Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Serie B

In questa pagina trovate articoli riguardanti Serie B.
football line

Pronostico Lecce – Perugia Quote scommesse Serie B

Lecce – Perugia Quote scommesse*
Lecce 2,25/ pareggio 3,30/ Perugia 3,20
Data: 8 dicembre 2018 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Lecce – Perugia

Una partita che per i padroni di casa potrebbe addirittura valere il primato, in caso di passo falso del Palermo a Padova. Il Lecce affronta il Perugia allo stadio “Via del Mare” alle 15.00 di sabato 8 dicembre 2018 per la quindicesima giornata del campionato di calcio di Serie B 2018-2019. Oltretutto, se i salentini vincessero contro gli umbri, il risultato avrebbe portata storica, dato che gli unici due successi della squadra pugliese in questo confronto diretto risalgono addirittura al 1946 e al ’47: oltre settant’ anni. Due gli ex, entrambi importanti: sono Filippo Falco che ora gioca con i “Grifoni”, e l’attuale allenatore del Lecce Fabio Liverani che giocò in Umbria nell’ importante stagione 2000/01, sotto la guida di Serse Cosmi. Arbitro del confronto sarà Livio Marinelli di Tivoli.

La situazione del Lecce prima della sfida con il Perugia

Tre vittorie consecutive, in questo campionato così imprevedibile, hanno portato il neopromosso Lecce al secondo posto in classifica, a un solo punto da un Palermo che sembra essersi inceppato con le vittorie, e davanti al Cittadella e a un Pescara che dopo essere stato in testa, ora appare in leggera flessione. Tutto può succedere, nel torneo cadetto, e il Lecce ha 25 punti, forte delle sue 7 vittorie, con quattro pareggi e solo tre sconfitte in 14 gare disputate, anche se il suo cammino può essere rallentato da un turno di riposo non ancora effettuato.

Cosenza, Cremonese, e infine il Carpi le tre avversarie che hanno fatto guadagnare nove punti al Lecce, che ora si prepara ad affrontare il Perugia con l’incognita delle condizioni di La Mantia, che è in dubbio dopo aver accusato un risentimento al flessore della coscia durante la partita giocata in Emilia. Per lui allenamenti differenziati e un costante monitoraggio, con la possibilità che il tecnico decida di risparmiarlo in questa partita importante.

La squadra dovrebbe proporsi con il consueto 4-3-1-2: Vigorito tra i pali, Meccariello e Lucioni difensori centrali, Calderoni e Venuti terzini, in mediana Tabanelli, Petriccione e Scavone, trequartista Mancosu alle spalle probabilmente di Falco e Palombi (se non ce la farà La Mantia, ovviamente).

La situazione del Perugia prima della sfida con il Lecce

Il Perugia sembra avere ingranato, e lo testimonia la vittoria per 2 a 1 sul Pescara. A parte la precedente sconfitta di Benevento, la squadra di Alessandro Nesta ha ripreso punti e guadagnato posizioni tanto da essere adesso ottava, ossia nell’ultimo posto disponibile della zona playoff. Dodici punti guadagnati in cinque gare, decisamente un bel passo in avanti dopo un avvio decisamente deludente. E adesso, il confronto con il Lecce, contro il quale i “Grifoni” hanno una tradizione importante, sei vittorie in Salento, alcune rocambolesche, contro due pareggi e le due sconfitte lontanissime nel tempo.

A parte ovviamente i due lungodegenti Dellafiore e Song, ci sarà qualche assenza che costringerà Nesta a rivedere un poco la formazione: mancheranno infatti il difensore Cremonesi e quasi certamente Bianco e Felicioli, da valutare Melchiorri e Verre, che hanno qualche problema di carattere muscolare.

Il modulo dovrebbe essere il consieto 4-3-3 con Gabriel tra i pali, difensori centrali Gyomber ed El Yamiq, terzini Falasco e Ngawa, Bordin in cabina di regia con Kingsley e Dragomir in mediana, tridente con Mustacchio, Vido e Verre (o Bianchimano).

Probabilità*  di scommesse interessanti per Lecce – Perugia con Bet365

Vittoria Lecce: 2,25
Pareggio: 3,30
Vittoria Perugia: 3,20

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 17,00
Over 3,5 primo tempo: 23,00
Handicap -1, 1 : 6,80
Primo tempo/Finale 1/2: 34,00
Primo tempo/Finale 2/1: 29,00

Previsione scommesse Lecce – Perugia con Bet365 Vittoria Lecce. Squadra di casa favorita in una partita che si preannuncia comunque molto combattuta. La corsa dei salentini verso il primo posto in classifica, unita al fattore campo, fanno preferire di poco il segno 1, anche se gli ultimi precedenti, comunque non vicini nel tempo, sono tutti favorevoli agli umbri.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Lecce – Perugia con William Hill

Vittoria Lecce: 2,25
Pareggio: 3,00
Vittoria Perugia: 3,40

(Quote del 6.12.2018 alle 23.50)

football line

Pronostico Padova – Palermo Quote scommesse Serie B

Padova – Palermo Quote scommesse*
Padova 3,40/ pareggio 3,25/ Palermo 2,14
Data: 8 dicembre 2018 – 12:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Padova – Palermo

La capolista cambia proprietà e intanto gioca all’ “Euganeo” in un orario anomalo per la B. Padova – Palermo, partita di cui vi proponiamo quote e pronostico, valida per la quindicesima giornata del campionato di calcio di Serie B 2018-2019, si gioca infatti alle 12.30 di sabato 8 dicembre 2018. Il torneo cadetto, evidentemente, continua a stupirci per qualche stranezza: prima le 19 squadre, poi le pause per le nazionali, gli orari spalmati come quelli della A fino ad arrivare all’ anticipo dell’ora di pranzo in un sabato sia pure festivo. Bisogna adeguarsi, è il nuovo corso della cadetteria, ma forse alla visibilità della B avrebbe giovato mantenere quella contemporaneità di quasi tutte le gare il sabato pomeriggio che era diventata un caposaldo ai tempi della presidenza di Andrea Abodi. Comunque la partita è arbitrata dall’ aquilano Federico Dionisi e le due tifoserie sono gemellate.

La situazione del Padova prima della sfida con il Palermo

La squadra ora allenata da Claudio Foscarini – mentre il suo predecessore Bisoli lamenta il fatto che non gli sia stato lasciato tempo per continuare il suo lavoro – è reduce da due sconfitte, una interna con il Carpi diretto concorrente nella salvezza (0-1), l’altra invece a Cosenza (1-2), contro un’altra squadra invischiata nei quartieri bassi. Al momento i “Biancoscudati” sono quartultimi, vale a dire in zona playout a undici punti, solo uno in più del Carpi terzultimo.

Foscarini cerca di spargere ottimismo, e parlando ai tifosi ha detto di credere che alla fine sarà centrata la salvezza, in quanto vi sono tutti i presupposti tecnici ma anche morali. Avere di fronte la prima in classifica è però un impegno difficile per una neopromossa, tanto più se questa prima è una corazzata costruita per la promozione diretta, e con un nucleo di giocatori che si conoscono ormai da molto tempo.

In casa, peraltro, il Padova non vince dal primo settembre, derby con il Venezia (1-0 e allenatori diversi su entrambe le panchine). L’altro successo in questo campionato, i “Biancoscudati” lo hanno ottenuto proprio dopo l’arrivo di Foscarini, ad Ascoli (3 a 2). Per il resto, sette pareggi e cinque sconfitte.

Tanti infortunati per la squadra di casa: Contessa, Capello, Guidone, Cisco, Broh e pulzetti, cui si aggiunge la squalifica di Mazzocco.

Il Padova dovrebbe giocare con il 4-3-1-2: tra i pali l’ormai titolare Perisan, Cappelletti e Capelli come coppia centrale difensiva, Zambataro e Trevisan terzini, centrocampo rivisto per la squalifica di Mazzocco, con Minesso, Pinzi e Belingheri, mentre Clemenza dovrebbe giocare alle spalle di Bonazzoli e Chinellato.

La situazione del Palermo prima della sfida con il Padova

Forse adesso l’era Zamparini è davvero finita. La società rosanero, secondo quanto annunciato, è nelle mani di un gruppo britannico, anche se dopo la conferenza di presentazione sono rimasti molti interrogativi legati alla nuova proprietà, il cui amministratore delegato è Clive Richardson, mentre consulente è David Platt, ex calciatore di Serie A apprezzato con le maglie di Juventus, Sampdoria e Bari.

Aspettando che il tempo chiarisca quello che ancora non è stato spiegato (tanto che lo stesso sindaco del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando, ha espresso perplessità sull’ operazione), il Palermo guida la classifica cadetta nonostante i due pareggi con Verona e Benevento, che tutto sommato non ci si aspettava dopo le precedenti tre vittorie consecutive. Qualcuno ha cominciato a mettere in discussione il turnover ragionato dell’allenatore Roberto Stellone, che ora comunque ha l’opportunità di ritornare a vincere contro una squadra che non se la sta passando benissimo.

Ovviamente la squadra cerca di isolarsi da tutte le vicende societarie, e pensa a fare bene in questo campionato, dove adesso a inseguire i “Rosanero” non è più il Pescara, ma la sorpresa positiva di questa prima parte della stagione, ossia il Lecce di Fabio Liverani, che tallona il Palermo a un solo punto di distacco.

Il Palermo dovrebbe giocare con un 4-3-1-2, quindi modulo speculare. Stellone non ha a disposizione gli infortunati Alastra e Lo Faso, oltre allo squalificato Jajalo, mentre Struna è in dubbio. Brignoli tra i pali, Bellusci e Rajkovic al centro della difesa, terzini Rispoli e Aleesami, a centrocampo confermati Haas e Murawski, dovrebbe esserci ballottaggio tra Chochev e Fiordilino, mentre il trequartista sarà Falletti (o Trajkowski), alle spalle delle punte. Una sarà sicuramente Nestorovski, per l’altra ancora un ballottaggio tra Puscas e Moreo.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Padova – Palermo con Bet365

Vittoria Padova: 3,40
Pareggio: 3,25
Vittoria Palermo: 2,14

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 21,00
Over 3,5 secondo tempo: 17,00
Handicap -1, 1 : 6,80
Primo tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo tempo/Finale 2/1: 34,00

Previsione scommesse Padova – Palermo con Bet365 Vittoria Palermo. Favorita ovviamente la capolista, ma secondo i bookmakers, e quello che qui prendiamo soprattutto in esame, in realtà il divario non è così grande, considerando anche il fattore campo.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Padova – Palermo con SNAI

Vittoria Padova: 3,50
Pareggio: 3,15
Vittoria Palermo: 2,15

(Quote del 6.12.2018 alle 22.30)

football line

Pronostico Pescara – Carpi Quote scommesse Serie B

Pescara – Carpi Quote scommesse*
Pescara 1,64/ pareggio 3,60/ Carpi 5,50
Data: 7 dicembre 2018 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Pescara – Carpi

Partita molto importante per capire come evolverà il campionato di una squadra che da prima in classifica in poco tempo si è ritrovata quarta, complice un solo punto nelle ultime tre gare. Di fronte c’è una pericolante, una squadra che è terzultima e vince troppo poco nonostante il cambio di allenatore. Vi presentiamo quote e pronostico di Pescara – Carpi, in programma allo stadio “Adriatico – Giovanni Cornacchia” alle 21.00 di venerdì 7 dicembre 2018, come anticipo della quindicesima giornata del campionato di calcio di Serie B 2018-2019.

La situazione del Pescara prima della sfida con il Carpi

La classifica della Serie B è sempre corta, così chi guida si avvicenda molto spesso a meno che non prenda il volo come era successo lo scorso anno per l’Empoli. Dopo Cittadella e Verona, ora fa le spese di questa situazione anche il Pescara, che per qualche tempo si era conteso con il Palermo il primo posto, e adesso è sceso al quarto, anche se comunque è a soli tre punti dai “Rosanero” che ora guidano la graduatoria, davanti al Lecce e proprio al Cittadella, che è a parità di lunghezze ma con miglior differenza reti rispetto ai “Delfini”, che hanno segnato di più ma incassato il doppio di goal rispetto ai veneti.

Un punto nelle ultime tre partite, mentre Cittadella e Lecce, vincendo entrambi, hanno messo la freccia e operato il sorpasso o per lo meno l’affiancamento nel caso dei “Granata”. Dopo la sconfitta nello scontro di vertice con il Palermo e il pareggio interno con l’Ascoli, è arrivato l’ 1-2 di Perugia che complica il cammino della squadra di Bepi Pillon, allontanandola per il momento dalla vetta ma tenendola nei quartieri alti della zona playoff.

Incontrare il Carpi, che Pillon portò alla salvezza allenandolo nella stagione 2013-14 dopo essere subentrato a Vecchi, e che finora è stato  molto deludente rispetto a quello che ci si aspettava, può essere davvero un’occasione importante per rifiatare, per i “Biancazzurri” privi di Fiorillo, Campagnaro, Scalera, Kanouté e Capone, mentre Memushaj potrebbe partire dalla panchina a causa di un fastidio al polpaccio. In difesa praticamente certo il debutto in campionato di Gennaro Scognamiglio, che comporrà la coppia centrale titolare con Gravillon.

In campo il consueto 4-3-3: tra i pali ancora il secondo portiere Kastrati, Balzano rientra come terzino destro, Del Grosso il laterale sinistro di difesa, a centrocampo dovrebbero agire, oltre a Brugman che è certo del posto, Machin e Melegoni, mentre nel tridente ci saranno Marras, Mancuso e come punta centrale uno tra Monachello e Cocco.

La situazione del Carpi prima della sfida con il Pescara

L’arrivo di Fabrizio Castori al posto dell’ esordiente Chezzi a metà settembre, non ha cambiato molto il ruolino di marcia della squadra emiliana. Non era evidentemente solo un problema di allenatore, si tratta di una stagione storta e di un organico che probabilmente non riesce a esprimersi al meglio. La sconfitta interna con il Lecce (0-1) ha reso ancora più critica una situazione che i numeri rendono benissimo: terzultimo posto a 10 lunghezze, una in più del Foggia penalizzato, quattro in più del Livorno.

Solo due vittorie nelle dieci partite disputate con l’attuale guida tecnica: a Perugia il 25 settembre, e a Padova lo scorso 24 novembre. In tutto dieci punti, quelli finora conquistati in campionato. Sempre meglio dello zero totale delle prime tre giornate, ma comunque poco per una compagine che è stata in Serie A e aveva certamente delle ambizioni ben diverse rispetto alla salvezza. Sette punti sono stati però conquistati in trasferta, e certo questo può suonare come un campanello di allarme per gli avversari di giornata.

Anche il Carpi non può schierare il suo portiere titolare Colombi, squalificato, ma neppure il secondo portiere che tra l’altro è un ex, cioè Serraiocco, infortunato come l’attaccante Piu. Rientra dalla squalifica il jolly Sabbione. Il modulo dovrebbe essere un 4-4-1-1: Sambo dovrebbe giocare tra i pali, proprio Sabbione e Poli dovrebbero comporre la coppia centrale difensiva, terzini Pachonik e Buongiorno, sulle fasce Jelenic e l’altro ex Piscitella, interni in mediana Mbaye e e Pasciuti, Concas alle spalle del terminale offensivo, Mokulu in ballottaggio con Arrighini.

Probabilità *  di scommesse interessanti per Pescara – Carpi con Bet365

Vittoria Pescara: 1,64
Pareggio: 3,60
Vittoria Carpi: 5,50

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 19,00
Primo tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo tempo/Finale 2/1: 23,00

Previsione scommesse Pescara – Carpi con Bet365 Vittoria Pescara. Il fattore campo e le posizioni di classifica non lascerebbero dubbi: favorita nettamente la squadra di casa, pur avendo perso posizioni preziose in occasione dell’ultima partita di campionato. La situazione del Carpi è però molto più problematica, pur avendo vinto l’ultima trasferta prima di questa (Padova). Ma si trattava di uno scontro diretto.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Pescara – Carpi con Unibet

Vittoria Pescara: 1,65
Pareggio: 3,50
Vittoria Carpi: 5,60

(Quote del 5.12.2018 alle 23.00)

football line

Prosegue la promo “Jackpot Cup Serie B” di Unibet

Il bookmaker Unibet, che nella stagione 2018/2019 è un Top Partner della Serie B, offre agli appassionati del campionato di calcio cadetto la promozione “Jackpot Cup Serie B” che permette di partecipare all’estrazione di un montepremi settimanale. In occasione della 14esima giornata in Serie B, il bookmaker Unibet offre un jackpot di 1.000 Euro sotto forma di bonus scommesse sportive che saranno suddivisi fra dieci utenti.

Come si partecipa alla promo “Jackpot Cup Serie B” di Unibet

Non è necessario accettare questa promozione dedicata da Unibet agli appassionati della Serie B per poterne usufruire. L’unico requisito indicato dal bookmaker Unibet è quello di piazzare una scommessa pre-match o live con un importo di 5 Euro su qualsiasi partita valevole per la 14esima giornata nel campionato cadetto. Questo turno terminerà lunedì 3 dicembre alle ore 21.00 con la sfida fra il Foggia e il Venezia. Attenzione, però: Sono valevoli ai fini della promozione “Jackpot Cup Serie B” di Unibet solo le scommesse piazzate entro le ore 23.59 della domenica, oltre che dalle ore 18.00 del lunedì. Dopo la prima puntata eseguita secondo le indicazioni di Unibet su una partita del turno di Serie B, lo scommettitore riceverà dal bookmaker un ticket per partecipare all’estrazione. Unibet accrediterà un ticket per ogni giocata riguardante la giornata di Serie B se si tratta di incontri differenti. In caso di più scommesse sul medesimo incontro di Serie B, il bookmaker unirà i ticket in un solo codice.

Le altre condizioni della “Jackpot Cup Serie B” di Unibet

I dieci scommettitori che si aggiudicheranno una parte dei 1.000 Euro di montepremi sotto forma di bonus offerti da Unibet tramite la “Jackpot Cup Serie” saranno sorteggiati lunedì 3 dicembre alle ore 18.00. Il bonus scommesse sportive sarà accreditato ai vincitori 15 minuti dopo il termine dell’estrazione e l’importo accreditato dovrà essere utilizzato una volta prima di essere prelevabile.

football line

Pronostico Cittadella – Salernitana Quote scommesse Serie B

Cittadella – Salernitana Quote scommesse*
Cittadella 2,00/ pareggio 3,20/ Salernitana 4,00
Data: 1 dicembre 2018 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Cittadella – Salernitana

Uno scontro diretto e tutto granata, tra due squadre in zona playoff, è tra le partite principali della quattordicesima giornata del campionato di calcio di Serie B 2018-2019, un match del quale vi presentiamo quote e pronostico, nell’ ambito del canonico programma del sabato pomeriggio. Allo stadio “Pier Cesare Tombolato”, alle 15.00 del 1° dicembre 2018, si affrontano Cittadella e Salernitana, arbitro Antonio Giua di Olbia. Il Cittadella è davanti in classifica solo per il minor numero di reti incassate: i punti sono 20 per entrambe, la cosiddetta “avulsa” ci dice che la squadra veneta è quarta e quella campana sesta.

La situazione del Cittadella prima della sfida con la Salernitana

Quella dei veneti è la miglior difesa del torneo cadetto, con sole otto reti subite, grazie a un repato che si conosce a memoria e che poco ha modificato il suo assetto negli anni, anche se nell’ ultima stagione è cambiato il portiere titolare, dopo la cessione di Alfonso al Brescia. Paleari era però il secondo nella passata stagione e quindi conosceva già i meccanismi difensivi della squadra, per cui il passaggio è stato praticamente indolore. L’attacco non è molto prolifico in realtà, 14 reti segnate, esattamente come gli avversari di giornata che ne hanno incassato tre in più.

Cammino virtuoso, quello degli uomini di Roberto Venturato, che giocano a memoria e da anni con il medesimo modulo, il 4-3-1-2, anche se ogni tanto perdono qualche punto prezioso. E questo, talvolta, avviene anche in casa. Perdere punti significa anche pareggiare, dal momento che parliamo di una squadra la cui ultima sconfitta risale ormai al 25 settembre, quando il Benevento si impose al “Tombolato” per 1 a 0. Da allora, cinque pareggi, in mezzo ai quali ci sono state le vittorie di Pescara (1-0) e nel derby casalingo con il Venezia di Zenga (3-2). Nell’ ultimo impegno c’è stato il pareggio senza reti al “Picchi” con il Livorno ora allenato dal veneto Roberto Breda.

Non c’è distanza eccessiva dalle prime due, cinque punti dal Palermo, tre dal Pescara. Anche per questo il match assume rilevanza in questa alta classifica. L’unica assenza importante è quella dell’attaccante Mattia Finotto, squalificato per tre giornate dopo essere stato espulso nella gara precedente. Una sanzione pesante, che il club giudica assurda tanto da aver annunciato ricorso.

Il Cittadella potrebbe proporsi, davanti a Paleari, con Frare e Drudi difensori centrali, terzini Ghiringhelli e Benedetti, mediana con Settembrini, Iori e Branca, Schenetti trequartista alle spalle di Scappini e Strizzolo.

La situazione della Salernitana prima della sfida con il Cittadella

Questo campionato così strano, che corre come un treno e poi si ferma per le nazionali, e avendo un numero di squadre dispari concede un turno di riposo a ogni compagine sia all’ andata che al ritorno, talvolta rischia di combinarla grossa. Tra la pausa per le nazionali e il turno di riposo arrivato la settimana dopo, infatti, la Salernitana non gioca una partita ufficiale dal 10 novembre scorso (vittoria 1 a 0 con lo Spezia). L’ultima trasferta, sempre in Veneto nel turno precedente, aveva visto la squadra campana perdere 0-1 a Venezia.

Dato che Claudio Lotito, uno dei patron della Salernitana, viene indicato come uno dei sostenitori della Serie B a 19 squadre in questa stagione, la pausa lunga sembra quasi una sorta di contrappasso dantesco. Tant’è: Stefano Colantuono e i suoi giocatori sicuramente hanno cercato di tenersi carichi e pronti in vista di questa partita importantissima per le loro ambizioni di campionato.

Una buona notizia è che la pausa è servita anche per recuperare gli infortunati, soprattutto Rosina che non ha ancora debuttato in questa stagione, e Perticone fermo da metà ottobre. A disposizione anche Akpro e, sia pure non al massimo, anche Jallow e Odjer. Guai muscolari hanno invece fermato Di Gennaro, mentre è ancora out Bernardini che rientrerà solo con il nuovo anno.

Colantuono gioca con la difesa a tre, il modulo è dunque un 3-5-2: davanti al portiere Micai, la difesa sarà composta da Mantovani, Migliorini e Gigliotti, gli esterni dovrebbero essere Casasola e Vitale, Di Tacchio in cabina di regia, Mazzarani e Castiglia con lui in mediana. Quanto all’ attacco, al fianco di Bocalon  dovrebbe partire titolare Jallow, eventualmente avvicendato anche a gara in corso da Djuric.

Probabilità *  di scommesse interessanti per Cittadella – Salernitana con Bet365

Vittoria Cittadella: 2,00
Pareggio: 3,20
Vittoria Salernitana: 4,00

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 19,00
Primo tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo tempo/Finale 2/1: 26,00

Previsione scommesse Cittadella – Salernitana con Bet365 Vittoria Cittadella. I precedenti casalinghi di questa sfida spingono i bookmakers a dare nettamente come favorita la squadra veneta. In realtà le insidie sono molte, dato che il Cittadella alterna i suoi risultati a prescindere dal fatto che giochi tra le mura amiche o meno. Vero è che non perde da sette giornate, e questo porta a una preferenza per l’ 1.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Cittadella – Salernitana con Unibet

Vittoria Cittadella: 2,00
Pareggio: 3,05
Vittoria Salernitana: 4,25

(Quote del 30.11.2018 alle 01.10)

football line

Pronostico Palermo – Benevento Quote scommesse Serie B

Palermo – Benevento Quote scommesse*
Palermo 2,10/ pareggio 3,20/ Benevento 3,60
Data: 30 novembre 2018 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Palermo – Benevento

Tenere la testa sgombra da quello che succede fuori dal campo, tra aule di tribunale e passaggi di proprietà annunciati e non ancora avvenuti. Difendere il primato a ogni costo in uno scontro di alta classifica che apre la quattordicesima giornata del campionato di calcio di Serie B 2018-2019. Il Palermo ospita il Benevento, e noi vi presentiamo quote e pronostico di questa partita che si giocherà allo stadio “Renzo Barbera” alle 21.00 di venerdì 30 novembre 2018. L’arbitro è l’ esperto Eugenio Abbattista di Molfetta, che in questa stagione ha diretto anche un incontro di A, vale a dire il derby tra Spal e Sassuolo.

La situazione del Palermo prima della sfida con il Benevento

Dopo tre vittorie consecutive, la “gioiosa macchina del primato” con turnover “di serie” si è fermata con il pareggio di Verona con l’ Hellas (alla rete di Di Carmine per i “Gialloblu” nel primo tempo ha risposto quella di Rajkovic nella ripresa), ma non ha perso il primo posto in classifica, complice l’analogo 1-1 del Pescara con l’Ascoli. Il Palermo deve riprendere evidentemente a vincere, approfittando anche del fattore campo, contro una squadra che nell’ ultimo turno ha fatto un balzo in avanti in classifica. Sono cinque i punti di distacco tra i “Rosanero” e gli “Stregoni”.

È stata una settimana difficile: l’annunciato closing per il passaggio di proprietà del Palermo è slittato, anche se l’interesse dei possibili acquirenti inglesi ci sarebbe. I tempi si sarebbero allungati dopo i nuovi sviluppi dell’ inchiesta della Procura di Caltanissetta in merito a un presunto esito pilotato dell’ istanza di fallimento della società di Maurizio Zamparini. Elementi che avrebbero spinto a nuovi approfondimenti da parte londinese.

In mezzo a tutto questo, la squadra e il tecnico Roberto Stellone devono mantenere la giusta serenità con l’obiettivo di rimanere in testa alla classifica e puntare a vincere questo campionato. Struna mancherà per un fastidio al ginocchio sinistro. La difesa dovrebbe essere schierata a quattro, il modulo un 4-3-1-2: davanti al portiere Brignoli, la coppia centrale dovrebbe essere la stessa di Verona, con Bellusci e Rajkovic, i terzini Rispoli e Aleesami, in mediana con Jajalo e Haas potrebbe esserci Murawski, magari avvicendato da Chochev nella ripresa, per il ruolo di trequartista è ballottaggio tra Falletti e Trajkovski, mentre le punte dovrebbero essere Puscas e Nestorovski.

 

La situazione del Benevento prima della sfida con il Palermo

Il ritorno al successo degli “Stregoni” dopo tre gare, oltre probabilmente a salvare la panchina di Cristian Bucchi, ha rilanciato la squadra in zona playoff, facendole guadagnare tre punti importanti grazie alla vittoria casalinga per 2 a 1 con il Perugia, portandola così al quinto posto a 20 punti, gli stessi del Cittadella quarto e bloccato sullo zero a zero nel campo del Livorno, e della Salernitana sesta e che dopo aver riposato in questa giornata si prepara allo scontro diretto proprio con i veneti al “Tombolato”.

Finora l’attacco dei “Giallorossi” è stato prolifico quanto quello del Palermo, 22 gol in 12 gare disputate, ha fatto meglio con 23 il solo Brescia. La difesa sannita ha però incassato nove gol in più rispetto a quella siciliana, in tutto 19, e questa differenza potrebbe essere evidentemente una delle chiavi di questa gara.

Tutti a disposizione di Bucchi i giocatori, il modulo dovrebbe essere un 4-4-2: Montipò tra i pali, coppia centrale di difesa il diffidato Volta e Billong, terzini Letizia e Di Chiara, Tello e Improta sulle fasce, Viola e Bandinelli in mediana, Coda e Asencio in attacco.

Probabilità *  di scommesse interessanti per Palermo – Benevento con Bet365

Vittoria Palermo: 2,10
Pareggio: 3,20
Vittoria Benevento: 3,60

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 17,00
Primo tempo/Finale 2/1: 26,00

Previsione scommesse Palermo – Benevento con Bet365 Vittoria Palermo. In casa i “Rosanero” dovrebbero vincere agevolmente contro una squadra che ha fatto certamente un passo avanti in zona playoff, ma che è andata troppo a fasi alterne nell’ultimo periodo.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Palermo – Benevento con William Hill

Vittoria Palermo: 2,00
Pareggio: 3,10
Vittoria Benevento: 4,00

(Quote del 28.11.2018 alle 22.40)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.