Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Milan

In questa pagina trovate articoli riguardanti Milan.
football line

Pronostico Juventus – Milan Quote scommesse Supercoppa Italiana

Juventus – Milan Quote scommesse*
Juventus 1,57/ pareggio 3,60/ Milan 6,50
Data: 16 gennaio 2019 – 18:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Juventus – Milan

È il primo titolo della stagione, o se vogliamo l’ultimo della precedente, e anche se si gioca a Gedda, in Arabia Saudita, è un trofeo tutto italiano. Si va sul Mar Rosso infatti per disputare la partita che attribuirà la Supercoppa Italiana, gara di cui vi presentiamo quote e pronostico: è Juventus – Milan. Si giocherà alle 18.30 italiane di mercoledì 18 gennaio 2019 al “King Abdullah Stadium”. Dovrebbe essere la sfida tra il vincitore del passato campionato e quello della Coppa Italia: siccome però entrambe le competizioni sono state appannaggio della Juventus, da regolamento di fronte ci sarà il Milan che nella finale di coppa fu sconfitto proprio dalla squadra bianconera.

Ci sono due precedenti specifici in Supercoppa Italiana, con finale in pareggio e soluzione ai rigori. Nel 2003 vinse la Juve, nel 2016 invece i “Rossoneri”. Complessivamente, in varie occasioni, campionati e tornei, le due squadre si sono affrontate 195 volte, con una supremazia bianconera: 76 successi contro 59 dei rivali, mentre i pareggi sono 60.

La situazione della Juventus prima della sfida con il Milan

Le due squadre hanno deciso di avere un approccio diverso alla partita da giocare e al clima saudita, con temperature molto più alte rispetto al nostro inverno. Così la Juventus, come sempre preferisce il tecnico Massimiliano Allegri, arriverà a Gedda per la partita e ripartirà subito dopo per Torino. Meglio non abituare il fisico al cambio di clima, rischiando scompensi, e arrivare giusto per la gara, almeno questa è l’idea dello staff bianconero.

Il 2019 juventino, tanto per cambiare, è iniziato con una vittoria, a dimostrazione che anche chi non gioca con regolarità si fa trovare pronto e sa sfruttare anche gli errori degli avversari: così in Coppa Italia l’ottavo di finale a Bologna è stato archiviato abbastanza agevolmente, con le reti di Bernardeschi e di un Kean che avrebbe probabilmente bisogno di trovare una squadra dove giocare di più, ma che a quanto pare Allegri vuole tenersi stretto, forse pensando che con tutti i campioni presenti nel reparto offensivo, a cominciare da CR7, il giovane talento possa apprendere di più che giocando regolarmente in qualche squadra di seconda fascia.

A proposito di Cristiano Ronaldo, è detentore di un record abbastanza interessante: in 23 finali da lui disputate in carriera a vario titolo e con diverse squadre, ha segnato 16 gol, sette dei quali nelle ultime sei giocate con il Real Madrid. Ma ci sono anche degli juventini già andati a segno in Supercoppa Italiana: Dybala ha realizzato tre reti, come Del Piero e Tevez (ma anche come Schevchenko ed Eto’o). Se invece guardiamo oltre l’attacco, due gol li ha fatti anche Giorgio Chiellini, e uno proprio contro il Milan nel 2016.

Ci si aspetta naturalmente una formazione titolarissima, con le eccezioni di Cancelo e Mandzukic che sono indisponibili, possibile che nel tridente ci sia Bernardeschi visto in ottima forma in Coppa Italia, mentre sarà ovviamente De Sciglio il laterale destro difensivo. Probabilmente non sarà disponibile neppure Benatia, che ha un risentimento all’ adduttore, ma la presenza di Bonucci e Chiellini non pone dubbi su chi comunque avrebbe giocato dall’inizio. E poi in panchina c’è l’esperto e sempiterno Barzagli per ogni evenienza, così come Spinazzola potrebbe avere qualche chance di entrare a gara in corso. In attacco Dybala, entrato solo negli ultimi minuti della partita con il Bologna, è stato ovviamente preservato per questa sfida.

Ricapitolando: consueto 4-3-3 con Szczesny tra i pali, coppia centrale difensiva composta da Bonucci e Chiellini, terzini De Sciglio e Alex Sandro, Pjanic in cabina di regia con Khedira e Matuidi in mediana, tridente composto da Dybala, Cristiano Ronaldo e Bernardeschi.

La situazione del Milan prima della sfida con la Juventus

Dopo il successo in Coppa Italia con la Sampdoria a Genova, acquisito ai supplementari, il Milan è partito subito alla volta di Gedda. Una strategia differente rispetto agli avversari, con il tentativo di trovare un acclimatamento in vista di una gara che può essere molto importante per la squadra di Rino Gattuso, anche per acquisire ulteriore autostima dopo un periodo difficile, viziato però anche da una serie di infortuni.

Vincere con la Samp può servire a una squadra nella quale Paquetà si sta inserendo ma ha ovviamente bisogno di tempo, e c’è un Higuain da recuperare alla causa, dato che sembra abbia preso malissimo le strigliate “pubbliche” da parte di Leonardo, tanto che si sarebbe avvicinato al Chelsea. Anche se tra il dire e il fare, c’è sempre di mezzo… la Juventus ancora proprietaria del cartellino del “Pipita”, che comunque Gattuso vorrebbe ancora con sé, dato che stima sia l’uomo che il giocatore.

Intanto c’è un Cutrone che reclama minutaggio, dopo aver segnato la doppietta milanista nell’overtime contro la Sampdoria. È stato risolutivo, e quasi sicuramente partirà dall’inizio in questa Supercoppa dove è importante che ci siano i migliori. Nel ballottaggio è in vantaggio su Castillejo. La “missione impossibile” è replicare il precedente del 2016, quando fu il Milan di Montella ad aggiudicarsi il trofeo ai rigori. Contro la Juventus salì in cattedra Gigio Donnarumma, con le sue parate fondamentali, mentre il tiro dal dischetto che diede la vittoria ai milanisti fu di Pasalic, oggi all’Atalanta.

Ancora fuori Biglia, Bonaventura, Caldara oltre a Suso che è anche squalificato, “Ringhio” dovrebbe schierare un 4-3-1-2 con Donnarumma tra i pali, Romagnoli e Zapata al centro della difesa, Calabria e Rodriguez laterali difensivi, Bakayoko in regia, Kessié e Paquetà mezzeali, Calahanoglu alle spalle di Higuain e Cutrone.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Juventus – Milan con Bet365

Vittoria Juventus: 1,57
Pareggio: 3,60
Vittoria Milan: 6,50

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 9,50
Over 5,5: 15,00
Asian Handicap -2,5, -3  1: 6,40
Primo tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo tempo/Finale 2/1: 23,00

Previsione scommesse Juventus – Milan con Bet365: Vittoria Juventus. Difficilmente la squadra bianconera fallisce questo tipo di sfide, anche se il fatto che si arrivi da un momento di pausa di campionato può in qualche modo sparigliare le carte. Alla grinta milanista, la Juventus oppone una qualità tecnica che non ha uguali nelle altre squadre italiane. La differenza di quote può tuttavia invitare qualcuno a investire una modesta cifra sul successo esterno, puntando sul fattore sorpresa, magari per l’insolito luogo della sfida.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Juventus – Milan con SNAI

Vittoria Juventus: 1,57
Pareggio: 3,75
Vittoria Milan: 6,50

(Quote del 14.01.2019 alle 08.00)

football line

Pronostico Sampdoria – Milan Quote scommesse Coppa Italia

Sampdoria – Milan Quote scommesse*
Sampdoria 2,75/ pareggio 3,50/ Milan 2,40
Data: 12 gennaio 2019 – 18:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Sampdoria – Milan

È sicuramente una delle partite più interessanti di questi ottavi di finale di Coppa Italia , anche perché vede impegnate due squadre di Serie A, tra l’altro alle prese con il medesimo obiettivo di campionato, ossia un posto in Europa. Peraltro, da regolamento, la sede di questo confronto, che come gli altri si svolge su partita unica con eventuali supplementari e rigori, è stata sorteggiata. Dunque Sampdoria – Milan si gioca allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova, alle 18.00 di sabato 12 gennaio 2019. L’arbitro sarà Fabrizio Pasqua di Tivoli, con Massimiliano Irrati al VAR.

Sei i precedenti a Marassi in Coppa Italia, cinque dei quali vinti dal Milan, uno solo dalla Samp, ma si è trattato della finale di ritorno disputata il 3 luglio 1985, seguita peraltro a quella di andata vinta sempre dai “Blucerchiati” a San Siro. Erano gli anni di Vialli e Mancini, allenatore Eugenio Bersellini. Fu il primo trofeo della Sampdoria del presidente Paolo Mantovani.

La situazione della Sampdoria prima della sfida con il Milan

Adesso la situazione è diversa. Il presidente è Massimo Ferrero, molto brillante da un punto di vista mediatico, l’allenatore è Marco Giampaolo, tecnico apprezzatissimo. La squadra è al settimo posto in campionato, reduce da una sconfitta con la Juventus, dalla quale i “Blucerchiati” sono comunque usciti con onore. Una battuta d’arresto che interrompeva una serie positiva che durava da sette giornate, con cinque vittorie e due pareggi.

In Coppa Italia, la Samp ha iniziato il suo percorso dai trentaduesimi di finale, battendo di misura la Viterbese, poi la Spal per 2 a 1. Adesso c’è il Milan, cliente difficile, anche se la squadra genovese può giovarsi del sempreverde Quagliarella, che non a caso sembrava interessare anche gli stessi “Rossoneri”. Ma l’attaccante rinnoverà con il proprio club, mentre arriverà in prestito con obbligo di riscatto dal Southampton Manolo Gabbiadini, che torna nella squadra che lo lanciò.

Nella formazione anti-Milan non ci saranno sicuramente Bereszynski e Barreto, alle prese con i programmi di recupero. In campo un 4-3-1-2 con Rafael tra i pali (lasciando rifiatare Audero), Colley e Tonelli centrali difensivi, laterali Sala e Murru, Ekdal in regia, Praet e Litetty mezzeali, Ramirez trequartista dietro Quagliarella e Caprari.

La situazione del Milan prima della sfida con la Sampdoria

Il Milan comincia adesso il suo percorso in Coppa Italia, tra l’altro a pochi giorni dalla disputa della Supercoppa Italiana contro la Juventus. Quindi da una parte occorre pensare ad andare avanti in questo torneo, dove la vincente affronterà chi uscirà dall’ottavo tra Napoli e Sassuolo, dall’altra c’è un trofeo comunque importante, e il confronto diretto con una squadra che quest’anno, davvero, non vuole cedere nulla ed è ampiamente avanti in campionato. In tutto questo, ci sono vari interrogativi al Milan, con i “mal di pancia” di un Higuain strigliato dalla dirigenza, e che per questo non sarebbe insensibile ai richiami del suo vecchio mentore Maurizio Sarri, che lo vorrebbe al Chelsea. Ma non è così facile…

Così come non è facile il mercato del Milan, che rimane sotto la lente di ingrandimento UEFA, e che comunque si è assicurato Paquetà, che potrebbe esordire in questa gara, magari dalla panchina. Quanto alla partita di Coppa, indisponibili Caldara, Biglia, Bonaventura e Strinic, che comunque è nuovamente a disposizione di Gattuso dopo il via libera dello staff medico. Una bellissima notizia, dato che all’ex di turno, dopo questo Mondiale disputato ovviamente con la nazionale croata vicecampione, era stato riscontrato un problema cardiaco che gli ha fatto saltare tutto il girone di andata del campionato di A. Agli assenti occorre aggiungere lo squalificato Calabria.

Se Conti dovrebbe giocare dal primo minuto da laterale destro, a sinistra Laxalt è favorito su Ricardo Rodriguez, Castillejo su Borini mentre davanti sarà ballottaggio totale tra Higuain e Cutrone. Ipotizziamo un 4-2-3-1 con Pepe Reina tra i pali, difesa con Conti, Musacchio, Zapata e Laxalt, in mediana Kessié e Bakayoko, Suso, Calhanoglu e Castillejo alle spalle del “Pipita” o di Cutrone.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Sampdoria – Milan con Bet365

Vittoria Sampdoria: 2,75
Pareggio: 3,50
Vittoria Milan: 2,40

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 11,00
Over 5,5: 15,00
Primo tempo/Finale 2/1: 29,00
Primo tempo/Finale 1/2: 26,00

Previsione scommesse Sampdoria – Milan con Bet365: Vittoria Milan. In realtà, il bookmaker in questione propone quote vicinissime tra loro, con una leggerissima preferenza per gli ospiti. È davvero una partita in cui tutto può succedere, compreso il pareggio al termine dei tempi regolamentari, anche se è l’ipotesi ritenuta meno probabile,

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Sampdoria – Milan con Unibet

Vittoria Sampdoria: 2,70
Pareggio: 3,50
Vittoria Milan: 2,50

(Quote del 10.01.2019 alle 23.30)

football line

Serie A, Milan – Spal: Betfair offre quote maggiorate per i nuovi clienti

Betfair

Il 19esimo turno campionato di Serie A, le cui partite si stanno tutte disputando sabato 29 dicembre, si chiuderà con il posticipo delle ore 20.30 fra il Milan e la Spal. Si troveranno di fronte la sesta e la 15esima in classifica, con i “Rossoneri” che hanno undici punti in più in classifica rispetto alla formazione estense. Il Milan nelle più recenti quattro uscite in Serie A ha raccolto tre punti. Inoltre gli uomini di Gennaro Gattuso sono reduci da una sconfitta casalinga per 0-1 contro la Fiorentina e da uno 0-0 a Frosinone. Alla vigilia della sfida di questa sera è stata confermata la fiducia a Gattuso, ma la squadra rossonera è chiamata a festeggiare una vittoria convincente contro la Spal. Questo discorso vale a maggior ragione perhé la formazione guidata da Leonardo Semplici si è aggiudicata soltanto una delle ultime 15 gare ufficiali e non vince da metà ottobre. Nelle due più recenti partite in Serie A, la Spal si è dovuta piegare per 0-1 in casa del Napoli secondo in graduatoria per poi raccogliere uno 0-0 davanti al proprio pubblico contro l’Udinese.

Quota maggiorata di Betfair su Milan – Spal di Serie A per i nuovi utenti

I bookmakers sono convinti del successo del Milan contro la Spal e Betfair offre ad esempio la quota di 1,47 sulla vittoria dei padroni di casa. I nuovi clienti di Betfair che inseriscono il codice offerta “ZWC215” possono, però, approfittare della quota di 4,00* sulla vittoria del “Diavolo” del posticipo di Serie A Milan – Spal. L’offerta è valida per le scommesse con importo non superiore a 10 Euro e per gli utenti che non effettuano il primo deposito con Skrill Moneybookers, paysafecard e Neteller. Se il Milan non dovesse superare la crisi nemmeno contro la Spal, Betfair accrediterà un bonus fino a 10 Euro. È, però, un bonus anche l’importo puntato moltiplicato con la differenza fra la quota maggiorata e quella normale. I bonus devono essere puntati quattro volte nel giro di dieci con quote di almeno 1,50.

10 Euro di bonus di benvenuto per dieci settimane

Inoltre Betfair offre ai nuovi clienti che aderiscono alla seconda parte della promo fino a 10 Euro per ognuna delle dieci settimane dalla registrare. Bisogna puntare almeno cinque volte l’importo offerto dal bookmaker con quote di almeno 2,00. È possibile non partecipare all’offerta per una o più settimane senza rimanerne escluso.

football line

Pronostico Frosinone – Milan Quote scommesse Serie A

Frosinone – Milan Quote scommesse*
Frosinone 5,25/ pareggio 3,75/ Milan 1,70
Data: 26 dicembre 2018 – 12:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Frosinone – Milan

Il“Boxing Day” del campionato italiano, il primo dopo 47 anni, del quale evidentemente le società di calcio sentivano la necessità, comincia con il canonico anticipo dell’ora di pranzo. Così, in questo Santo Stefano tutto calcistico, ad aprire le danze sarà la partita di cui vi diamo quote e pronostico: Frosinone – Milan, che si gioca allo stadio “Benito Stirpe”, alle 12.30 di mercoledì 26 dicembre 2018, per la diciottesima giornata, penultima di andata, del campionato di Serie A 2018-2019. L’arbitro sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata, coadiuvato al VAR da Valeri. Due soli precedenti in A, stagione 2015-16, con la vittoria esterna del Milan (4-2) e un pareggio a San Siro (3-3). In entrambe le gare si segnarono sei reti, ovviamente distribuite diversamente.

La situazione del Frosinone prima della partita con il Milan

Il lavoro che è chiamato a svolgere Marco Baroni, al suo esordio casalingo dopo aver sostituito Moreno Longo alla guida dei “Giallazzurri”, non è dei più semplici. A Udine, contro una diretta concorrente per la salvezza, si è raccolto solo un punto e la squadra rimane quindi penultima, con alle spalle il Chievo e davanti il Bologna, che in caso di successo contro i “Rossoneri” potrebbe essere avvicinato, essendo a quattro punti dalla formazione ciociara. C’è molta strada da fare, e comunque più di un girone per riuscire a salvarsi. Ma occorre fare punti, anche se certamente l’avversario di giornata non è tra i più comodi, avendo per motivi opposti lo stesso obiettivo.

Indisponibili Paganini, Hallfredsson e Dionisi, Baroni potrebbe confermare il 3-5-2 dando fiducia a Pinamonti nel tandem di attacco con Ciano, ovviamente a spese di Ciofani sostituito proprio dall’ex interista nel corso della partita di Udine. Ballottaggi su entrambe le fasce per quanto riguarda gli esterni. E allora, con Sportiello tra i pali, in difesa dovremmo ritrovare Goldaniga, Ariaudo e Krajnc, esterno destro Zampano favorito su Ghiglione, mentre a sinistra Beghetto dovrebbe avere la meglio su Molinaro, Maiello il regista, le mezzeali Chisbah e Cassata, quindi in attacco Ciano potrebbe essere affiancato da Pinamonti (o da Ciofani).

La situazione del Milan prima della partita con il Frosinone

Decisamente, il momento non è facile per Rino Gattuso e per la sua squadra, che in questo momento ha un attacco che non riesce a offendere. Come se non bastasse, intorno al Milan appena sconfitto in casa dalla Fiorentina, si addensano voci e rumori. Uno riguarda il probabile scambio con il Chelsea tra Gonzalo Higuain e Alvaro Morata, l’altro il nome di Arsène Wenger la cui ombra – non l’ unica – si farebbe minacciosa alle spalle di Gattuso. Poi c’è il caso-Montolivo: ormai è chiaro che il tecnico non “vede” l’ex capitano, preferendo altre soluzioni anche quando il centrocampo è praticamente sguarnito.

E ancora, per non farci mancare nulla, la sgradevole vicenda dei giornalisti fatti pedinare dalla vecchia dirigenza, secondo quanto emergerebbe dal contenzioso tra i nuovi dirigenti e Marco Fassone, nel contenzioso sul licenziamento dell’ex amministratore delegato del club. Tante belle storie, insomma, con il tecnico e la squadra costretti a turarsi le orecchie e pensare solo a fare punti a Frosinone per tornare in zona Champions e dare fiducia all’ambiente. In questo momento il Milan è quinto a un solo punto dalla Lazio. È chiaro che il Milan è società ambiziosa, che la pressione è tanta, ma un campionato si compone di tante fasi. Certo è che l’attacco deve tornare a essere prolifico, compreso Cutrone che, partito dalla panchina con la Fiorentina dopo le proteste per la sostituzione a Bologna, sembra adesso avere anche lui le polveri bagnate e potrebbe pagare con la panca questo periodo opaco.

La buona notizia per Gattuso – che ne ha tanto bisogno, di questi tempi, è il rientro di Bakayoko e Kessie dopo la squalifica, che per lo meno gli consentono di interrompere gli esperimenti, confermando in mediana anche José Mauri, che ha fatto bene nell’ultima gara. Restano fuori Bertolacci, Biglia, Borini, Bonaventura e Caldara. Dunque dovrebbe essere 4-3-3: Donnarumma tra i pali, Zapata e Romagnoli al centro della difesa, terzini Calabria e Romagnoli (entrambi diffidati), centrocampo con Kessié, Mauri e Bakayoko, Higuain unica punta, sugli esterni Suso e Calhanoglu. Non è escluso che Conti possa iniziare la partita al posto di Calabria, oppure entrare a gara in corso.

Probabilità* di scommesse interessanti per Frosinone – Milan con Bet365

Vittoria Frosinone: 5,25
Pareggio: 3,75
Vittoria Milan: 1,70

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 15,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 23,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 41,00

Previsione scommesse Frosinone – Milan con Bet365Vittoria Milan. I numeri dicono 2 fisso, sulla base di tutto quello che abbiamo detto, e anche delle quote che danno un certo margine agli ospiti. Occorre però fare attenzione alla necessità di vincere che hanno entrambe le squadre, e che potrebbe proporre sviluppi inattesi.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Frosinone – Milan con Unibet

Vittoria Frosinone: 5,30
Pareggio: 3,75
Vittoria Milan: 1,67

(Quote del 24.12.2018 alle 22.25)

football line

Pronostico Milan – Fiorentina Quote scommesse Serie A

Milan – Fiorentina Quote scommesse*
Milan 2,20/ pareggio 3,25/ Fiorentina 3,40
Data: 22 dicembre 2018 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Milan – Fiorentina

È una classica, Milan – Fiorentina, di cui vi presentiamo quote e pronostico. La partita è inserita nel programma pomeridiano della diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019, alle 15.00 di sabato 22 dicembre 2018, si gioca allo stadio “Giuseppe Meazza” e l’arbitro è Maurizio Mariani di Aprilia, con Paolo Mazzoleni al VAR. Le due squadre si affrontano per la 157esima volta, e 71 volte la sfida è stata appannaggio dei “Rossoneri” contro le 42 dei “Viola”, mentre i pareggi sono 43. C’è da aggiungere, considerando le sole partite giocate a Milano, che la Fiorentina è stata “corsara” solo undici volte, l’ultima il 2 novembre 2013. La rosa della squadra toscana è completamente diversa, mentre nel Milan – che in casa ha vinto 47 volte, 20 i pareggi – rispetto ad allora ci sono ancora Zapata, l’ex Montolivo e Abate, ma solo il primo probabilmente sarà titolare in questa sfida. Cinque punti in classifica e sei posizioni separano le due squadre: il Milan è quarto, la Fiorentina decima.

La situazione del Milan prima della partita con la Fiorentina

Mentre il Milan sfoglia idealmente la margherita per decidere se riscattare Higuain, Cutrone dal canto suo si scusa con Gattuso per le lamentele dopo essere stato sostituito nella partita di Bologna terminata senza reti, è evidente che si sia coscienti che, con tutte le attenuanti del caso, si deve fare di più. È vero che la squadra è quarta, ma pur continuando a muovere la classifica da quattro gare, in questo ciclo ha vinto solo la sfida con il Parma, pareggiando quelle con Lazio, Torino e Bologna. Tra l’altro le statistiche sottolineano come cinque delle ultime sei gare milaniste sono state under 2,5, escludendo dunque proprio il 2 a 1 con i “Ducali”. Una differenza reti quasi identica rispetto ai prossimi avversari: sia Milan che Fiorentina hanno 24 reti segnate, ma la difesa milanista ne ha incassata una in più, attestandosi a quota 18.

Rino Gattuso, oltre agli infortunati Bonaventura, Biglia e Caldara, non ha a disposizione Bakayoko e Kessié squalificati, con la necessità di reinventare il centrocampo. Ma anche questa volta l’ex Montolivo sembra destinato alla panchina, mentre dovrebbero essere titolari Mauri e Bertolacci. Nel 4-4-2 che dovrebbe essere schierato, davanti al portiere Donnarumma la coppia centrale di difesa dovrebbe essere composta da Romagnoli e da Zapata favorito su Musacchio, terzini Calabria e Rodriguez. Sulle fasce Suso e Calhanoglu, Mauri e Bertolacci interni, coppia d’attacco ovviamente composta da Higuain e Cutrone.

La situazione della Fiorentina prima della partita con il Milan

Il successo per 3 a 1 nel derby con l’ Empoli ha concluso un digiuno di vittorie che durava ormai dal 30 settembre scorso: otto gare nelle quali, a parte le sconfitte con Lazio e Juventus, la squadra di Stefano Pioli soffriva di “pareggite”, con pochi gol segnati e pochi subiti. Una situazione questa, modificatasi nelle ultime tre gare. Veretout e Milenkovic tornano titolari dopo avere scontato la squalifica, mentre Gerson in mediana dovrebbe essere preferito a Edmilson Fernandes, e in attacco Mirallas dovrebbe essere confermato nel tridente con Simeone (sbloccatosi nel derby dopo un lungo digiuno) e Chiesa.

Ricapitolando, la Fiorentina dovrebbe schierare il consueto 4-3-3 con Lafont tra i pali, Pezzella e Vitor Hugo coppia centrale difensiva, laterali Milenkovic e Biraghi, Veretout in cabina di regia, Gerson e Benassi mezzeali, attacco con Chiesa, Simeone e Mirallas.

Probabilità* di scommesse interessanti per Milan – Fiorentina con Bet365

Vittoria Milan: 2,20
Pareggio: 3,25
Vittoria Fiorentina: 3,40

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 6,5: 26,00
Under 0,5: 10,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo Tempo/Finale 1/X: 15,00

Previsione scommesse Milan – Fiorentina con Bet365Vittoria Milan. La squadra di casa è favorita, soprattutto considerando il fattore campo, nonostante il ritorno alla vittoria degli avversari proprio nella precedente giornata. Incidono molto nelle quote i precedenti recenti, con l’ultimo successo esterno di questo confronto che, come dicevamo, risale al 2013.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Milan – Fiorentina con William Hill

Vittoria Milan: 2,25
Pareggio: 3,20
Vittoria Fiorentina: 3,40

(Quote del 20.12.2018 alle 22.45)

football line

Pronostico Bologna – Milan Quote scommesse Serie A

Bologna – Milan Quote scommesse*
Bologna 4,00/ pareggio 3,50/ Milan 1,95
Data: 18 dicembre 2018 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Bologna – Milan

Posticipo addirittura di martedì, per chiudere la sedicesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2018-2019. Allo stadio “Renato Dall’ Ara”, il Bologna affronta il Milan alle 20.30 di martedì 18 dicembre 2018. Pippo Inzaghi contro Rino Gattuso: amici, insieme campioni del mondo, entrambi ex giocatori del Milan, il primo anche ex allenatore. Ora avversari e con la missione di convincere la dirigenza a tenerli al loro posto, soprattutto Inzaghi nell’ immediato, ma anche Gattuso in prospettiva dopo l’eliminazione dei “Rossoneri” dall’ Europa League al termine della partita persa in Grecia contro l’ Olympiakos. Quanto all’arbitro del confronto, sarà il napoletano Fabio Maresca, mentre per il VAR è stato designato Paolo Valeri della sezione Roma 2. Il Milan ha vinto gli ultimi cinque confronti complessivi, l’ultimo successo del Bologna fu a San Siro nel gennaio 2016 (1 a 0). In casa, peraltro, i “Rossoblu” hanno vinto l’ultima volta nell’ormai lontano 2002 (2 a 0, reti di Fresi e Cruz, e Gattuso era presente nella formazione titolare milanista). Il confronto sarà il numero 141 in A tra le due squadre, con i milanisti che ne hanno vinto 65 contro 38, mentre 37 volte la gara si è chiusa in parità.

La situazione del Bologna prima della partita con il Milan

Anche se in settimana il presidente Saputo ha difeso l’allenatore, è chiaro che Inzaghi sia in bilico, dopo la sconfitta di Empoli del turno precedente (1-2) che ha dimostrato come il ritiro, punitivo o meno, non fosse probabilmente il modo migliore per affrontare il digiuno di vittorie (spezzato solo in Coppa Italia con il Crotone, 3 a 0 il 4 dicembre) che in campionato dura ormai dal 30 settembre, dopo il successo sull’ Udinese ancora guidata da Velazquez. Otto partite nelle quali i “Rossoblu” hanno raccolto quattro punti, perdendo nelle trasferte di Cagliari, Genova contro la Sampdoria ed Empoli, e in casa con l’ Atalanta. Per tre volte la squadra ha fatto 2 a 2 con Torino, Sassuolo e Chievo Verona, mentre con la Fiorentina ha chiuso senza reti.

I numeri impietosi dicono che il Bologna è terzultimo a undici punti, precede solo Frosinone e Chievo, ha segnato 13 gol subendone 24. C’è chi ha fatto peggio, ma il tempo comincia a stringere. La formazione anti-Milan, sempre con il 3-5-2 che è il marchio di fabbrica di “Superpippo” da allenatore, sarà priva di Pulgar infortunato, mentre in difesa rientra Calabresi dopo la squalifica. Dunque davanti a Skorupski, con Calabresi ci saranno Danilo e Helander, esterni Mattiello e Dijks, in regia sarà Nagy a sostituire Pulgar, mezzeali Poli e Orsolini, in attacco Santander e Palacio.

La situazione del Milan prima della partita con il Bologna

Con un Milan appena sanzionato dall’ UEFA (12 milioni di multa, pareggio di bilancio entro il 2021 e liste Uefa limitate nelle prossime due stagioni), l’eliminazione appena avvenuta in Europa League contro un Olympiakos che ha meritato la vittoria interna, l’arrivo del nuovo amministratore delegato Ivan Gazidis che sta esaminando la situazione della squadra per capire soprattutto se confermare il tecnico e riscattare Gonzalo Higuain, che non sta vivendo un momento particolarmente felice. In campionato, lo ricordiamo, il Milan arriva da uno 0 a 0 interno con il Torino, ha fatto otto punti nelle ultime quattro gare ed è quarto in classifica prima del confronto tra Atalanta e Lazio, che si gioca lunedì 19 e che potrebbe portare i “Biancocelesti” a sorpassarlo in caso di vittoria e affiancarlo con un pareggio.

Questa partita arriva peraltro mentre sono ancora molti gli infortunati: indisponibili Biglia, Bonaventura, Borini, Caldara e Romagnoli. Quindi, necessariamente, in attesa degli interventi sul mercato che a questo punto dovranno essere molto mirati, Gattuso ha poco margine di scelta, dati gli uomini a disposizione. Nel suo 4-4-2, davanti a Gigio Donnarumma, i difensori saranno Abate e Zapata coppia centrale, terzini Calabria e Rodriguez, sulle fasce Suso (favorito su Castillejo) e Calhanoglu, quest’ultimo nel mirino della critica dopo le ultime prestazioni non positive, interni Kessié e Bakayoko, in attacco ovviamente Higuain e Cutrone.

Probabilità* di scommesse interessanti per Bologna – Milan con Bet365

Vittoria Bologna: 4,00
Pareggio: 3,50
Vittoria Milan: 1,95

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 15,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 41,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 23,00

Previsione scommesse Bologna – Milan con Bet365Vittoria Milan. Anche se il fattore campo è del Bologna e che questa partita sarà per forza di cose un crocevia importantissimo per la stagione di entrambe le compagini, rimane favorita la squadra ospite, per tasso tecnico e sulla base dei precedenti più vicini.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Bologna – Milan con SportYES

Vittoria Bologna: 4,30
Pareggio: 3,45
Vittoria Milan: 1,90

(Quote del 16.12.2018 alle 22.10)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.