Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Spagna

In questa pagina trovate articoli riguardanti Spagna.
football line

Nations League, Croazia – Spagna: Betfair offre una quota maggiorata come bonus di benvenuto

Betfair

Giovedì 15 novembre alle 20.45 la quinta e penultima giornata nella Lega A della Nations League ci propone ad esempio la sfida fra la Croazia e la Spagna. La partita in programma allo stadio Maksimir di Zagabria è allo stesso tempo un testacoda nel gruppo 4 fra i vicecampioni del mondo che hanno raccolto un punto in due gare e la capolista che ha conquistato sei punti in tre gare. La Croazia, che nel primo scontro diretto contro la Spagna dell’11 settembre ha subìto uno 0-6 sul campo di Elche, con un successo casalingo potrebbe tornare in corsa per il primo posto.

Una quota maggiorata su Croazia – Spagna di Nations League per i nuovi utenti

Complice anche il risultato all’andata, per i bookmakers la “Furia Roja” guidata da Luis Enrique parte favorita anche per l’incontro Croazia – Spagna. La quota per le scommesse sportive sugli ospiti proposta da Betfair è di 2,10*. L’operatore propone, però, anche una quota maggiorata dedicata a Croazia – Spagna  come bonus di benvenuto di Betfair. I nuovi clienti che s’iscriveranno col codice offerta “ZWC164” potranno sfruttare una quota di 6,00* sul successo degli ospiti nella partita della Croazia contro la Spagna. Per approfittare della promo è necessario puntare non più di 10 Euro. Allo stesso tempo l’offerta vale soltanto per le scommesse pre-match sull’esito finale 1X2. Se la giocata dovesse essere perdente, Betfair rimborserà la scommessa su Croazia – Spagna nel giro di 24 ore.

Come riscattare il bonus scommesse sportive del bookmaker Betfair

Il bonus fino a 10 Euro potrà essere usato subito dopo l’accredito sul conto scommesse e non potrà immediatamente essere prelevato. Bisognerà piazzare scommesse che abbiano come importo complessivo pari al quadruplo del bonus scommesse sportive ricevuto dal bookmaker Betfair dopo Croazia – Spagna. In caso di necessità si userà il saldo principale. Inoltre le giocate devono contenere eventi con la quota minima di 1,50.

football line

Pronostico Spagna – Inghilterra Quote scommesse UEFA Nations League

Partita: Spagna – Inghilterra UEFA Nations League
Data: 15/10/2018 – ore 20:45
Pronostico di scommesse: Spagna
* Quota: 1,66 (del 14/10/2018 alle ore 23:50)
Bookie: Bet365

Una può chiudere anzitempo la pratica per arrivare ai playoff “in carrozza”, l’altra invece rischia molto. A Siviglia, allo stadio “Benito Villamarin”, Spagna e Inghilterra si affrontano nella quarta giornata della UEFA Nations League, per il Gruppo 4 della Lega A. I vicecampioni del mondo, schiantati in modo così inatteso dalla formazione iberica, e ultimi evidentemente per differenza reti, hanno poi pareggiato 0 a 0 con gli inglesi in quella che doveva essere una rivincita della semifinale mondiale, vinta dai croati ai supplementari.

Le “Furie Rosse” guidate da Luis Enrique sono a punteggio pieno, dopo aver sconfitto gli stessi inglesi per 2 a 1 (in rimonta) e la Croazia addirittura con un tennistico 6 a 0.

E adesso la formazione di Gareth Southgate, reduce anch’essa da un mondiale positivo dove si è classificata al quarto posto, deve cercare di fermare questa Spagna così lanciata, dopo la crisi che era stata provocata dal licenziamento di Lopetegui che, si è visto dopo, ha compromesso il mondiale di una squadra che sembrava non avere più punti di riferimento, a parte un Iniesta al passo d’addio che comunque predicava nel deserto.

Con Luis Enrique, la squadra ha ritrovato la forza, la voglia di vincere ed il coraggio, e lo si è visto proprio in questa manifestazione. Per non farsi mancare nulla, giovedì 11 ottobre in amichevole ha dato ulteriore prova del suo stato di forma, vincendo 4 a 1 in Galles.

Luis Enrique dovrebbe schierare un 4-3-3: de Gea tra i pali, Nacho e il capitano Ramos difensori centrali, Gaya e Azpilicueta terzini, Busquets in regia, con Saul e Ceballos a completare il centrocampo, tridente con il milanista Suso, Rodrigo e Asensio.

3-5-2 invece per l’Inghilterra che davanti al portiere Pickford dovrebbe schierare in difesa Gomez, Stones e Maguire, esterni Trippier e Chillwell, Henderson regista, Barkley e Winks interni, in attacco la coppia formata da Sterling e Kane.

Gli inglesi hanno vinto solo uno degli ultimi cinque precedenti, l’andata in Nations League e quattro amichevoli dal 2009 al 2016. L’unica vittoria dei “Tre Leoni” avvenne nel 2011, in amichevole per 1 a 0. Per trovare un altro impegno ufficiale dobbiamo tornare indietro di 22 anni, Euro 1996, quarti di finale finiti zero a zero e vittoria dell’Inghilterra ai rigori. Quello prima, è addirittura ai Mondiali di Spagna del 1982, vinti come sappiamo dall’Italia di Bearzot. Spagna e Inghilterra erano nel Gruppo B della seconda fase, pareggiarono zero a zero. Si qualificò la Germania, unica a vincere una partita di quel girone, proprio contro gli iberici. C’è da dire che gli inglesi non hanno brillato nelle loro ultime trasferte in Spagna, considerandole comunque in un arco di tempo dal 2004 al 2015: tre sconfitte consecutive.

Spagna – Inghilterra pronostico

Spagna – Inghilterra: ovviamente la formazione di casa è nettamente favorita.

Spagna – Inghilterra quote scommesse*

Bet365: Spagna 1,66/ pareggio 4,00/ Inghilterra 5,75
Bwin: Spagna 1,65/ pareggio 3,70/ Inghilterra 5,25
(Quote scommesse del 14/10/2018 alle ore 23:50)

football line

Pronostico Spagna – Croazia Quote scommesse UEFA Nations League

Partita: Spagna – Croazia UEFA Nations League
Data: 11/09/2018 – ore 20:45
Pronostico di scommesse: Spagna
* Quota: 1,72 (del 10/09/2018 alle ore 21:40)
Bookie: Bet365

È sembrata la squadra più in forma dell’intera UEFA Nations League, battendo in rimonta l’Inghilterra a Wembley. Adesso la Spagna affronta la Croazia vicecampione del mondo, ma senza più alcuni uomini importanti (Modric comunque c’è sempre) nella sua seconda partita per la Lega A di questo torneo, Gruppo 4. Si gioca alle 20.45 di martedì 11 settembre 2018 allo stadio “Manuel Martinez Valero” di Elche, località che si trova nella comunità autonoma valenciana.

Per ora la cura di Luis Enrique, nuovo commissario tecnico, sembra funzionare anche perché il gruppo già si motiva da solo, dopo gli ultimi mondiali da dimenticare. Ricordiamo che le “Furie Rosse”, che tra l’altro ci avevano costretto agli spareggi nelle qualificazioni vincendo il nostro girone, sono invece uscite agli ottavi dalla fase finale del torneo in Russia, eliminate ai rigori dai padroni di casa.

E quello che aveva fatto scalpore era come il gioco spagnolo fosse diventato prevedibile, e qualcosa era cambiato solo dopo l’ingresso tardivo di un Iniesta inizialmente escluso dall’allora commissario tecnico Hierro, subentrato a Lopetegui, lo ricordiamo cacciato prima del Mondiale perché già annunciato dal Real Madrid come prossimo allenatore. Tutto questo aveva creato confusione prima di una manifestazione che avrebbe dovuto vedere la Spagna tra le protagoniste, e che invece probabilmente la Federazione con la sua scelta ha minato anzitutto nel clima interno. Certo Iniesta avrebbe preferito un addio migliore alla nazionale, e adesso forse si consolerà guardando la Spagna capace di rimontare e vincere in un tempio del calcio mondiale come Wembley.

Adesso arriva la Croazia, reduce da quegli stessi Mondiali in cui è stata la vera rivelazione arrivando seconda alle spalle della Francia, e nei giorni scorsi impegnata in un’amichevole contro il Portogallo sempre privo di Cristiano Ronaldo, terminata sul risultato di 1 a 1. Abbiamo detto: alcuni protagonisti di quel Mondiale e di quel secondo posto hanno lasciato, come lo juventino Mandzukic, Subasic e Corluka, ma con altri ancora saldamente presenti, come il già citato Modric o l’interista Perisic.

Sarà difficile per la difesa croata, in ogni caso, sicuramente non una partita che si possa giocare di rimessa, perché nelle ultime nove partite disputate, sette ufficiali e due amichevoli, la squadra ha sempre subito gol, mentre la nazionale iberica è notoriamente molto prolifica, anche nelle partite non vinte comunque va a segno. L’ultimo 0 quanto a reti segnate risale all’ottavo di finale di Euro 2016 perso proprio con l’Italia (0-2) il 27 giugno 2016: il che significa che la Spagna va sempre in rete, ormai da 25 partite comprendendo anche le amichevoli. Insomma: bisogna segnarne uno di più, perché lo zero a zero, contro gli spagnoli, è davvero improbabile.

Ma anche Luis Enrique, che vuole il pressing e il possesso di palla, di fronte a una Croazia forte dovrà prendere le sue contromisure. Probabilmente ancora una volta resteranno fuori Sergi Roberto e Alvaro Morata. In campo dovrebbe andare un 4-3-3 con De Gea tra i pali, terzini Carvajal e Alonso, difensori centrali Nacho e Ramos, Busquets regista con Niguez e Thiago Alcantara mezzeali, tridente con Asensio, Moreno e Isco.

Il confermatissimo Zlatko Dalic, secondo il quale pareggiare sarebbe un buon risultato in questa gara, dovrebbe rispondere con un 4-2-3-1: portiere Lovre Kalinic, terzini l’interista Vrsaljko e Barisic, difensori centrali Jedvaj e Mitrovic, in mediana Modric e Rakitic, sulle ali Pjaca e Perisic, Kovacic seconda punta alle spalle di Santini.

Cinque precedenti, dei quali tre amichevoli. Una sola vittoria della Croazia, 2 a 1 nel girone eliminatorio di Euro 2016, che permise alla formazione balcanica di vincere il gruppo davanti agli stessi iberici, qualificando entrambe le nazionali. Quattro anni prima, sempre nella competizione continentale, aveva invece vinto la Spagna 1 a 0, prima nel suo girone davanti all’Italia. Croati terzi e quindi eliminati. Il resto, come si diceva, sono partite amichevoli, due vinte dalla Spagna nel 1999 e nel 2006, l’altra, disputata nel 2000, si era chiusa senza reti.

Spagna – Croazia pronostico

Spagna – Croazia: ovviamente favorita la squadra di casa.

Spagna – Croazia quote scommesse*

Bet365: Spagna 1,72/ pareggio 3,80/ Croazia 5,50
William Hill: Spagna 1,67/ pareggio 3,80/ Croazia 5,00
(Quote scommesse del 10/09/2018 alle ore 21:40)

football line

Pronostici Inghilterra – Spagna quote scommesse Nations league

Data: 08/09/2018 – ore 20,45
Pronostico: Spagna
*Quota: 2,70 (del 08/09/2018 alle ore 01:30)
Bookie: Bet 365

Ancora un big match in Nations League, che vedrà impegnate l’Inghilterra e la Spagna che dopo i Mondiali si ripresentano con esperienze differenti. L’Inghilterra si è avvicinata al sogno come non le accadeva da anni guidata dall’ottimo Southgate. Ha riavvicinato gli inglesi alla nazionale che si è battuta con grande orgoglio gettando le basi di una maturazione che potrebbe riservare grandi sorprese trattandosi di un gruppo di ottimi elementi molto giovani. Dall’altra parte la Spagna che ha giocato un modestissimo e deludente mondiale. Subito piegata dalla tripletta di Cristiano Ronaldo non è riuscita a recuperare in corsa e ha chiuso un ciclo d’oro con le pive nel sacco. Ma alle furie rosse non mancano certo ricambi e talenti.
L’Inghilterra di Southgate cerca dunque conferme dopo il buono che ci ha già fatto vedere. La Spagna, presa per mano dal nuovo allenatore, Luis Enrique, deve ritrovare in fretta fasti e motivazioni. Luis Enrique dovrà trovare giocatori giovani ed efficaci per il suo sistema di gioco per rimpiazzare chi se ne è andato e chi sta arrivando a fine corsa. Una gara comunque con mille sfaccettature e molti scontri interessanti anche tra i singoli che sgomiteranno per mettere in vetrina il proprio talento.
L’Inghilterra riparte da diversi punti fermi in un girone molto difficile che ospita anche i vice campioni del mondo della Croazia. Motivo in più per partire alla grande e guadagnare terreno mettendo in cassaforte i primi tre punti. Southgate punterà sulla difesa a 3 che ha tanto ben figurato in Russia. Con due assi del Manchester City di Guardiola come Walker e Stones, insieme ad un ottimo difensore sul centrosinistra, Maguire, per sfruttare al meglio la velocità di Walker a destra.
Non vedremo la coppia Trippier del Tottenham e Young del Manchester United a causa dell’infortunio di quest’ultimo. A sinistra dovrebbe quindi giocare Delph a dare man forte al centrocampo. I 3 centrali di centrocampo sono Dier, col doppio compito di avviare l’ azione e abbassarsi fra i centrali nel caso di non copertura da parte di uno dei due centrali esterni, mentre accanto a lui in posizione di mezzali dovrebbero giocare Dele Alli, in buona forma con il Tottenham e Loftus-Cheek, pupillo di Sarri al Chelsea.
In attacco invece gli intoccabili sono Harry Kane e Raheem Sterling che dovrà cercare di essere più efficace e presente sotto porta.
La Spagna deve rinfrescare il suo gioco sfruttando anche la tradizione e alcuni meccanismi trasmessi di generazione in generazione. E Luis Enrique è sicuramente l’uomo migliore per gestire addii di peso come quello di Piqué che sarà rimpiazzato da Inigo Martinez, quest’anno autore del grande salto dalla Real Sociedad all’Athletic Bilbao. Con lui a Busquets toccherà più attenzione in fase di regia.
Ma soprattutto bisognerà capire come rinunciare a un monumento come Andres Iniesta. Saul dell’Atletico Madrid, si troverà sulle spalle questo fardello. Diego Costa dovrà creare spazio per Saul e per Asensio.

Inghilterra – Spagna: Inghilterra-Spagna ci proporranno sicuramente un match senza esclusione di colpi, con due squadre che giocano a viso aperto ma con meccanismi ancora da affinare. Prevediamo un 1 / 2 con tanti gol.

Inghilterra – Spagna: Nations League
*Quote scommesse (del 08/09/2018 alle ore 01:30)

Bet 365 Inghilterra 2,90 / pareggio 3,20/ Spagna 2,70
Unibet Inghilterra 2,85 / pareggio 3,10/ Spagna 2,70

football line

Analisi Spagna – Russia Quote scommesse Mondiali 2018

Data: 01/07/2018 – ore 16,00
Bookie: Bet365

Tempo di ottavi di finale e va in scena il match tra la sempre favorita Spagna e i padroni di casa pronti a dare il mille per mille per proseguire il cammino in questo Mondiale 2018 in Russia. Spagna-Russia (1,61 – 3,90 – 6.50), però, è molto di più. Per gli spagnoli che hanno fatto un po’ troppa fatica ad imporsi nella prima fase. Alla Roja brucia ancora sulla pelle l’uscita di scena dal Mondiale in Brasile nel 2014 nella prima fase, la seconda e non è stata ancora archiviata moralmente la sconfitta pesante agli ottavi di finale degli Europei 2016 contro l’Italia

E’ una Spagna arrivata al Mondiale già centrifugata sul piano psicologico con il terremoto della vigilia che ha portato alla sostituzione in panchina di Julen Lopetegui che ora è guidata da FernandoHierro. Oggi la sua vittoria mondiale vale 5 volte la posta. Ct che ha dimostrato grande personalità strigliando la squadra dopo la brutta prova contro la Tunisia. L’avvio della Russia, viceversa, ha superato le aspettative visto che la squadra è voltata agli ottavi di finale senza grandi affanni, grazie anche all’ottimo lavoro di impostazione di Cercesov che ha saputo trasformato una squadra senza grandi stelle in una compagine a tratti sorprendente e imprevedibile, quanto basta per disorientare gli avversari incontrati fin qui. Certo, la brutta prova contro l’Uruguay ha mostrato qualche crepa che va sanata per non rischiare di continuare a guardare la competizione casalinga da semplici spettatori. Che gara dobbiamo aspettarci sul piano tattico? Difesa e centrocampo della Spagna non sono in discussione. Carvajal, Piquè, Sergio Ramos e Jordi Alba danno tutte le garanzie del caso in fase difensiva, mentre in mezzo spazio ai soliti noti Busquets e Thiago Alcantara. Nessuna novità anche sulla trequarti. Iniesta sarà libero di muoversi come meglio crede da grande direttore d’orchiesta quale è, innescato da Isco e Silva. Gli unici dubbi riguardano l’ attacco: Diego Costa rischia l’esclusione e Aspas, in panchina, sta diventando simile ad una bestemmianon è destinato a restarci a lungo.
L’escluso eccellente di Cercesov potrebbe essere invece Smolov. Il commissario tecnico della Russia infatti propende per la conferma di tutti i suoi bomber della prima fase: Samedov, Golovin e Cheryshev daranno man forte all’unica punta Dzyuba. In difesa, da destra verso sinistra, Fernandes, Kutepov, Ignashevich e Zhirkov. Se la Russia dovesse passare il turno dopo i calci di rigore la sua vittoria varrebbe 15 volte la puntata.

football line

Pronostico Spagna – Russia Quote scommesse Mondiali 2018

Spagna - Russia, Mondiali 2018

Partita: Spagna – Russia Mondiali 2018
Data: 01/07/2018 – ore 16:00
Pronostico di scommesse: Spagna
Quota: 1,57* (del 29/06/2018 alle ore 09:30)
Bookie: Bet365

Seconda giornata, domenica 1 luglio 2018, per gli ottavi di finale dei Mondiali di calcio 2018, che si apre con il confronto tra la Spagna e i padroni di casa della Russia. Eliminazione diretta, lo ricordiamo, e partita che si svolge a Mosca, alla “Luzhniki Arena” alle 16.00 ora italiana.

La Spagna ha vinto un girone davvero rocambolesco: la composizione defintiiva della classifica si è avuta soltanto nei minuti finali delle ultime due gare. Le “Furie Rosse”, a pari punti con il Portogallo, si sono aggiudicate il primo posto del Gruppo B per una rete segnata in più. Due pareggi, con i lusitani e il Marocco, in mezzo la vittoria per 1 a 0 con l’Iran.

Non è stato un girone eliminatorio facilissimo per una squadra che sembra avere in qualche modo sofferto l’improvviso cambio di commissario tecnico deciso quasi alla vigilia dei mondiali dalla Federazione. Come noto, Lopetegui è stato licenziato dopo l’annuncio del suo ingaggio da parte del Real Madrid per la prossima stagione. Al suo posto è arivato Hierro, che ha deciso, come si dice, di “non toccare nulla”, ma è normale che situazioni del genere possano avere un contraccolpo psicologico, anche minimo.

La Russia era partita benissimo, nella partita inaugurale dell’intera competizione, infliggendo un 5 a 0 all’Arabia Saudita seguito dal 3 a 1 sull’Egitto. Ma poi la squadra di casa è stata “messa in riga” da un Uruguay che in questo momento sta confermando il suo stato di forma: 0-3 e secondo posto nel Gruppo A, proprio alle spalle della squadra di Tabarez che è a punteggio pieno.

Per la formazione allenata da Cherchesov è l’occasione per rimanere nei Mondiali organizzati in casa, ma c’è da dire che la Spagna appare comunque una squadra di qualità superiore, nonostante sia partita con il freno a mano tirato, peraltro non l’unica tra le grandi. Schieramento speculare, un 4-2-3-1. Partiamo dagli iberici, che per chi fa i pronostici giocano “in casa”, nel senso che rappresentano l’1, mentre la Russia è il 2.

De Gea il portiere della Spagna, difesa con Carvajal, Piqué, Ramos e Jordi Alba, in mediana Busquets e Thiago Alcantara, sulle ali David Silva e Isco, trequartista Iniesta alle spalle di Diego Costa, anche se in questa occasione potrebbe essere lasciato spazio ad Aspas.

Nella Russia potrebbe partire ancora dalla panchina Smolov. Cherchesov dovrebbe infatti confermare i titolari della prima fase riproponendo Golovin trequartista. Davanti al portiere russo Akinfeev, i terzini saranno Fernandes e Zhirkov, i difensori centrali Kutepov e Ignashevich, in mediana Gazinskiy e Zobnin, sulle ali Samedov e Cheryshev, mentre Golovin dovrebbe agire alle parti di Dzyuba.

La Russia non ha mai sconfitto la Spagna nei cinque precedenti giocati dopo lo scioglimento dell’URSS, ed è il primo scontro diretto che avviene nei Mondiali, dopo tre tutti vinti dagli iberici agli Europei nel 2004 e nel 2008, dove le due squadre si sono ritrovate anche in semifinale. Pareggiate invece due amichevoli nel 2006 e lo scorso anno.

Spagna – Russia pronostico:

Spagna – Russia: la squadra iberica è favorita sui padroni di casa

Spagna – Russia quote* scommesse con Bet365
Spagna 1,57/ pareggio 4,00/ Russia 7,00
(Quote scommesse del 29/06/2018 alle ore 09:30)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.