Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Spagna

In questa pagina trovate articoli riguardanti Spagna.
football line

Analisi Spagna – Russia Quote scommesse Mondiali 2018

Data: 01/07/2018 – ore 16,00
Bookie: Bet365

Tempo di ottavi di finale e va in scena il match tra la sempre favorita Spagna e i padroni di casa pronti a dare il mille per mille per proseguire il cammino in questo Mondiale 2018 in Russia. Spagna-Russia (1,61 – 3,90 – 6.50), però, è molto di più. Per gli spagnoli che hanno fatto un po’ troppa fatica ad imporsi nella prima fase. Alla Roja brucia ancora sulla pelle l’uscita di scena dal Mondiale in Brasile nel 2014 nella prima fase, la seconda e non è stata ancora archiviata moralmente la sconfitta pesante agli ottavi di finale degli Europei 2016 contro l’Italia

E’ una Spagna arrivata al Mondiale già centrifugata sul piano psicologico con il terremoto della vigilia che ha portato alla sostituzione in panchina di Julen Lopetegui che ora è guidata da FernandoHierro. Oggi la sua vittoria mondiale vale 5 volte la posta. Ct che ha dimostrato grande personalità strigliando la squadra dopo la brutta prova contro la Tunisia. L’avvio della Russia, viceversa, ha superato le aspettative visto che la squadra è voltata agli ottavi di finale senza grandi affanni, grazie anche all’ottimo lavoro di impostazione di Cercesov che ha saputo trasformato una squadra senza grandi stelle in una compagine a tratti sorprendente e imprevedibile, quanto basta per disorientare gli avversari incontrati fin qui. Certo, la brutta prova contro l’Uruguay ha mostrato qualche crepa che va sanata per non rischiare di continuare a guardare la competizione casalinga da semplici spettatori. Che gara dobbiamo aspettarci sul piano tattico? Difesa e centrocampo della Spagna non sono in discussione. Carvajal, Piquè, Sergio Ramos e Jordi Alba danno tutte le garanzie del caso in fase difensiva, mentre in mezzo spazio ai soliti noti Busquets e Thiago Alcantara. Nessuna novità anche sulla trequarti. Iniesta sarà libero di muoversi come meglio crede da grande direttore d’orchiesta quale è, innescato da Isco e Silva. Gli unici dubbi riguardano l’ attacco: Diego Costa rischia l’esclusione e Aspas, in panchina, sta diventando simile ad una bestemmianon è destinato a restarci a lungo.
L’escluso eccellente di Cercesov potrebbe essere invece Smolov. Il commissario tecnico della Russia infatti propende per la conferma di tutti i suoi bomber della prima fase: Samedov, Golovin e Cheryshev daranno man forte all’unica punta Dzyuba. In difesa, da destra verso sinistra, Fernandes, Kutepov, Ignashevich e Zhirkov. Se la Russia dovesse passare il turno dopo i calci di rigore la sua vittoria varrebbe 15 volte la puntata.

football line

Pronostico Spagna – Russia Quote scommesse Mondiali 2018

Spagna - Russia, Mondiali 2018

Partita: Spagna – Russia Mondiali 2018
Data: 01/07/2018 – ore 16:00
Pronostico di scommesse: Spagna
Quota: 1,57* (del 29/06/2018 alle ore 09:30)
Bookie: Bet365

Seconda giornata, domenica 1 luglio 2018, per gli ottavi di finale dei Mondiali di calcio 2018, che si apre con il confronto tra la Spagna e i padroni di casa della Russia. Eliminazione diretta, lo ricordiamo, e partita che si svolge a Mosca, alla “Luzhniki Arena” alle 16.00 ora italiana.

La Spagna ha vinto un girone davvero rocambolesco: la composizione defintiiva della classifica si è avuta soltanto nei minuti finali delle ultime due gare. Le “Furie Rosse”, a pari punti con il Portogallo, si sono aggiudicate il primo posto del Gruppo B per una rete segnata in più. Due pareggi, con i lusitani e il Marocco, in mezzo la vittoria per 1 a 0 con l’Iran.

Non è stato un girone eliminatorio facilissimo per una squadra che sembra avere in qualche modo sofferto l’improvviso cambio di commissario tecnico deciso quasi alla vigilia dei mondiali dalla Federazione. Come noto, Lopetegui è stato licenziato dopo l’annuncio del suo ingaggio da parte del Real Madrid per la prossima stagione. Al suo posto è arivato Hierro, che ha deciso, come si dice, di “non toccare nulla”, ma è normale che situazioni del genere possano avere un contraccolpo psicologico, anche minimo.

La Russia era partita benissimo, nella partita inaugurale dell’intera competizione, infliggendo un 5 a 0 all’Arabia Saudita seguito dal 3 a 1 sull’Egitto. Ma poi la squadra di casa è stata “messa in riga” da un Uruguay che in questo momento sta confermando il suo stato di forma: 0-3 e secondo posto nel Gruppo A, proprio alle spalle della squadra di Tabarez che è a punteggio pieno.

Per la formazione allenata da Cherchesov è l’occasione per rimanere nei Mondiali organizzati in casa, ma c’è da dire che la Spagna appare comunque una squadra di qualità superiore, nonostante sia partita con il freno a mano tirato, peraltro non l’unica tra le grandi. Schieramento speculare, un 4-2-3-1. Partiamo dagli iberici, che per chi fa i pronostici giocano “in casa”, nel senso che rappresentano l’1, mentre la Russia è il 2.

De Gea il portiere della Spagna, difesa con Carvajal, Piqué, Ramos e Jordi Alba, in mediana Busquets e Thiago Alcantara, sulle ali David Silva e Isco, trequartista Iniesta alle spalle di Diego Costa, anche se in questa occasione potrebbe essere lasciato spazio ad Aspas.

Nella Russia potrebbe partire ancora dalla panchina Smolov. Cherchesov dovrebbe infatti confermare i titolari della prima fase riproponendo Golovin trequartista. Davanti al portiere russo Akinfeev, i terzini saranno Fernandes e Zhirkov, i difensori centrali Kutepov e Ignashevich, in mediana Gazinskiy e Zobnin, sulle ali Samedov e Cheryshev, mentre Golovin dovrebbe agire alle parti di Dzyuba.

La Russia non ha mai sconfitto la Spagna nei cinque precedenti giocati dopo lo scioglimento dell’URSS, ed è il primo scontro diretto che avviene nei Mondiali, dopo tre tutti vinti dagli iberici agli Europei nel 2004 e nel 2008, dove le due squadre si sono ritrovate anche in semifinale. Pareggiate invece due amichevoli nel 2006 e lo scorso anno.

Spagna – Russia pronostico:

Spagna – Russia: la squadra iberica è favorita sui padroni di casa

Spagna – Russia quote* scommesse con Bet365
Spagna 1,57/ pareggio 4,00/ Russia 7,00
(Quote scommesse del 29/06/2018 alle ore 09:30)

football line

Pronostico Spagna – Marocco Quote Scommesse Mondiali 2018

Partita: Spagna – Marocco Mondiali 2018
Data: 25/06/2018 – ore 20.00
Pronostico di scommesse: Spagna
* Quota:1,36 (del 22/06/2018 alle ore 22:04)
Bookie: Bet365

Lunedì 25 giugno alle ore 20.00 saranno disputate le gare valide per il terzo e ultimo turno nel girone B ai Mondiali 2018. A Kaliningrad si troveranno di fronte Spagna e Marocco con la “Furia Roja” appaiata a quattro punti con il Portogallo che è alla ricerca degli ottavi di finale contro i “Leoni dell’Atlante” che vogliono salutare i Mondiali 2018 andando a punti per la prima volta in questo girone B.

Si tratterà del terzo confronto fra la decima e la 42esima nel ranking FIFA del 7 giugno, con la Spagna che si è imposta nei playoff per i Mondiali 1962, la cui fase finale è andata in scena in Chile, grazie a un 3-2 casalingo e a un 1-0 in trasferta.

La Spagna, che ha subìto la finora ultima sconfitta con uno 0-2 per opera dell’Italia negli ottavi di finale a EURO 2016, è imbattuta da 22 uscite, nelle quali ha raccolto 15 vittorie e sette pareggi. Il bilancio della “Furia Roja” sotto la guida dell’ormai ex CT Julen Lopetegui, che era stato esonerato alla vigilia dei Mondiali 2018 dopo che il Real Madrid ne aveva annunciato l’ingaggio come successore di Zinedine Zidane, era stato di 14 successi e di sei pari. Nelle amichevoli del 2018 si erano, però, alternati due 1-1 in Germania e fra mura amiche contro la Svizzera a un 6-1 contro l’Argentina e un 1-0 contro la Tunisia in gare anch’esse disputate davanti al proprio pubblico. Fernando Hierro aveva debuttato in panchina il 15 giugno con un 3-3 nel derby iberico contro il Portogallo che ha segnato l’esordio di entrambe le big del girone B ai Mondiali 2018. Questo pareggio era bruciato alla Spagna perché è vero che i Lusitani erano andati due volte in vantaggio le prime reti di Cristiano Ronaldo, ma il secondo gol di CR7 al 44° minuto era stato causato da un incredibile errore del portiere “inglese” De Gea del Manchester United e la terza rete di Ronaldo era arrivata all’88° minuto. La “Furia Roja” aveva capovolto l’incontro all’inizio della ripresa grazie alla seconda rete di Diego Costa dell’Atlético Madrid al 55° minuto e di Nacho del Real Madrid al 58° minuto. Costa è stato anche l’autore del gol marcato dalla “Furia Roja” al 54° minuto della sfida contro l’Iran del 20 giugno in una sfida dominata dalla Spagna che, però, ha fatto fatica nel superare il “Team Melli” che ha trovato la sua forza nel gioco compatto e in una difesa molto solida.

Hierro dovrebbe recuperare Pepe Reina, ma l’ormai ex portiere del Napoli recentemente passato al Milan è destinato a prendere posto in panchina perché De Gea dovrebbe partire titolare anche contro il Marocco. La difesa dovrebbe essere formata da Carvajal del Real Madrid, da Piqué del Barcellona, da Sergio Ramos del Real Madrid e da Alba del Barcellona. Dietro alla retroguardia, il CT della Spagna dovrebbe optare per un solo mediano, Busquets del Barcellona, oltre che per una linea di trequarti formata da Lucas Vázquez e da Isco del Real Madrid, da Iniesta del Barcellona e da David Silva del Manchester City. Dopo le tre nelle prime due uscite ai Mondiali 2018 è confermatissimo l’attaccante Costa.

Il Marocco è l’unica formazione già eliminata nel girone B ai Mondiali 2018. I “Leoni dell’Atlante” guidati dal tecnico francese Hervé Renard, che erano giunti in Russia imbattuti dal giugno 2017 e che si erano per esempio imposti per 2-1 sia contro la Serbia sia contro la Slovacchia, avevano subìto all’esordio del 15 giugno uno 0-1 contro l’Iran. La sfida contro gli Asiatici alla vigilia considerati come la formazione più debole del gruppo era destinata a terminata con il punteggio per 0-0, ma l’autorete dell’attaccante Bouhaddouz del St. Pauli (seconda Bundesliga tedesca) del 95° minuto aveva trafitto una difesa che non aveva incassato reti nelle sei gare validi per il gruppo C della terza fase nelle qualificazioni africane. Inoltre i “Leoni dell’Atlante” avevano perso al 76° minuto una delle loro stelle, Nordin Amrabat, che milita nella La Liga spagnola fra le fila del Leganés e che era stato a forte rischio per la sfida contro il Portogallo. L’ala destra non solo ha recuperato in tempo per la sfida contro i Campioni d’Europa in carica, ma ha anche creato molti problemi alla difesa dei Lusitani. Il Marocco ha fatto un’ottima figura contro la “Selection das Quinas”, ma non è riuscito a pareggiare l’1-0 siglato da CR7 al quarto minuto e dunque non ha più possibilità di passare agli ottavi di finale.

Renard allo stato attuale ha a disposizione tutti i 23 giocatori che si trovano in Russia per i Mondiali 2018 e dovrebbe proporre un 4-2-3-1, nel quale l’unica punta “turca” Boutaïb del Yeni Malatyaspor dovrebbe essere supportata dalla linea di trequarti formata aa Nordin Amrabat, dal Campione di Turchia Belhanda del Galatasaray e dal vicecampione d’Olanda Ziyech dell’Ajax. Un altro “olandese”, El Ahmadi del Feyenoord, e Boussoufa dell’Al-Jazira di Abu Dhabi dovrebbero comporre la mediana. Nella difesa a quattro davanti a Munir che milita nella seconda divisione spagnola fra le fila del Numancia dovrebbero partire titolari un altro “turco”, Dirar del Fenerbahce, lo juventino Benatia, da Costa terzo in Turchia con l’Istanbul Başakşehir e un’altra ottima conoscenza del calcio spagnolo, Hakimi del Real Madrid.

Spagna – Marocco Pronostico *

Pronostico Spagna – Marocco: Gli uomini di Hierro partono favoriti per l’ultima uscita nel girone B contro la squadra guidata da Renard.

Spagna – Marocco Mondiali 2018 Quote Scommesse

* Quote di scommesse da Bet365
Spagna 1,36 / Pareggio 5,00 / Marocco 11,00
(Quote scommesse del 22/06/2018 alle ore 22:04)

football line

Analisi Spagna – Marocco Quote scommesse Mondiali 2018


Data: 25/06/2018 – ore 20,00
Bookie: Bet365

Gruppo B alle battute finali : si gioca Spagna – Marocco (1,36 – 5,00 – 11,00). Dopo il pari di apertura con il Portogallo la formazione iberica ha battuto di misura l’Iran, appaiandosi al primo posto in classifica proprio con i cugini lusitani (nel caso Spagna e Portogallo dovessero ritrovarsi in finale la quota sarebbe 23,00) . In questi Mondiali di Russia il Marocco si è rivelato un flop soprattutto a con la sconfitta alla prima giornata contro l’Iran. Non dovrebbe avere quindi grandi problemi la formazione di Hierro che dovrà cercare la vittoria per chiudere il girone in testa, approfittando di un’avversaria ormai demotivata già fuori dalla competizione. Il Marocco infatti non ha nulla da perdere: unico rischio per gli spagnoli, la prova di orgoglio. Il colpo di coda che potrebbe creare qualche grattacapo alle Furie Rosse. Il Marocco ha effettuato più tiri della squadra avversaria in tutte le ultime sei sconfitte in Coppa del Mondo (Portogallo e Iran nel 2018, il Brasile nel 1998, Olanda, Arabia Saudita e Belgio nel 1994).

Sono solo due i precedenti incontri tra Spagna e Marocco – andata e ritorno dei playoff per la Coppa del Mondo 1962, in cui la Spagna vinse sia fuori casa (1-0), che tra le mura amiche (3-2). La Spagna ha vinto tre dei quattro incontri dei Mondiali contro squadre africane , segnando almeno due gol ad incontro (complessivamente 11 reti).
Il Marocco ha perso solo una delle ultime quattro gare finali della fase a gironi in Coppa del Mondo successo 3-0 contro la Scozia nel 1998 – il più recente della serie.
Se dovesse perdere questo incontro, sarebbe la seconda volta in cui il Marocco viene sconfitto in tutte le gare disputate in un’edizione del Mondiale, dopo aver perso tutte le partite giocate nel 1994.
La Spagna ha terminato come prima nel proprio gruppo in tre delle ultime quattro edizioni di Coppa del Mondo (prima del 2018), l’unica eccezione in questa striscia è stata nel 2014, quando finì terza.E ha vinto la partita finale della fase a gironi in tutte le ultime otto edizioni dei Mondiali, una striscia che dura sin dal 1986.

La Spagna potrebbe cambiare poco rispetto alla partita scorsa, vinta contro l’Iran. La difesa dovrebbe essere confermata, con il definitivo recupero di Carvajal sulla destra accompagnato dalla coppia Ramos-Piqué e da Jordi Alba sulla sinistra. A centrocampo mediana a 2 composta da Iniesta e Busquets, mentre sulla trequarti spazio al trittico Vazquez, Isco e David Silva. Unica punta confermato Diego Costa (capocannoniere del torneo paga 6 volte la puntata). L’attaccante ha segnato nove gol nelle sue ultime nove partite internazionali giocate da titolare con la Spagna.
In casa Marocco dovrebbero esserci, anche qui, poche novità. La difesa sarà guidata da Benatia, mentre il centrocampo sarà composto da Belhanda e Ziyech, forse il migliore nell’ultimo match contro il Portogallo. Anche qui, nel 4-2-3-1, agirà come unica punta El Kaabi.

football line

Analisi Iran – Spagna Quote scommesse Mondiali 2018


Data: 20/06/2018 – ore20,00
Bookie: Bet365

Secondo giro di giostra ai Mondiali di Russia. La seconda giornata del Gruppo B della Coppa del Mondo sarà un banco di prova per molte big che hanno steccato alla prima. Non è proprio così per la Spagna che ha solo frenato contro il Portogallo costretta a spartire la posta con lo stato di forma fenomenale di Cristiano Ronaldo e con il suo Portogallo. Iran e Spagna comunque è già una gara che potrebbe dare risposte importanti (23,00 – 8,00 – 1,16) . La sorpresa Iran si è portata subito a 3 punti battendo il Marocco e approfittando del pareggio iberico e adesso si gioca la gara con la Spagna con un’acquolina in bocca impensabile fino a qualche giorno fa. Insomma c’è già in palio un pezzo di qualificazione con la nazionale iraniana che non ha avuto giornate facili dopo il grande rischio corso in aereo nel trasferimento con un motore andato a fuoco e un ‘atterraggio da film di Hollywood. Chissà se ne risentirà la tranquillità della formazione persiana che dovrà per forza di cose ritrovare concentrazione per affrontare una squadra, la Spagna, che pur fermata sul 3-3 dal Portogallo ha mostrato una grande condizione nella gara di esordio.

Fatto sta che l’autorete del marocchino Bouheddouz sul finale di partita con l’Iran ha rimescolato non poco le carte del girone che alla vigilia sembrava piuttosto scontato. Ora di fatto l’Iran si trova con un bel match piont a disposizione per sparigliare ulteriormente il tavolo e mettere in ghiaccio la qualificazione agli ottavi (3,75 in caso di qualificazione e 13,00 in caso di un clamoroso piazzamento al primo posto) . In caso di successo, infatti, l’Iran raggiungerebbe per la prima volta nella sua storia l’accesso agli scontri diretti. Solo nel 1998, infatti, con il 2-1 sugli USA avevano toccato quota 3 punti.
In Coppa del Mondo non ci sono precedenti tra Iran e Spagna che dunque si sfidano ufficialmente per la prima volta nella loro storia.

Sul fronte spagnolo Hierro sembra avere ben salde le redini della squadra. L’addio di Lopetegui sembra già un ricordo nonostante la spaccatura creata tra federazione e giocatori. Oggettivamente il 3-3 con il Portogallo ha mostrato qualche crepa difensiva (contro l’iran l’opzione GOL con entrambe le squadre in rete è in lavagna a 3,40) ma non certo attribuibile alla nuova guida tecnica. Il sorpasso comunque non sembra un’impresa impossibile, anzi. Tra le big più accreditate ad arrivare fino alla fine della competizione le furie rosse sembrano la squadra maggiormente in palla. E anche i numeri sono dalla parte di Hierro e dei suoi. Nella seconda gara delle fasi a gironi dei Mondiali la Spagna vanta nove vittorie, tre pareggi e un solo ko. L’unica sconfitta è proprio nell’ultima edizione, in Brasile, quando le Furie Rosse furono sconfitte al Maracanà per 2-0 dal Cile. Gli iberici su 13 precedenti hanno passato il girone in otto occasioni, uscendo in cinque.

football line

Pronostico Iran – Spagna Quote Scommesse Mondiali 2018

Partita: Iran – Spagna Mondiali 2018
Data: 20/06/2018 – ore 20.00
Pronostico di scommesse: Spagna
* Quota:1,18 (del 17/06/2018 alle ore 23:30)
Bookie: Bet365

Mercoledì 20 giugno andranno in scena le partite valevoli per la seconda giornata nel girone B del Mondiali 2018 e alle ore 20.00 Kazan sarà il teatro dell’inedito incontro fra Iran e Spagna. Si troveranno di fronte la 37esima e la decima nel ranking FIFA pubblicato il 7 giugno scorso che prima dei rispettivi esordi del 15 giugno erano state considerate anche dai quotista come la formazione più debole e la favorita per il primo posto nel gruppo B. Un pronostico decisamente in discussione dopo il sorprendente 1-0 dell’Iran nella sfida fra le outsider contro il Marocco e il rocambolesco 3-3 della “Furia Roja” nel derby iberico contro il Portogallo, con il quale ora è appaiata a un punto.

L’Iran guidato dal portoghese Carlos Queiroz, che già di per sé è l’unica formazione nel girone B che non ha fra le proprie fila giocatori che militano nei cinque più importanti campionati europei, alla vigilia dei Mondiali 2018 era stato penalizzato anche dall’embargo degli Stati Uniti, a causa del quale la Nike aveva bloccato la fornitura degli scarpini ai giocatori del “Team Melli”. Inoltre la rappresentativa asiatica era uscita sconfitta da entrambe le amichevoli del 2018 contro altre formazioni di medio-alto livello. L’Iran si era dovuto piegare il 23 marzo per 0-1 in Tunisia e il 28 maggio per 1-2 in Turchia. Un aspetto a favore del “Team Melli” era forse stato un 2-1 contro un’altra formazione del Maghreb, l’Algeria del 27 marzo. L’1-0 contro la Lituania nella prova generale dell’8 giugno aveva, però, deluso Queiroz. In una sfida fra due formazioni che hanno fatto del gioco compatto e della difesa le loro forze, forse era scritto che il gol decisivo arrivasse nei tempi di recupero, e addirittura al 95° minuto, oltre che con un autogol, quello di Bouhaddouz.

Nell’Iran è tornato ad allenarsi il mediano Ebrahimi dopo un infortunio subìto nella partita vinta contro il Marocco, ma il giocatore dell’Esteghlal di Teheran dovrebbe partire dalla panchina. Il 65enne CT dell’Iran dovrebbe optare su un 4-3-3, nel quale l’”olandese” Jahanbakhsh dell’AZ Alkmaar, il “russo” Azmoun che milita proprio nel Rubin Kasan e Taremi che gioca nel Qatar con l’Al-Gharafa dovrebbero formare il tridente offensivo. Un altro “russo”, Ezatolahi dell’Amkar Perm dovrebbe comporre il centrocampo insieme ai “greci” Shojaei dell’AEK Atene e Hajsafi dell’Olympiacos Pireo. Nella difesa a quattro davanti a Beiranvand del Persepolis dovrebbero giocare dal primo minuto il “belga” Rezaeian dell’Oostende, Cheshmi dell’Esteghlal, Pouraliganji che milita nel club qatariano dell’Al-Sadd e Mohammadi che gioca anch’esso in Russia, nell’Akhmat Grozny.

La Spagna affronta l’Iran a pochi giorni dall’esordio di Fernando Hierro sulla panchina della “Furia Roja” in seguito all’esonero di Julen Lopetegui a sua volta presentato il 14 giugno come nuovo tecnico del Real Madrid. Con il rocambolesco 3-3 contro il Portogallo, la Nazionale spagnola da un lato ha mantenuto l’imbattibilità iniziata con l’era di Lopetegui dopo EURO 2016 con 14 vittorie, oltre che con sette pareggi, e dall’altro ha il rimpianto della terza rete di Cristiano Ronaldo subita all’88 minuto. La “Furia Roja”, che aveva agguantato il pareggio per 1-1 al 24° minuto con una rete di Diego Costa dell’Atlético Madrid, aveva capovolto un successivo svantaggio per 1-2 grazie al secondo gol di Costa al 55° minuto e al 3-2 siglato da Nacho del Real Madrid al 58° minuto. La Spagna aveva così reagito al meglio dopo la papera del portiere De Gea del Manchester United che aveva permesso a CR7 di segnare il gol del 2-1 poco prima dell’intervallo (44°).

Si è trattato allo stesso tempo del quarto pari per la “Furia Roja” nelle finora ultime sei uscite, durante le quali la Nazionale spagnola si è imposta soltanto il 27 marzo per 6-1 davanti al proprio pubblico contro l’Argentina e sempre fra mura amiche il 9 giugno contro la Tunisia. Erano invece arrivati pareggi con un 3-3 sul campo della Russia a metà novembre e due 1-1 in Germania del 23 marzo, oltre che in casa contro la Svizzera del 3 giugno.

Nonostante il gol all’esordio mondiale contro il Portogallo, il terzino destro Nacho dovrebbe essere sostituito dal compagno di club Dani Carvajal che dovrebbe formare il pacchetto difensivo davanti a De Gea insieme a Piqué del Barcellona, a Ramos del Real Madrid e ad Alba del Barcellona. Busquets e Iniesta del Barcellona dovrebbero comporre il centrocampo insieme a Koke dell’Atlético Madrid. In attacco dopo la doppietta è confermatissimo Diego Costa che dovrebbe essere affiancato nel tridente dall’inglese” David Silva del Manchester City e da Isco del Real Madrid.

Iran – Spagna Pronostico *

Pronostico Iran – Spagna: Nonostante il colpaccio degli uomini di Queiroz ai danni del Marocco e i quattro pari nelle più recenti sei gare della formazione di Hierro, i bookmakers ritengono praticamente impossibile una non vittoria della “Furia Roja” contro il “Team Melli”.

Iran – Spagna Mondiali 2018 Quote Scommesse

* Quote di scommesse da Bet365
Iran 21,00 / Pareggio 7,50 / Spagna 1,18
(Quote scommesse del 17/06/2018 alle ore 23:30)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.