Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Napoli

In questa pagina trovate articoli riguardanti Napoli.
football line

Pronostico Napoli – Inter Quote scommesse Serie A

Napoli – Inter Quote scommesse Serie A*
Napoli 2,45/ pareggio 3,50/ Inter 2,75
Data: 19 maggio 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Napoli – Inter

Le possibilità nerazzurre di disputare la Champions League passano anche per Fuorigrotta. Al “San Paolo” si gioca Napoli – Inter alle 20.30 di domenica 19 maggio 2019, partita di cui vi presentiamo quote e pronostico, che si disputa in contemporanea con Juventus – Atalanta ma dopo Milan – Frosinone. Si tratta dei posticipi della penultima giornata, trentasettesima complessiva e diciottesima di andata, del campionato di calcio di Serie A 2018-2019. Arbitro Daniele Doveri della sezione AIA di Roma 1, al VAR designato Luca Banti di Livorno.

I precedenti di Napoli – Inter

La squadra di Luciano Spalletti aveva vinto 1 a 0 la gara di andata a San Siro il 26 dicembre 2018. L’ultima vittoria casalinga del Napoli (3-0) risale a poco più di due anni prima il 2 dicembre 2016. I precedenti in campionato sono 145: domina l’Inter che ne ha vinto 64 contro i 45 dei partenopei, mentre sono 36 i pareggi. Se invece consideriamo soltanto le 72 sfide al “San Paolo”, come spesso avviene, la situazione si inverte: le vittorie napoletane sono 36, quelle nerazzurre 17 e le sfide terminate con un pareggio sono 19.

La situazione del Napoli prima della partita con l’ Inter

Al netto delle varie dichiarazioni del presidente De Laurentiis,  c’è da dire che Ancelotti ha fatto davvero del suo meglio, chiudendo al secondo posto in classifica, mentre in Europa League obiettivamente non si poteva fare di più, avendo anche perso durante il cammino uomini importanti come Hamsik. L’anno prossimo dovrebbero arrivare dei rinforzi dal mercato, e in più il tecnico di Reggiolo avrà a disposizione un gruppo che già conosce il suo modo di giocare. Potrebbe rivelarsi un vantaggio, in un anno nel quale si prevedono molti cambi nelle varie panchine della A, a cominciare dalla stessa Juventus.

Tre vittorie consecutive nelle ultime gare di campionato: a Frosinone, in casa con il Cagliari e poi a Ferrara, dove non è scontato uscire con i tre punti. Invece, la partita è terminata sul 2 a 1, proprio come quella con i sardi, una media di due gol segnati a vittoria, due soli subiti dato che allo “Stirpe” era finita sul 2 a 0. Con l’Inter è una classica, ma soprattutto il congedo dal “San Paolo” avviene con una sfida contro una squadra che ha nel proprio mirino la Champions, e sente sul collo il fiato dell’ Atalanta.

Consueto 4-4-2 per Ancelotti, che non ha a disposizione Chiriches e Ounas, oltre al secondo portiere Ospina. Tra i pali Meret, difensori centrali Albiol e Koulibaly, laterali difensivi Hysaj e Mario Rui, sulle fasce Callejon (spina nel fianco della difesa interista) e Zielinski, interni Allan e Ruiz, coppia di attacco composta da Mertens e Milik.

La situazione dell’ Inter prima della partita con il Napoli

Non è facile lavorare sentendo alle proprie spalle, oltre alla pressione per l’obiettivo da raggiungere, anche l’ombra di un tecnico dato come praticamente certo per la prossima stagione. Detto questo, nelle sue ultime conferenze stampa Luciano Spalletti il suo nervosismo sembra volerlo riversare verso i giornalisti, che a Milano ovviamente seguono con molta attenzione le vicissitudini delle due squadre principali, ma che probabilmente non arrivano ai livelli di attenzione totale che ci sono a Roma, piazza che l’attuale allenatore interista conosce benissimo.

Tanto più che i rapporti con la stampa sono probabilmente presi in considerazione dalle principali società calcistiche quando si stila il profilo dell’allenatore, anche se evidentemente i risultati contano di più. Mourinho, per esempio, non aveva certo un rapporto idilliaco con i giornalisti, ma ha portato il “Triplete” all’Inter, ancor oggi l’ultimo risultato importante di un’italiana prima dello strapotere juventino. Però è altrettanto vero che nonostante qualche tentativo dello “Special One” di poter tornare alla guida della squadra nerazzurra, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta sembra intenzionato a virare verso Antonio Conte. Così come dai social risuonano messaggi di Mauro Icardi (e della moglie) e si vocifera di una possibile guerra per impedire all’ex capitano una possibile destinazione futura juventina.

E di tutto questo si parla mentre l’Inter è al terzo posto, deve conquistare l’accesso alla prossima Champions League, ha ancora due partite da disputare, quindi ci sono obiettivi concreti e importanti nell’immediato, e il tecnico ha un contratto in pieno corso e non in scadenza. Sono piazze importanti, continuamente sotto pressione, con la stampa che riporta ogni voce, ogni notizia, ogni spiffero…ma quando tutto questo è insistente, in genere poi si verifica. Il timore è che tutto questo possa andare a turbare una squadra appunto impegnata a prendersi quel terzo posto, o al limite il quarto, ma insidiata da avversarie agguerrite. Non è facile, per nessuno, questo è evidente.

L’Inter viene dal 2 a 0 sul Chievo Verona già retrocesso ma che non fa sconti e investe sui propri giovani. L’ultima sconfitta nerazzurra risale ormai al 31 marzo (in casa con la Lazio), e da allora, 13 punti conquistati in sette partite, frutto di tre vittorie e quattro pareggi. Non è il filotto di tre successi consecutivi del Napoli, ma è comunque un andamento positivo, anche se non ai livelli di alcuni mesi fa.

Indisponibili Vrsaljko, De Vrij e Politano, la squadra di Spalletti dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1: tra i pali Handanovic, al centro della difesa Miranda e Skriniar, sulle corsie esterne D’Ambrosio e Asamoah, in mediana Brozovic e Vecino, sulle fasce Candreva e Perisic, Nainggolan alle spalle di Icardi, spesso in difficoltà con la difesa napoletana.

 

Probabilità* di scommesse interessanti per Napoli – Inter con Bet365

Vittoria Napoli: 2,45
Pareggio: 3,50
Vittoria Inter: 2,75

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 13,00
Over 6,5: 21,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 23,00
Asian Handicap -1,5, -2  1: 5,90
Asian Handicap +1, +1,5   2: 5,00
Asian Handicap +1,5  2: 5,50
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00

Previsione scommesse Napoli – Inter con Bet365Vittoria Napoli. Difficile fare un pronostico per questa classica. Il Napoli non ha obiettivi da raggiungere se non chiudere bene di fronte al proprio pubblico questa stagione che termina con il secondo posto e l’accesso in Champions League, quell’accesso che l’Inter sta cercando di conquistare in queste ultime gare. Leggerissima preferenza, ma proprio di un’incollatura, per la squadra di casa.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Napoli – Inter con William Hill

Vittoria Napoli: 2,45
Pareggio: 3,40
Vittoria Inter: 2,90

(Quote del 17.05.2019 alle 22.50)

football line

Pronostico Napoli – Cagliari Quote scommesse Serie A

Napoli – Cagliari Quote scommesse Serie A*
Napoli 1,25/ pareggio 6,50/ Cagliari 11,00
Data: 5 maggio 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Napoli – Cagliari

Il posticipo domenicale di una lunga quartultima giornata di campionato, la trentacinquesima e sedicesima di ritorno, è allo stadio “San Paolo” e vede opposti Napoli e Cagliari, la seconda in classifica senza particolari insidie se non quella di tenere a bada un’ Inter che sta otto punti sotto, e l’undicesima che a questo campionato non ha altro da chiedere, magari qualche punto per migliorare ulteriormente la propria posizione, ma nessun’ altra grande preoccupazione, anche se gli undici punti di differenza con la terzultima non le consegnano ancora una salvezza aritmetica, ma certamente ormai virtualmente acquisita.

L’arbitro è Daniele Chiffi di Padova, per il VAR Maurizio Mariani di Aprilia.

 

I precedenti di Napoli – Cagliari

Una striscia ininterrotta di vittorie del Napoli in questo confronto diretto dal 19 aprile 2015 a oggi, nessuna sconfitta dal 26 novembre 2012 e in casa dal 2007. Questo è Napoli – Cagliari, con l’andata alla “Sardegna Arena” vinta dai partenopei per 1 a 0.

I confronti diretti nel massimo campionato sono 65 in assoluto, con il Napoli che ne ha vinti 28 contro i 13 degli avversari. Più volte la squadra campana è stata “corsara” e lo dimostrano proprio i dati delle partite casalinghe: a Fuorigrotta il Napoli ha vinto 19 volte (quindi 9 in trasferta), il Cagliari solo 4. I pareggi complessivi sono 24, 9 dei quali sul terreno napoletano.

La situazione del Napoli prima della partita con il Cagliari

Reduce dalla vittoria di Frosinone per 2 a 0, la squadra di Carlo Ancelotti sembra essersi ritrovata dopo il periodo fisiologico di appannamento che però è arrivato nel momento più sbagliato, ossia quando occorreva tirare le somme della stagione. Fuori dall’ Europa League, almeno nel campionato il secondo posto è praticamente blindato, perché a un certo punto il fiato dell’ Inter sul collo cominciava a farsi sentire. Quindi sono stati tre punti fondamentali, quanto quelli che due turni prima avevano condannato alla B il Chievo Verona, prima della sconfitta interna con l’Atalanta che ha fatto mugugnare la tifoseria.

Così ci sono i nostalgici di Sarri, che magari dimenticano come sotto la sua guida giocasse sempre un gruppo di titolari, che una volta fuori condizione non erano rimpiazzati al meglio da giocatori che sapevano di partire dal primo minuto solo perché i titolari erano infortunati o non al meglio. Ancelotti ruota di più gli uomini, ma rispetto al suo predecessore ha perso in corsa giocatori importantissimi non solo in campo come Hamsik, solo per citarne uno. In ogni caso, lo stesso tecnico sa che, anche se arrivare nettamente secondi è un ottimo risultato, nella prossima stagione si dovrà fare meglio soprattutto in ambito europeo. Lasciando come sempre al presidente Aurelio De Laurentiis dichiarazioni e proclami, cercando però di badare al sodo.  Anche perché il rischio di disaffezione è dietro l’angolo: probabilmente ci sarà il record negativo di presenze al “San Paolo”, e per i secondi in classifica non è un bel segnale.

Ancelotti cerca di spostare l’asticella sui numeri: obiettivo è di chiudere la stagione almeno a ottanta punti. Sul campo: Insigne e Allan non sono al meglio, ma il secondo dovrebbe essere titolare, mentre probabilmente in attacco sarà Mertens a giocare al fianco di Milik. Sarà il consueto 4-4-2 con Meret tra i pali, al centro della difesa Albiol (o Luperto) e Koulibaly, sulle fasce Hysaj e Ghoulam sono favoriti su Malcuit e Mario Rui. Esterni alti Callejon e Younes, in mediana Zielinski e Fabian Ruiz.

La situazione del Cagliari prima della partita con il Napoli

Anche il Cagliari ha un obiettivo, più che altro numerico e simbolico, che è quello di chiudere la stagione nella parte sinistra della classifica, dopo un campionato decisamente buono per gli uomini di Rolando Maran, che arrivano dalla sconfitta di Roma (3-0) ma che possono annoverare in questa stagione 10 vittorie e 10 pareggi, cioè 20 volte sono andati a punti rispetto alle 14 sconfitte.

Indisponibili Joao Pedro e Birsa, è possibile che davanti, accanto a Pavoletti ci sia Cerri, ma esiste anche l’opzione Thereau. 4-3-1-2 con Cragno tra i pali, difensori centrali Pisacane e Ceppitelli, laterali Srna e Luca Pellegrini, Cigarini in cabina di regia, mezzeali Padoin e Ionita, mentre Barella sarà avanzato nel ruolo di trequartista alle spalle delle due punte.

Probabilità* di scommesse interessanti per Napoli – Cagliari con Bet365

Vittoria Napoli: 1,25
Pareggio: 6,50
Vittoria Cagliari: 11,00

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Casa/Fuori 2: 10,00
Under 0,5: 19,00
Over 7,5: 26,00
Asian Handicap – 3,5, -4  1: 6,25
Asian Handicap – 3,5  1: 5,00
Asian Handicap 0, +0,5  2: 5,75
Primo Tempo/Finale 1/2: 67,00
Primo Tempo/Finale X/2: 26,00

Previsione scommesse Napoli – Cagliari con Bet365Vittoria Napoli. I precedenti sono scolpiti come pietra: l’ultima vittoria del Cagliari a Napoli risale al 2007. Anche la classifica è molto eloquente. Attenzione però a Maran, un tecnico che al Napoli ha sempre dato del filo da torcere.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Napoli – Cagliari con Unibet

Vittoria Napoli: 1,27
Pareggio: 5,80
Vittoria Cagliari: 10,50

(Quote del 04.05.2019 alle 14.00)

football line

Pronostico Frosinone – Napoli Quote scommesse Serie A

Frosinone – Napoli Quote scommesse Serie A*
Frosinone 10,00/ pareggio 5,00/ Napoli 1,33
Data: 28 aprile 2019 – 12:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Frosinone – Napoli

È quasi l’ultima spiaggia per provare una salvezza già difficilissima a cinque giornate dalla fine, contro la seconda squadra più forte del campionato, ma ultimamente male in arnese. Il trentaquattresimo turno di Serie A 2018-2019 serve a tavola Frosinone – Napoli allo stadio “Benito Stirpe”. Si gioca alle 12.30 di domenica 28 aprile 2019, arbitro Federico La Penna della sezione di Roma 1, per il VAR Marco Serra di Torino.

I precedenti di Frosinone – Napoli

I precedenti lascerebbero poco spazio al Frosinone, a partire dal match di andata finito 4 a 0 per il Napoli al “San Paolo” e disputato l’ 8 dicembre 2018. I ciociari non hanno mai battuto gli “Azzurri” campani: otto sfide tra A (dove in tutto ne sono state giocate tre tutte vinte dal Napoli), B, Coppa Italia e Lega Pro: in tutto sei successi napoletani e due pareggi.

La situazione del Frosinone prima della partita con il Napoli

Il Frosinone rischia pesantemente la retrocessione, penultimo a 23 punti, sei in meno dell’ Empoli che lo precede in classifica. In teoria, può ancora salvarsi a condizione di fare punti in tutte le prossime partite e sperando nelle altrui “disgrazie”. Ma è molto, molto difficile, la stagione è compromessa, e negli ultimi due turni di campionato la squadra allenata da Marco Baroni ha perso sia in casa con l’ Inter, sia a Cagliari (1 a 0). La differenza reti rispecchia decisamente gli equilibri di questa Serie A, dato che i “Giallazzurri” hanno il secondo peggior attacco e la terza peggior difesa: peggio di loro ha fatto soltanto il Chievo Verona già retrocesso, e nel caso del reparto arretrato, ha incassato più gol l’ Empoli.

Con il Napoli, anche decimato e non particolarmente in forma ma con il quale i frusinati non hanno mai vinto, sarà difficilissima. Ciano è squalificato, e in campo dovrebbe andare un 3-5-2 con Sportiello tra i pali, difesa con Goldaniga, Ariaudo e Capuanom esterni Paganini e Beghetto, in regia Maiello, mezzeali Chibsah e Valzania, in attacco Pinamonti e Trotta.

 

La situazione del Napoli prima della partita con il Frosinone

Momento delicatissimo per il Napoli, sia per i risultati che per l’infermeria. Dopo l’eliminazione dall’ Europa League, la squadra ha subito il contraccolpo, e ha perso in casa con l’avversaria forse più difficile da trovare in quel momento: l’ Atalanta (2 a 1). Non è un periodo favorevolissimo per la squadra di Carlo Ancelotti, al di là di proclami e frasi del presidente De Laurentiis: in aprile, c’è stata una sola vittoria in campionato, quella che ha mandato il Chievo in B. quattro punti in altrettante partite, considerando il pareggio interno con il Genoa. Non è da Napoli, non è da squadra che si è conquistata il secondo posto staccata sì dalla Juventus, ma anche dalle inseguitrici.

Ci sono varie emergenze per Ancelotti per quanto riguarda la formazione: indisponibili  Maksimovic e Chiriches, in forse Allan e Insigne. Si può pensare a un 4-4-2 con Meret tra i pali, difensori centrali Koulibaly e Luperto, laterali Malcuit e Mario Rui, sulle fasce Callejon e Verdi, interni Zielinski e Fabian Ruiz, coppia d’attacco composta da Milik e Mertens.

Probabilità* di scommesse interessanti per Frosinone – Napoli con Bet365

Vittoria Frosinone: 10,00
Pareggio: 5,00
Vittoria Napoli: 1,33

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio

Casa/Fuori 1; 8,00
Under 0,5: 13,00
Over 6,5: 19,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 21,00
Asian Handicap 0, +0,5  1: 4,50
Asian Handicap +3  2: 6,00
Asian Handicap +3, +3,5  2: 6,40
Asian Handicap +3,5  2: 6,80

Primo Tempo/Finale 1/X, X/1, 2/X: 21,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 67,00

Previsione scommesse Frosinone – Napoli con Bet365Vittoria Napoli. Ovviamente favoritissimi gli ospiti, anche se tutto l’ottimismo dei vari bookmaker nei confronti della formazione partenopea in parte non è motivato: basterà ricordare il capitombolo di Empoli o altre prestazioni negative recenti della seconda in classifica. Il che basterebbe per provare eventualmente a puntare una modestissima cifra anche sul risultato meno probabile. Tuttavia, dal punto di vista del tasso tecnico, della classifica, evidentemente di tutti i precedenti, non dovrebbe esserci storia. Alla fine dipenderà soprattutto dal Napoli. 2 fisso.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Frosinone – Napoli con William Hill

Vittoria Frosinone: 10,00
Pareggio: 4,80
Vittoria Napoli: 1,35

(Quote del 27.04.2019 alle 12.30)

football line

Pronostico Napoli – Atalanta Quote scommesse Serie A

Napoli – Atalanta Quote scommesse Serie A*
Napoli 2,00/ pareggio 3,50/ Atalanta 3,75
Data: 22 aprile 2019 – 19:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Napoli – Atalanta

Chiusa la parentesi pasquale, Lunedì dell’Angelo andrà in scena l’unica partita del massimo campionato che non si è giocata sabato per ovvi motivi, ossia l’impegno recente della squadra di casa in Europa League. Eliminato dall’ Arsenal nella competizione continentale, il Napoli ora incontra l’Atalanta al “San Paolo” per chiudere la quattordicesima giornata di ritorno, ossia la trentatreesima del campionato di calcio di Serie A 2018-2019. Si gioca dunque lunedì 22 aprile 2019 alle 19.00, arbitro Daniele Orsato di Schio, al VAR Davide Massa di Imperia.

I precedenti di Napoli – Atalanta

La partita di andata, a Bergamo il 3 dicembre 2018, aveva visto la squadra di Ancelotti vincere in trasferta per 2 a 1. Il Napoli è nettamente davanti per quanto riguarda i confronti diretti, che complessivamente nella massima serie sono 95: 43 vittorie contro le 25 degli avversari, 27 pareggi e risultato più ricorrente quello di 1 a 0 (l’ultima volta a Bergamo il 21 gennaio 2018). Per quanto riguarda le sole sfide disputate a Napoli, che sono 47, il Napoli ne ha vinto 33 e pareggiato 9. Solo 5 volte l’Atalanta ha vinto a Fuorigrotta.

La situazione del Napoli prima della partita con l’ Atalanta

Eliminato dall’ Europa League dall’Arsenal, staccato di venti punti in campionato dalla Juventus campione d’Italia in anticipo, il Napoli adesso deve concentrarsi sul suo secondo posto, che è praticamente blindato, ma a condizione di non cedere punti alle avversarie e soprattutto all’Inter.

L’operazione non dovrebbe essere delle più difficili, anche se l’Atalanta è squadra che mette in difficoltà tutti, salvo trovare il bandolo della matassa come ha fatto l’Empoli nell’ultimo impegno dei bergamaschi, che in settimana dovranno anche giocare la semifinale di ritorno in Coppa Italia.

Quanto al Napoli, occorre ripartire dal successo di Verona che ha condannato alla B il Chievo e aveva ritardato la festa-scudetto juventina: un 3 a 1 che aveva dato carica e morale al Napoli in vista della sfida di Europa League, ma una rimonta con l’Arsenal, al netto delle dichiarazioni del presidente Aurelio De Laurentiis, era obiettivamente cosa non facile, specie se non tutti i protagonisti incocciano nella loro giornata migliore.

Consueto 4-4-2 per Ancelotti che però farà rifiatare alcuni dei suoi titolari: tra i pali sempre Meret, nonostante l’errore con l’Arsenal, coppia centrale difensiva composta da Chiriches e Koulibaly mentre cambiano i laterali, che saranno Malcuit e Mario Rui.  Centrocampo confermato, con Callejon e Fabian Ruiz sulle fasce e interni Allan e Zielinski. In attacco Milik potrebbe essere lasciato a riposo, mentre dovrebbero giocare Insigne (al netto dei “mal di pancia” per la sostituzione di giovedì) e Mertens.

 

La situazione dell’ Atalanta prima della partita con il Napoli

La zona Champions è ancora abbordabile, perché a parte la vittoria del Torino sul campo del Genoa, davanti non si è mosso molto, con Inter, Milan e Roma che hanno tutte pareggiato (“Nerazzurri” e capitolini nel confronto diretto) e quindi lotta ancora apertissima per la quarta piazza, dato che la terza è stata quasi “blindata” dall’ Inter.

In settimana l’Atalanta avrà anche da disputare la semifinale di ritorno della Coppa Italia giovedì prossimo contro la Fiorentina, dopo il 3 a 3 della gara di andata al “Franchi” il 27 gennaio scorso. Obiettivi apertissimi per la squadra di Gian Piero Gasperini, che nell’ultimo turno di campionato era stata fermata in casa 0 a 0 dal pericolante Empoli, e nonostante tutto si mantiene settima, a pari punti con il “Toro”. Certi cambi possibli di formazione vanno quindi visti anche in prospettiva Coppa Italia.

Dubbio principale legato a Ilicic che ha un problema al ginocchio e in settimana si è allenato a parte. Se partirà dall’inizio, affiancherà ovviamente Zapata in attacco con il “Papu” Gomez trequartista, che altrimenti giocherà al suo posto con Pasalic alle spalle delle punte.

Nel consueto 3-4-1-2, il portiere dovrebbe essere Gollini, in difesa sicuri Masiello e Mancini, è ballottaggio tra Djimsiti e Palomino, mentre a centrocampo dovrebbero essere schierati Hateboer e Castagne sulle fasce, interni invece De Roon e Freuler.

Probabilità* di scommesse interessanti per Napoli – Atalanta con Bet365

Vittoria Napoli: 2,00
Pareggio: 3,50
Vittoria Atalanta: 3,75

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio

Under 0,5: 15,00
Over 6,5: 17,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 21,00
Asian Handicap -2,5  1: 6,80
Asian Handicap -2, -2,5  1: 6,25
Asian Handicap -2  1: 5,90
Asian Handicap +1  2: 7,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 34,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 21,00
Previsione scommesse Napoli – Atalanta con Bet365Vittoria Napoli. La squadra atalantina ha dimostrato che con il suo gioco, assimilato da alcuni a quello dell’Ajax, riesce a dare del filo da torcere a chiunque. L’Empoli ha però dimostrato che anche i bergamaschi si possono fermare. E il Napoli vuole riscattarsi dall’eliminazione in Europa League con un successo interno. Si preannuncia comunque una gara molto interessante.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Napoli – Atalanta con Unibet

Vittoria Napoli: 1,98
Pareggio: 3,55
Vittoria Atalanta: 3,75

(Quote del 21.04.2019 alle 09.30)

football line

Pronostico Napoli – Arsenal Quote scommesse Europa League

Napoli – Arsenal Quote scommesse Europa League*
Napoli 1,70/ pareggio 3,90/ Arsenal 4,75
Data: 18 aprile 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Napoli – Arsenal

Una rimonta difficile, contro una squadra forte ed abituata alle competizioni internazionali. Difficile, ma non impossibile, a condizione che si vinca con più di due gol di scarto, il che non è semplicissimo dopo lo 0-2 dell’andata. Allo stadio “San Paolo” il Napoli ospita l’Arsenal nella partita di ritorno dei quarti di finale dell’ Europa League 2018-2019, sotto la direzione di gara del romeno Ovidiu Hategan. Si gioca alle 21.00 di giovedì 18 aprile 2019. La posta in palio sono le semifinali, ovviamente, contro la vincente del doppio confronto tutto spagnolo tra Villarreal e Valencia, partita che tra l’altro si svolgerà in contemporanea al “Mestalla”.

I precedenti di Napoli – Arsenal

Si diceva della gara di andata, che ha fatto emergere la superiorità degli inglesi, almeno tra le mura amiche dell’ “Emirates Stadium”: vittoria dell’ Arsenal per 2 a 0 con una rete del futuro juventino Ramsey e il raddoppio per un’autorete di Koulibaly.

Gli altri precedenti sono le due gare disputate nella fase a gironi della Champions League 2013-2014 per il Gruppo F: in casa entrambe vinsero per 2-0. Alla fine, in virtù della classifica avulsa, a parità di punti (12 per tutte e tre), Borussia Dortmund e Arsenal passarono il turno come prima e seconda del girone, il Napoli, terzo, andò in Europa League.

C’è anche un quarto incontro, in realtà il primo di tutti in ordine di tempo, ma si tratta di un’amichevole che non fa molto testo e che si giocò il 3 agosto 2013 per la Emirates Cup: finì 2 a 2.

La situazione del Napoli prima della partita con l’ Arsenal

Gli uomini di Carlo Ancelotti sono chiamati a un’impresa tra le mura amiche, contro una squadra che fuori casa può essere vulnerabile, forse più di quanto si possa credere, ma che comunque si è dimostrata di caratura superiore rispetto alla seconda del campionato italiano, che tra l’altro sembra avere superato un momento di appannamento che il tecnico, forse anche per orgoglio, ha voluto negare dopo il 3 a 1 di Verona. Un risultato che ha avuto il duplice effetto di rallentare ancora lo scudetto anticipato della Juventus e di spedire anzitempo il Chievo in Serie B.

Napoli dunque che mostra di essere nuovamente in salute, dopo la sconfitta con l’Arsenal e ancora prima il pareggio interno con il Genoa e l’episodio di Empoli, dove i partenopei sono stati battuti per 2 a 1.

Ancelotti sembra deciso a giocarsi il tutto per tutto, rischiando una formazione molto offensiva, pur sempre con il 4-4-2, come si è visto con il Chievo che però non è certo l’Arsenal. Quindi in campo dal primo minuto, e tutti insieme,  Callejon, Insigne, Mertens e Milik, i primi due schierati sulle ali, gli altri ovviamente come punte centrali. Gli interni dovrebbero essere Allan e Zielinski, a scapito di Fabian Ruiz che tra l’altro nella partita di Verona è stato sostituito a un certo punto con Younes. Il centrocampista spagnolo sta attraversando un momento di appannamento che spinge il tecnico a soluzioni diverse.

Ci saranno anche cambiamenti in difesa, mentre tra i pali verrà ovviamente confermato Meret che nella gara di andata, con diversi interventi è riuscito ad arginare il passivo, evitando altri gol da parte dell’Arsenal. Non a caso è stato tenuto a riposo a Verona. Se Chiriches e Koulibaly saranno i centrali, il laterale destro dovrebbe essere Maksimovic, mentre Ghoulam sarà confermato sulla fascia sinistra.

La situazione dell’ Arsenal prima della partita con il Napoli

Tra la vittoria con il Napoli nella gara di andata e il ritorno al “San Paolo”, i “Gunners” hanno trovato il tempo di battere a domicilio per 1 a 0 il Watford della famiglia Pozzo, conquistando il quarto posto in classifica grazie alla classifica avulsa, a parità di punti con il Chelsea del molto contestato Maurizio Sarri, sconfitto a Liverpool.

La squadra di Unai Emery è quindi in pieno nella lotta per il terzo e quarto posto, mentre i primi due posti della Premier League sono un affare privato tra Klopp e Guardiola, dato che il Liverpool è a 85 punti e il Manchester City a 83, ossia 16 in più del Tottenham che è a quota 67 e ha una lunghezza in più di Arsenal e Chelsea, mentre a 64 punti c’è il Manchester United. Battaglia avvincente dunque per gli ultimi due posti della Champions.

Compito dell’Arsenal è evidentemente arginare la possibile rimonta partenopea, magari segnando in trasferta e quindi impedendo alla squadra di Ancelotti di vincere con tre gol di scarto, prospettiva difficile per una squadra che vuole comunque giocare all’arrembaggio.

Emery dovrebbe mettere in campo la stessa formazione dell’andata: un 3-4-1-2 con Cech tra i pali, difesa con Sokratis, Koscielny e Monreal, esterni Maitland-Niles e Kolasinac, interni Torreira e Ramsey, ozil trequartista alle spalle di Lacazette e Aubameyang.

Probabilità* di scommesse interessanti per Napoli – Arsenal con Bet365

Vittoria Napoli: 1,70
Pareggio: 3,90
Vittoria Arsenal: 4,75

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 15,00
Over 6,5: 17,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 19,00
Asian Handicap –2,5, -3  1: 7,00
Asian Handicap –2,5  1: 5,50
Asian Handicap  -2, –2,5 1: 5,00
Asian Handicap +0,5, +1  2: 6,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 34,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 19,00

Previsione scommesse Napoli – Arsenal con Bet365Vittoria Napoli. I bookmakers danno fiducia alla squadra partenopea, almeno per una vittoria sul campo. Il pronostico infatti in questo caso riguarda l’esito dopo i tempi regolamentari, a prescindere da eventuali supplementari e rigori e da chi passerà il turno sommando anche il risultato dell’andata. È chiaro che il Napoli che si presenta in formazione molto offensiva ha tutta l’intenzione di vincere la partita. Come abbiamo ampiamente detto, potrebbe anche non bastare, ma a chi deciderà di scommettere su un successo dei partenopei, invece potrebbe essere sufficiente. Fermo restando che l’Arsenal non arriva per fare lo sparring partner, ma per legittimare ulteriormente una possibile qualificazione.

Qui il raffronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Napoli – Arsenal con Unibet

Vittoria Napoli: 1,68
Pareggio: 4,20
Vittoria Arsenal: 4,65

(Quote del 16.04.2019 alle 21.50)

football line

Pronostico Arsenal – Napoli Quote scommesse Europa League

Arsenal – Napoli Quote scommesse Europa League*
Arsenal 2,45/ pareggio 3,50/ Napoli 3,00
Data: 11 aprile 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Arsenal – Napoli

La cartina al tornasole di una stagione può arrivare anche attraverso la seconda competizione continentale. Può essere questa la verifica di quanto fatto, a prescindere da un secondo posto blindato in campionato. Perché il Napoli si avvicina a questo momento cruciale in una situazione non facilissima di gioco e risultati, almeno per quanto visto nelle ultime partite di campionato.

Andiamo comunque con ordine, e presentiamo la partita di cui indichiamo quote e pronostico: parliamo di Arsenal – Napoli, in programma alle 21.00 ora italiana all’ “Emirates Stadium” di Londra, giovedì 11 aprile 2019. Si tratta della gara di andata dei quarti di finale dell’ Europa League 2018-2019. Ciò significa che il ritorno, una settimana dopo, si giocherà al “San Paolo”. A titolo di informazione, per chi uscirà vincente da questo quarto, l’avversario verrà fuori dal doppio confronto tutto iberico tra Villarreal e Valencia.

I precedenti di Arsenal – Napoli

Risalgono tutti al 2013 i precedenti. Archiviamo rapidamente la partita di Emirates Cup pareggiata 2 a 2 e veniamo invece alla fase a gironi della Champions League 2013-2014: le due squadre vinsero per 2 a 0 il rispettivo incontro in casa per il Gruppo F. Allenatore del Napoli era Rafa Benitez. Al termine della fase a gironi, a parte il Marsiglia sorprendentemente a zero punti, tre squadre si piazzarono tutte a 12 lunghezze, ma la classifica avulsa decretò primo e secondo posto per Borussia Dortmund e Arsenal, mentre al Napoli rimase la terza posizione e quindi il passaggio all’ Europa League. L’allenatore degli inglesi era Arsene Wenger, a lungo inossidabile quanto spesso contestato in una sorta di amore-odio, come tutte le lunghe storie.

 

La situazione dell’ Arsenal prima della partita con il Napoli

Adesso Wenger è un ricordo per i “Gunners”, allenati ora da Unai Emery. Stiamo parlando di una squadra in salute, anche se – distratta dall’ imminente gara di Europa League e forse un po’ troppo nervosa – ha appena perso in Premier League a Liverpool con l’ Everton per 1 a 0. In ogni caso l’ Arsenal è attualmente in quinta posizione a 63 punti, una sola lunghezza in meno del Tottenham quarto, tre rispetto al Chelsea di Sarri terzo, mentre sono ormai imprendibili e fanno battaglia a sé il Liverpool e il Manchester City. Nella bagarre Champions-Europa League, ossia la lotta al quarto posto, c’è anche il Manchester United che è sesto e ha solo due punti in meno rispetto ai “Gunners”. I quali, in campionato, beninteso, non perdevano una partita dal 3 febbraio, battuti proprio dal City di Guardiola a Manchester.

Il cammino in Europa League dell’ Arsenal è stato abbastanza lineare ma non del tutto sereno, almeno nei playoff. La squadra ha vinto senza problemi il Gruppo E della fase a gironi, lasciandosi alle spalle lo Sporting Lisbona, mentre le altre due squadre, Vorksla e Qarabag hanno chiuso con soli tre punti e con simili avversarie ben poco potevano chiedere a questa competizione. Nei playoff, invece, non tutto è andato proprio liscio come l’olio. Ai sedicesimi di finale, sconfitta 1 a 0 in trasferta dal Bate Borisov, la formazione inglese si è poi rifatta in casa, vincendo il ritorno per 3 a 0. Più difficile l’ottavo con il Rennes, che gli uomini di Emery hanno vinto grazie a un gol segnato in trasferta nella gara di andata, che i francesi avevano fatto propria con un finale di 3 a 1. Anche qui, però, la gara di ritorno all’ “Emirates” si è chiusa sul 3 a 0. Stavolta, i “Gunners” giocano in casa l’andata, e quindi è qui che dovranno cercare di capitalizzare, magari sfruttando il momento non facilissimo del Napoli, di cui parleremo più avanti.

Emery dovrebbe mettere in campo un 3-4-1-2: Leno il portiere, in difesa Mistafi, l’ex milanista Sokratis e Monreal, esterni Kolasinac e Maitland-Niles, interni Ramsey futuro juventino e Xhaka, mentre Ozil sarà il trequartista alle spalle della coppia d’attacco con Aubameyang e Lacazette.

 

La situazione del Napoli prima della partita con l’ Arsenal

Una situazione da “sopracciglio sollevato” per Carlo Ancelotti. È vero: il secondo posto in campionato è praticamente blindato, e c’è stata la soddisfazione platonica di avere evitato che la Juventus conquistasse il primo match-point scudetto. Il problema è un altro, ed è molto serio per una squadra che si trova al momento cruciale della stagione: proprio in questa fase il Napoli non sta passando un grande momento. Prima la sorprendente sconfitta di Empoli, e poi il pareggio interno per 1 a 1 con il Genoa di Cesare Prandelli. Che cosa sta succedendo al Napoli che solo nelle due giornate precedenti di campionato aveva segnato otto gol, prima vincendo con l’Udinese e poi battendo la Roma all’ “Olimpico”?

Ma quello che ha preoccupato con i “Rossoblu”, a parte evidentemente la mancata vittoria casalinga, è stata la prestazione opaca e appannata della squadra partenopea. I tifosi preferiscono e vogliono pensare che la concentrazione sia tutta sulla partita di Londra, anche perché finora in Europa League il Napoli non ha demeritato, anche se il ritorno in Austria con il Salisburgo ha fatto tremare tutti, tenendo in bilico la qualificazione, arrivata grazie al gol segnato in apertura di partita.

Ma ricapitoliamo il cammino del Napoli, che come si ricorderà è arrivato in Europa League dalla Champions, dove è giunto terzo del Gruppo C nella fase a gironi, peraltro a pari punti con il Liverpool secondo.

Il cammino degli “Azzurri” nei playoff della seconda competizione europea è iniziato dai sedicesimi di finale, dove la squadra si è sbarazzata dello Zurigo, sconfitto 3 a 1 nella gara di andata e 2 a 0 nel ritorno. Poi ci sono stati gli ottavi con il Salisburgo: avversari dominati al “San Paolo” dove il Napoli ha vinto 3 a 0, molto sofferti invece nel “fortino austriaco” dove però, per fortuna della squadra campana, stavolta la rimonta non è stata completata del tutto: merito del gol che Milik aveva segnato al quattordicesimo minuto, che da solo ha reso vane le tre segnature degli avversari.

E adesso, una delle avversarie più temute nel sorteggio di Nyon; l’Arsenal arriva motivatissimo, il Napoli cercherà di dimostrare che le ultime prestazioni si giustificano solo con la concentrazione per questo doppio confronto. Importante che Ancelotti possa di nuovo contare su Lorenzo Insigne, già rientrato con il Genoa e ora di nuovo titolare, al fianco di uno tra Milik e Mertens. Il tecnico ovviamente cercherà di schierare chi è più in forma.

Possiamo quindi ipotizzare un 4-4-2 con Meret in porta, difensori centrali Maksimovic e Koulibaly, laterali Malcuit e Mario Rui, sulle fasce Callejon e Zielinski, in mediana Allan e Fabian Ruiz, in attacco come detto Insigne ed uno tra Milik e Mertens

 

Probabilità* di scommesse interessanti per Arsenal – Napoli con Bet365

Vittoria Arsenal: 2,45
Pareggio: 3,50
Vittoria Napoli: 3,00

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 12,00
Over 6,5: 21,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 23,00
Asian Handicap –1,5, -2  1: 5,75
Asian Handicap +1, +1,5  2: 5,75
Asian Handicap +1,5  2: 5,90
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00

Previsione scommesse Arsenal – Napoli con Bet365Vittoria Arsenal. Il pronostico va da sé, con il fattore campo determinante almeno nella partita di andata, e una squadra inglese che appare maggiormente in forma, in questo momento, rispetto a quella italiana. Le quote rimangono comunque piuttosto ravvicinate, dal momento che spesso le competizioni europee riservano qualche sorpresa nella competitività di squadre magari appagate nel proprio campionato nazionale. Staremo a vedere, e soprattutto consideriamo il fatto che si tratta soltanto del primo round di questo doppio confronto.

Qui il raffronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Arsenal – Napoli con Eurobet

Vittoria Arsenal: 2,37
Pareggio: 3,45
Vittoria Napoli: 3,00

(Quote del 09.04.2019 alle 06.00)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.