Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Serie B

In questa pagina trovate articoli riguardanti Serie B.
football line

Pronostico Lecce – Palermo Quote scommesse Serie B

Partita: Lecce – Palermo Serie B
Data: 21/10/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Lecce
Quota: 2,60*
(del 21/10/2018 alle ore 00:45)
Bookie: Bet365

Il posticipo serale di domenica 21 ottobre 2018, con inizio alle 21.00, è senza dubbio uno degli incontri di maggior spicco di questa ottava giornata del campionato di Serie B 2018-2019: allo stadio “Via del Mare” sono di fronte Lecce e Palermo.

La squadra salentina, allenata da Fabio Liverani, sta facendo molto bene, tanto da essere al terzo posto in classifica, a pari punti, miglior differenza reti e una partita in meno dello Spezia, sconfitto in casa dal Pescara nella prima gara di questo turno. Il Lecce ha un buon attacco e una buona difesa, con 13 reti segnate e 8 subite, e non perde da quattro giornate, nelle quali ha totalizzato dieci dei suoi attuali dodici punti. Vittorie con Venezia, Livorno e l’ultima a Verona, preceduta dal pareggio interno con il Cittadella.

Due posizioni e un punto più sotto c’è un Palermo insidiato da mille situazioni, compresi gli abituali stravolgimenti zampariniani della guida tecnica. Roberto Stellone, subentrato a Bruno Tedino e partito con la vittoria casalinga di misura sul Crotone (1 a 0), cerca l’apporto di tutti e anche per questo ha annunciato un più ampio utilizzo del turnover, con cambiamenti nella formazione.

Solo il tempo dirà se questa sia la chiave giusta per la A, mentre la squadra cerca di isolarsi sia dalle vicende giudiziarie che riguardano il patron, sia dai tentativi di cambio di proprietà, l’ultimo dei quali sembrerebbe destinato ad andare a buon fine, ma lo dirà solo il tempo, visto che dopo la vicenda-Baccaglini, i tifosi ovviamente vivono con un certo distacco tutto quello che non riguarda il campo.

Liverani è un ex, dato che giocò tre anni a Palermo, e chiede ai suoi compattezza, sacrificio e attenzione contro una squadra piena di giocatori di spessore e di nazionali. Indisponibile Riccardi, torna Dubickas. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-1-2: Vigorito il portiere, centrali di difesa Bovo e Meccariello, terzini Calderoni e Venuti (favorito su Fiamozzi). In mediana Petriccione, Tabanelli e Arrigoni, Mancosu trequartista alle spalle di Falco (o La Mantia) e Palombi.

Alcune novità nel Palermo che si dovrebbe ancora schierare con il 3-4-1-2: davanti al portiere Brignoli, in difesa si dovrebbe rivedere Struna con Jajalo e Haas, esterni Rispoli e Aleesami (o Mazzotta), Falletti alle spalle di Moreo e Nestorovski.

22 i precedenti in Puglia, con 12 vittorie del Lecce contro 4 dei “Rosanero” e 6 pareggi. L’ultima volta, sempre al “Via del Mare”, le due squadre si sono incontrate nel 2012 in Serie A. Finì 1 a 1 con reti di Di Michele e Munoz.

Lecce – Palermo pronostico

Lecce – Palermo: sono partite davvero difficili da pronosticare, per molti motivi. Il fattore campo privilegia di poco la squadra di casa. Per non mettere una tripla, diamo comunque un 1/X.

Lecce – Palermo quote scommesse*

Bet365: Lecce 2,60/ pareggio 2,90/ Palermo 3,00
SNAI:
Lecce 2,60/ pareggio 2,95/ Palermo 3,00
(Quote scommesse del 21/10/2018 alle ore 00:45)

football line

Pronostico Venezia – Hellas Verona Quote scommesse Serie B

Partita: Venezia – Hellas Verona Serie B
Data: 21/10/2018 – ore 15:00
Pronostico di scommesse: Venezia, Hellas Verona
Quota: 2,75*
(del 20/10/2018 alle ore 23:45)
Bookie: Bet365

Tempo di derby veneto molto importante, che arriva in un momento particolare per le due squadre che si affrontano allo stadio “Pierluigi Penzo” alle 15.00 di domenica 21 ottobre 2018: Venezia e Hellas Verona. Si tratta dell’ottava giornata del campionato di Serie B 2018-2019.

Gli “Arancioneroverdi”, dopo un avvio di stagione decisamente negativo, hanno esonerato l’allenatore Stefano Vecchi chiamando al suo posto Walter Zenga, che cercherà di infondere la grinta che gli ha permesso di ottenere risultati importanti in carriera, ma che nella passata stagione in A non è bastata a salvare il Crotone. Venezia penultimo in classifica, a pari punti con il Foggia che peraltro ha due gare in più disputate, ma pur penalizzato di otto lunghezze, è riuscito a piazzarsi davanti ai lagunari grazie alla miglior differenza reti, che è in doppia cifra.

In questa stagione, la squadra veneziana ha vinto solo la partita interna con lo Spezia, e un presidente ambizioso come Joe Tacopina, che lo scorso anno aveva annusato aria di doppio salto, non poteva tollerare quattro sconfitte in sei gare. Ma è il solito problema: spesso in B si tenta l’azzardo con allenatori nuovi, quando l’esperienza invece fa la differenza.

Di esperienza ne ha Zenga, e ne ha sicuramente l’allenatore dell’Hellas Fabio Grosso, che aveva fatto bene a Bari, e che era partito nel migliore dei modi anche nella sua avventura veronese, salvo poi incappare in due sconfitte consecutive a Salerno e in casa con il Lecce, riuscendo comunque a rimanere al secondo posto in classifica, pur avendo subito il sorpasso e l’almeno temporaneo allungo del Pescara dopo la vittoria al “Picco” nell’anticipo dello scorso venerdì.

Servono dunque punti a entrambe le squadre, per motivi decisamente opposti. Zenga spera di far ritrovare alla squadra semplicità e serenità, e decide di partire con la difesa a quattro, cambiando quindi un assetto che con Inzaghi era un classico (difesa a tre che diventa anche a cinque), confermato poi anche da Vecchi. In questa difesa mancherà però un elemento importante come Andelkovic che è squalificato, mentre sono indisponibili per infortunio Pinato e Geijo. Un’assenza per reparto, quindi.

Grosso, dal canto suo, salva le prestazioni legate alle due partite perse. Per questa gara importante non avrà a disposizione Matos, out anche contro il Perugia. Quasi certo l’utilizzo di ragusa, che il tecnico si è limitato a indicare come una delle alternative. Consueto ballottaggio tra Di Carmine e Pazzini, con il primo favorito.

Le formazioni: Zenga non ha neppure indicato il portiere, ma molti pensano che sarà Vicario a presidiare la rete del Venezia, davanti a un 4-3-3 con Modolo e Domizzi come difensori centrali, terzini Zampano e Garofalo, centrocampo con Falzerano, Bentivoglio e Suciu, tridente con Citro, Litteri e Di Mariano.

Anche il Verona con il 4-3-3: Silvestri tra i pali, Marrone e Caracciolo difensori centrali, laterali Almici e Crescenzi, a centrocampo Henderson, Dawidowicz e Colombatto, tridente con Ragusa, Di Carmine e Laribi.

Il derby torna in B dopo 13 anni, anche se in questo spazio le squadre si sono incontrate quattro volte in C, con due successi del Venezia e altrettanti pareggi. Dal 1911 al 2009, nelle tre categorie maggiori, le due squadre si sono affrontate 42 volte: il Venezia ha vinto 21 confronti, rispetto ai 10 dell’Hellas, mentre undici sono i pareggi.

Venezia – Hellas Verona pronostico

Venezia – Hellas Verona: è interessante vedere come i principali bookmakers diano uguale quota sia all’1 che al 2. E noi ci accodiamo evidentemente a questo salomonico pronostico, trattandosi di un derby atteso e imprevedibile

Venezia – Hellas Verona quote scommesse*

Bet365: Venezia 2,75/ pareggio 3,00/ Hellas Verona 2,75
William Hill:
Venezia 2,75/ pareggio 2,90/ Hellas Verona 2,75
(Quote scommesse del 20/10/2018 alle ore 23:45)

football line

Pronostico Cittadella – Brescia Quote scommesse Serie B

Partita: Cittadella – Brescia Serie B
Data: 20/10/2018 – ore 15:00
Pronostico di scommesse: Cittadella
Quota: 2,04*
(del 19/10/2018 alle ore 23:55)
Bookie: Bet365

Mentre il Pescara, vincendo sul campo dello Spezia nell’anticipo di campionato, consolida il suo primato e per il momento allunga sulle immediate inseguitrici alle prese con partite impegnative, una delle partite più interessanti del programma pomeridiano dell’ottava giornata di Serie B 2018-2019 è quella che oppone il Cittadella al Brescia.

Siamo in zona playoff, due squadre a pari punti, con una risicatissima differenza reti che fa sì che i veneti siano settimi e i lombardi ottavi. Peraltro a dieci lunghezze ci sono anche Benevento e Salernitana. La partita si disputa allo stadio “Pier Cesare Tombolato”, alle 15.00 di sabato 20 ottobre 2018.

I “Granata” non vincono da tre giornate, e così dai vertici sono slittati più in basso, un difetto che la squadra di Roberto Venturato aveva mostrato già in passato, quello di partire sparata e poi di diventare più discontinua, cercando comunque di assestarsi nella lotta per i playoff. Alle “Rondinelle” la gestione di Eugenio Corini, dopo la “scommessa persa” dell’esordiente Suazo si è finora dimostrata positiva con due pareggi e altrettante vittorie, ultima delle quali il 4 a 1 con cui nella settima giornata, al “Rigamonti”, il Brescia – che ambisce alla A –  si è nettamente imposto sul Padova.

Dopo le sconfitte con Spezia e Benevento, dopo il pareggio sul campo del Lecce, il Cittadella deve per forza cercare di rilanciarsi sfruttando il proprio terreno, sul quale in realtà ha ceduto punti solo ai Sanniti. Bisognerà dunque provare a fare un brutto scherzo al portiere avversario Enrico Alfonso, un ex molto amato al “Tombolato”, che per tre anni ha difeso proprio la rete dei “Granata”.

Mancherà un uomo chiave della formazione veneta, come il trequartista Schenetti, tenuto a riposo per un fastidio all’addome. Il sostituto naturale è Siega. Rientra Panico dalla squalifica, mentre non ci saranno neppure Scaglia e Adorni.

Assenze di spicco anche nel Brescia, in difesa quella di Gastaldello (giocherà Cistana), in attacco Donnarumma, che ha problemi muscolari alla gamba destra e non verrà rischiato. Al suo posto, al fianco di Torregrossa, ci sarà quasi certamente Leonardo Morosini. Come trequartista Bisoli è favorito su Tremolada, anche se il primo potrebbe in realtà essere schierato a centrocampo.

Dovremmo quindi trovarci di fronte due schieramenti speculari, 4-3-1-2, anche se nel Brescia Morosini spesso arretra trasformandolo in 4-3-2-1. Cittadella con Paleari a difendere la rete, davanti a lui come centrali di difesa Camigliano e Drudi, terzini Ghiringhelli e Benedetti, a centrocampo Settembrini, Iori e Branca, Siega alle spalle di Strizzolo e Finotto.

Alfonso come detto è tra i pali del Brescia. Cistana e Romagnoli i difensori centrali, laterali Sabelli e Curcio, a centrocampo Tonali in cabina di regia, che potrebbe essere affiancato da Ndoj e Dall’Oglio, con Bisoli alle spalle di Morosini e Torregrossa.

Sono 18 i precedenti in B, cui aggiungere un confronto in Coppa Italia vinto nel 2010 dal Brescia per 1 a 0. In Veneto le squadre si sono incontrate nove volte, ma il Cittadella tra le mura amiche si è imposto solo in una occasione, tra l’altro nella prima partita in assoluto tra le due squadre: 2 a 0 nel 2008. Per il resto, quattro successi bresciani e alttrettanti pareggi. Tra cui l’ultimo confronto, sempre al “Tombolato”: 2 a 2 lo scorso 5 maggio.

Cittadella – Brescia pronostico

Cittadella – Brescia: partita difficile, che vede i veneti leggermente favoriti.

Cittadella – Brescia quote scommesse*

Bet365: Cittadella 2,04/ pareggio 3,20/ Brescia 3,80
Unibet:
Cittadella 2,10/ pareggio 3,15/ Brescia 3,70
(Quote scommesse del 19/10/2018 alle ore 23:55)

football line

Il bookmaker Eurobet offre bonus dedicati alle scommesse calcistiche (tra cui su Inter – Milan) e la Formula Uno

Anche in questo weekend il bookmaker Eurobet ha lanciato una serie di promozioni. Per quanto riguarda le scommesse calcistiche, l’operatore propone offerte dedicate al Derby Milan – Inter, a Udinese – Napoli, a Sampdoria – Sassuolo, al big match inglese Chelsea – Manchester United, alla Serie B e alla Eredivisie olandese. Inoltre gli scommettitori possono ottenere un bonus scommesse sportive in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti d’America di Formula Uno.

Domenica 21 ottobre alle ore 20.30, andrà in scena il primo Derby stagionale fra l’Inter e il Milan. Le due formazioni occupano rispettivamente il terzo e il decimo posto in classifica, con i “Nerazzurri” che hanno tre lunghezze di vantaggio sui “Rossoneri”. In occasione della gara fra la squadra allenata da Luciano Spalletti e la formazione guidata da Gennaro Gattuso, il bookmaker Eurobet offre fino alle ore 20.00 di venerdì 19 ottobre la quota maggiorata di 5,00 (invece di 3,20) per le scommesse sull’esito X2 in combinazione con un over 2,5 reti nella partita che andrà in scena allo stadio Giuseppe Meazza. La promozione è valida solo per le giocate con un importo massimo di 10 Euro.

La nona giornata nel campionato di Serie A prevede anche l’anticipo fra l’Udinese e il Napoli che sarà disputato sabato 20 ottobre alle ore 20.30. La seconda in classifica farà visita alla sestultima, con le “Zebrette” friulano che finora hanno raccolto dieci punti in meno rispetto ai Partenopei. In occasione della gara che andrà in scena alla Dacia Arena, il bookmaker Eurobet rimborserà l’intero importo puntato fino a un massimo di 30 Euro per tutte le scommesse singole pre-match perdenti relative al risultato esatto, al primo marcatore dell’incontro e della squadra, al risultato all’intervallo e al termine dell’incontro, al minuto della prima rete e Scorecast (marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2 / primo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / secondo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2) se ci dovesse essere un cartellino rosso.

Chiuderà invece il primo turno di Serie A dopo la sosta per le Nazionali il posticipo fra la Sampdoria e il Sassuolo che è in programma per lunedì 22 ottobre alle ore 20.30. I “Blucerchiati” di Marco Giampaolo e i “Neroverdi” di Roberto De Zerbi occupano rispettivamente il quinto e l’ottavo posto in classifica, anche se le due formazioni giungono a questo incontro con soltanto un punto di distacco. II bookmaker Eurobet dedica una promozione alla partita che si disputerà allo stadio Luigi Ferraris, grazie alla quale accrediterà l’intero importo scommesso fino a un massimo di 30 Euro per tutte le giocate singole pre-match perdenti relative al risultato esatto, al primo marcatore della gara, al risultato all’intervallo e al termine della gara, al minuto del primo gol e Scorecast (marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2 / primo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / secondo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2) qualora ci fosse un gol dal minuto 88.59, tempi di recupero inclusi.

Anche nella Premier League inglese è in programma il nono turno di campionato e la sfida di cartello è sicuramente la sfida fra il Chelsea e il Manchester United. I “Blues” guidati da quest’estate da Maurizio Sarri sono, insieme al Manchester City, una delle battistrada e hanno otto lunghezze di vantaggio sui “Red Devils” di José Mourinho. Il tecnico portoghese ha per ora salvato la propria panchina con un successo in rimonta per 3-2 contro il Newcastle nell’ultima giornata prima della sosta. In occasione della gara in programma nell’impianto londinese di Stamford Bridge, il bookmaker Eurobet accrediterà l’intero importo scommesso fino a un massimo di 30 Euro per tutte le giocate singole pre-match perdenti relative al risultato esatto, al primo marcatore della gara, al risultato all’intervallo e al termine della gara, al minuto del primo gol e Scorecast (marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2 / primo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 1 / secondo marcatore in combinazione con il risultato esatto team 2) qualora ci fosse un gol nei primi dieci minuti.

Venerdì 19 ottobre alle ore 21.00 l’incontro fra lo Spezia e il Pescara aprirà le danze nell’ottava giornata del campionato di Serie B che si concluderà lunedì 22 ottobre alle ore 21.00 con il posticipo fra il Benevento e il Livorno. Il bookmaker Eurobet ha lanciato una promozione dedicata alle scommesse calcistiche relative alla Serie B per la quale bisogna piazzare una giocata multipla con almeno quattro selezioni pre-match relativa agli incontri dell’ottavo turno nel campionato cadetto, e con un moltiplicatore uguale o superiore a 2,50. Se la prima giocata valida ai fini dell’offerta dovesse essere persa a causa di solo un pronostico errato, il bookmaker Eurobet rimborserà l’intero importo della scommessa con un bonus fino a un massimo di 30 Euro. Viceversa se la medesima giocata dovesse essere vinta, la vincita sarà maggiorata del 50% fino a un importo complessivo di 30 Euro.

Sabato 20 e domenica 21 ottobre andranno in scena gli incontri valevoli per l’ottava giornata nella Eredivisie. Il bookmaker Eurobet propone un’offerta che premia le giocate multiple con almeno quattro selezioni pre-match riguardanti le partite dell’ottavo turno nel massimo campionato olandese e con un moltiplicatore uguale o superiore a 2,50. Indipendentemente dall’esito, gli utenti otterranno dal bookmaker Eurobet un bonus pari al 50% dell’importo puntato fino a un massimo di 10 Euro spendibile nella sezione del sito dedicata agli sport virtuali.

Domenica 21 ottobre alle ore 20.10 ora italiana il circuito di Austin ospiterà il Gran Premio degli Stati Uniti d’America di Formula Uno. A quattro corse dalla conclusione del Mondiale 2018, Lewis Hamilton della Mercedes ha 73 lunghezze di vantaggio sul ferrarista Sebastian Vettel. Il bookmaker Eurobet accrediterà l’intero importo fino a un massimo di 30 Euro per le scommesse multiple testa a testa contenenti solo ed esclusivamente tutti questi eventi Vettel – Raikkonen / Verstappen – Ricciardo / Perez – Ocon / Grosjean – Magnussen se dovessero risultare perdenti a causa di una sola riga. Inoltre il bookmaker Eurobet offre anche in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti d’America una promozione, grazie alla quale rimborsa sotto forma di bonus l’intero importo scommesso fino a un massimo di 30 Euro per le giocate pre-match perdenti sul trionfo di Valtteri Bottas se al posto del pilota finlandese dovesse trionfare Hamilton.

L’eventuale bonus scommesse sportive sarà accreditato dal bookmaker Eurobet sui conti degli utenti entro 48 ore dalla conclusione dell’evento oggetto dell’offerta e dovrà essere utilizzato nel giro di una settimana nella sezione dedicata alle scommesse sportive singole o multiple sul sito dell’operatore con una quota non inferiore a 1,50 prima di poter essere prelevato.

football line

Pronostico Spezia – Pescara Quote scommesse Serie B

Partita: Spezia – Pescara Serie B
Data: 19/10/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Spezia
Quota: 2,14*
(del 18/10/2018 alle ore 21:50)
Bookie: Bet365

Comincia subito con un big match, dopo la pausa per la nazionale, l’ottava giornata del campionato di Serie B 2018-2019: l’anticipo di venerdì 19 ottobre 2018 allo stadio “Alberto Picco” vede di fronte lo Spezia, quarto e il capolista Pescara, ancora imbattuto dopo sette gare disputate, dal momento che non ha ancora effettuato il proprio turno di riposo in un torneo che, lo ricordiamo, quest’anno è a 19 squadre e rischia di rimanere tale, dato che va per le lunghe l’iter riguardante l’unica squadra che potrebbe essere ripescata, la Virtus Entella.

Che peraltro, in questa stagione, a parte le carte bollate e questa tortuosa vicenda, rischia di rimanere nelle cronache calcistiche solo per l’ennesimo tentativo di Antonio Cassano di rientrare nel calcio giocato, salvo poi dare ancora una volta (l’ultima?) l’addio alla carriera di calciatore…

Durante la pausa c’è stato anche l’esonero di Stefano Vecchi dalla panchina del Venezia, con l’arrivo di Walter Zenga, chiamato come allenatore alla difficile impresa di rinverdire i fasti di Pippo Inzaghi. Di questo ovviamente ci occuperemo nella presentazione del derby tra Venezia e Hellas Verona, altra gara di spicco della giornata.

Ma veniamo a questa prima sfida di questo turno, molto importante perché lo Spezia è arrivato a soli tre punti dalla prima in classifica, con una peggiore differenza reti rispetto alla terza, che è il Lecce. Entrambe, a 12 lunghezze, sono alle spalle del Verona che ne ha 13, mentre il Pescara è a quota 15.

Gli “Aquilotti” sono reduci da due importanti vittorie, una interna con il Carpi (2-1) e l’altra con il fanalino di coda Livorno (3-1) che hanno dato sei punti che hanno aiutato la squadra di Pasquale Marino (un ex) ad arrivare ai quartieri alti di una classifica che rispetto alle primissime giornate si è modificata di molto, anche grazie al Pescara che ha saputo raggiungere il primato, complici i due passi consecutivi dell’Hellas a Salerno e in casa con il Lecce. Anche a 19 squadre, quindi, il campionato cadetto si conferma avvincente e con una classifica sempre incertissima e in grado di essere stravolta in poche giornate.

Quanto al “Delfino”, dopo il pareggio di Padova (2-2), la squadra di Giuseppe Pillon (anche lui un ex da giocatore) ha sconfitto all’ “Adriatico” il Benevento (2-1). Il terreno dello Spezia è però insidioso e difficilissimo per tutti, e Marino cercherà di sfruttare anche il fattore campo per interrompere l’imbattibilità degli avversari. Una squadra in crescita che secondo il tecnico deve però ancora migliorare nella gestione delle partite e quindi nel possesso di palla.

Ma il Pescara non vuole mollare, e la speranza di Pillon è ovviamente che la pausa non abbia deconcentrato i suoi giocatori. Il tecnico veneto chiede continuità e dunque maturità ai suoi, sottolineando che comunque la concentrazione in questo tipo di gare viene da sola. Sarà importante rimanere corti con una squadra molto simile.

In effetti, entrambe le squadre giocano con il 4-3-3: nello Spezia stanno bene sia Galabinov che Pierini, il quale potrebbe essere utilizzato, mentre il primo punta ad essere utilizzato da titolare al posto di Okereke. Lamanna tra i pali, Terzi e Giani difensori centrali, laterali De Col e Augello, Ricci in cabina di regia con Bartolomei e Crimi in mediana, tridente con Gyasi, Galabinov e Bidaoui.

Pescara senza Scognamiglio e Antonucci, mentre Monachello, che in settimana non si è allenato, proverà a stringere i denti: sarà decisivo un test prima della gara.  Fiorillo il portiere, Gravillon e Campagnaro al centro della difesa, terzini Balzano e Del Grosso, a centrocampo Memushaj, Brugman e Machin, in attacco Marras, Monachello (o Perrotta) e Mancuso.

I precedenti tra le due squadre in Liguria sono nove, però spalmati nel tempo, dato che le prime due sfide, entrambe finite in pareggio, si giocarono nel 1942 e nel 1943. L’ultima, finita 4 a 0 per i padroni di casa, si è invece disputata il 25 novembre dello scorso anno, mentre il ritorno è stato vinto 3 a 2 dal Pescara. Complessivamente, molto equilibrio: quattro pareggi, tre vittorie degli “Aquilotti”, due del “Delfino”.

Spezia – Pescara pronostico

Spezia – Pescara: favorita la squadra di casa.

Spezia – Pescara quote scommesse*

Bet365: Spezia 2,14/ pareggio 3,00/ Pescara 3,80
William Hill:
Spezia 2,25/ pareggio 2,90/ Pescara 3,50
(Quote scommesse del 18/10/2018 alle ore 21:50)

football line

Pronostico Palermo – Crotone Quote scommesse Serie B

Partita: Palermo – Crotone Serie B
Data: 07/10/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Palermo
Quota: 2,10*
(del 06/10/2018 alle ore 23:40)
Bookie: Bet365

La settima giornata del campionato di Serie B 2018-2019 si chiude con la partita in programma allo stadio “Renzo Barbera”, alle 21.00 di domenica 7 ottobre 2018: il Palermo affronta il Crotone.

Doverosa premessa: per il Palermo, che dovrebbe passare presto di mano, sono momenti difficili a livello societario, dopo che il patron Maurizio Zamparini è stato posto agli arresti domiciliari (ma la decisione definitiva spetterà alla Cassazione) nell’ambito dell’inchiesta che lo vede accusato di falso in bilancio, riciclaggio e autoriciclaggio. Nel suo stile, Zamparini ha commentato con parole molto drammatiche soprattutto la sua posizione. Si capirà dagli sviluppi dell’indagine il merito delle accuse e la loro fondatezza o meno.

Intanto il Palermo ha cambiato allenatore, con il nuovo esonero di Bruno Tedino, avvicendato ancora una volta da Roberto Stellone, che ha avuto a disposizione il turno di riposo della squadra per modellarla secondo i propri dettami calcistici, passando probabilmente dal doppio trequartista del suo predecessore, alle due punte, anche se furbescamente in conferenza stampa ha detto solo i nomi dei titolari della prossima partita senza svelarne il modulo.

Il Palermo è al nono posto dopo la sconfitta con il Brescia, unica della stagione, ma l’esonero è scattato ugualmente, ovviamente a confermare l’impazienza del patron dei “Rosanero”, che evidentemente pretende un campionato da vertice, dopo avere vissuto molto male (e con lui i tifosi) la mancata promozione dello scorso anno, in particolare per le vicende legate alla partita di Frosinone (si riparte dunque da qui, dato che Stellone era sulla panchina palermitana). L’impazienza però può giocare brutti tiri, e adesso ovviamente si cambia non solo allenatore, ma anche metodo di gioco.

Il Crotone, dodicesimo, ha solo un punto in meno degli avversari, ma finora è deludente il campionato di questa squadra appena retrocessa, e che ambiva a prendere in A il posto del Chievo alla fine solo penalizzato per la vicenda delle fidejussioni. Forse un po’ deconcentrati da queste battaglie, e con un nuovo allenatore che doveva prendere le misure a una squadra evidentemente molto cambiata, ossia Giovanni Stroppa, i “Rossoblu” hanno perso un po’ di punti per strada, perdendo tre gare su sei, vincendone due e pareggiandone una, l’ultima peraltro disputata sempre con il Brescia, squadra molto ambiziosa fermata sul 2 a 2. Stroppa vuole ripartire da qui per provare a fare un dispetto al Palermo, in un campo dove peraltro la squadra calabrese non segna dal 1999.

Come detto, Stellone ha svelato i titolari e allora cerchiamo di incasellarli in un probabile 4-3-1-2: Brignoli tra i pali, Bellusci e Rajkovic difensori centrali, Salvi e Aleesami terzini, in mediana Murawski, Jajalo e Haas, mentre Trajkovski agirà alle spalle di Nestorovski e Puscas.

Il Crotone dovrebbe essere schierato con il 3-5-2: Cordaz il portiere, in difesa Vaisanen, Sampirisi e Marchizza, gli esterni Firenze e Martella, Barberis il regista, gli interni Benali e Rohden, in attacco Stoian e Budimir.

Sei precedenti a Palermo, dominati dai “Rosanero” con quattro vittorie, mentre una sola è appannaggio del Crotone, e una volta il confronto si è concluso in parità. L’ultima volta le due squadre si sono incontrate in A, nel campionato 2016-2017: l’andata allo “Scida” era finita 1 a 1, il ritorno era stato vinto 1 a 0 dal Palermo.

Palermo – Crotone pronostico

Palermo – Crotone: favorita la squadra di casa.

Palermo – Crotone quote scommesse*

Bet365: Palermo 2,10/ pareggio 3,10/ Crotone 3,80
Unibet:
Palermo 2,15/ pareggio 3,10/ Crotone 3,60
(Quote scommesse del 06/10/2018 alle ore 23:40)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.