i-bookmakers.it
Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Manchester United

In questa pagina trovate articoli riguardanti Manchester United.
football line

Pronostico Manchester United-Milan Quote scommesse Europa League*

Pronostici Scommesse Europa League

Manchester United – Milan Quote scommesse Europa League*
Manchester United 1,67/ pareggio 3,80/ Milan 5,25
Data: 11 marzo 2021 – 18.55 ora italiana
Bookie: Lottomatica.it

Scommesse sportive Manchester United – Milan

Partita certamente in salita per il Milan quella in programma allo stadio Old Trafford alle 18.55 italiane di giovedì 11 marzo 2021. Si tratta dell’andata degli ottavi di finale di Europa League 2020-2021, che vedono appunto il Milan opposto al Manchester United, fresco di vittoria nel derby di Premier League con il City e secondo in classifica ma staccato di nove punti dai “cugini” quasi sicuri di vincere il campionato inglese. Con un Milan coriaceo ma non più in forma come a inizio stagione, anche nella seconda competizione europea la squadra di Solskjaer si vede nel ruolo della favorita in questo confronto, anche se la gara di ritorno sarà a San Siro.

I precedenti di Manchester United – Milan

Nella loro storia le due formazioni si sono affrontate dieci volte in competizioni ufficiali, con cinque vittorie per parte, ma quattro volte su cinque doppi confronti si qualificò alla fase successiva il Milan. La quinta, però, è l’ultima: stagione 2009-10 di Champions League, ottavi di finale. Doppio successo dello United, 3 a 2 a Milano e poi 4 a 0 in casa.

La situazione delle due squadre

I “Red Devils” sono imbattuti complessivamente da 17 partite consecutive, non perdono dallo scorso 27 gennaio quando furono sconfitti dallo Sheffield in campionato. Sono arrivati in Europa League dalla Champions concludendo terzi il Gruppo H, alle spalle del Psg e del Lipsia che li ha battuti nell’ultimo turno della fase a gironi. Ai sedicesimi di Europa League hanno eliminato la Real Sociedad con un 4 a 0 all’andata, mentre il ritorno è terminato senza reti.

Sarà 4-2-3-1 anche se non ci saranno gli infortunati Jones, Mata e van de Beek, mentre per il terminale offensivo è ballottaggio tra Cavani e Martial. Alle spalle della prima punta ci saranno Greenwood, Bruno Fernandes e forse Rashford che uscito malconcio dal derby potrebbe essere rimpiazzato da James o Matic. Davanti al portiere de Gea ci saranno come difensori centrali Lindelof e Maguire, sulle fasce Shaw e Wan-Bissaka. In forse Pogba che non è al meglio, e che in mediana potrebbe lasciare il posto a McTominay a fianco di Fred.

Il Milan vede l’Inter allontanarsi in vetta alla classifica di Serie A, anche se prova a non demordere, e lo dimostra la vittoria di Verona. Il rischio è che le assenze importanti unite agli impegni europei possano rendere più difficile la strada degli uomini di Stefano Pioli. Ricordiamo che i “Rossoneri” hanno vinto il loro girone eliminatorio, ossia il Gruppo H, davanti a Lilla, Sparta Praga e Celtic Glasgow.

Mancheranno ancora Ibrahimovic e Bennacer, sono in forse Calhanoglu, Rebic e Theo Hernandez. Modulo speculare con Gigio Donnarumma in porta, con Kjaer e Romagnoli difensori centrali (ma attenzione a Tomori) e sulle fasce Calabria e Dalot. In mediana sicuro Kessiè, al suo fianco Tonali favorito su Meitè, mentre la punta sarà Leao. Alle sue spalle sicuro Saelemaekers, che dovrebbe essere affiancato da Brahim Diaz e Castillejo, a meno che Calhanoglu e Rebic non riescano a partire titolari.

Previsione scommesse Manchester United – Milan con Lottomatica.it: Vittoria Manchester United. Non solo per il fattore campo, ma anche per i percorsi diversi negli ultimi anni, la formazione di casa è favorita.

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse Manchester United – Milan

Quote SNAI.it

Vittoria Manchester United: 1,65
Pareggio: 3,90
Vittoria Milan: 5,00

Quote Unibet.it

Vittoria Manchester United: 1,65
Pareggio: 3,90
Vittoria Milan: 5,00

*(Quote del 10.03.2021 alle 00.20)

football line

Pronostico Juventus – Manchester United Quote scommesse Champions League

Partita: Juventus – Manchester United, Champions League
Data: 07/11/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Juventus
Quota: 1,61* (del 06/11/2018 alle ore 21:50)
Bookie: Bet365

Occasione d’oro per la Juventus che ospita il Manchester United all’ “Allianz Stadium” alle 21.00 di mercoledì 7 novembre 2018 nel quarto turno della fase a gironi della Champions League 2018-2019. I “Bianconeri”, che sono in testa al Gruppo H, con una vittoria sui “Red Devils” blinderebbero la qualificazione e lo stesso primo posto nel girone con due gare di anticipo.

La Juventus è al comando con nove punti, quindi a punteggio pieno, lo United è secondo con quattro, seguono il Valencia a 2 e lo Young Boys a 1. La squadra di Mourinho deve anche fare attenzione, perché se dovesse uscire sconfitta dal confronto di Torino dopo avere perso 0-1 quello di andata potrebbe perdere il secondo posto, nel caso in cui il Valencia superasse la squadra svizzera.

Premessa ovvia è che tutte le partite cominciano dallo zero a zero, anche se una squadra può annoverare Cristiano Ronaldo che di Champions League vinte se ne intende. Lo sa benissimo Massimiliano Allegri che cerca di tenere alta l’attenzione, operazione che comunque sembra più facile rispetto al campionato, dove talvolta i “Bianconeri” sembrano affrontare con troppa sufficienza le squadre meno titolate. Una cosa che al tecnico dà molto fastidio, probabilmente una molla psicologica che scatta ma che rischia, come è successo con il Genoa, di creare qualche frittata.

Torna a Torino da avversario Paul Pogba, ci torna da campione del mondo con la Francia, mentre le voci di un suo ritorno “vero”, nella sua vecchia squadra sulla base di dissapori continuo con Mourinho sono sempre più insistenti, ma vengono smentite dai due protagonisti, anche se il giovane calciatore non perde occasione per ricordare come alla Juventus sia stato bene, del resto sono stati anni che lo hanno formato e migliorato.

Ovviamente Allegri non si nasconde, conferma che la Champions è un obiettivo juventino, del resto negarlo sarebbe stato un segreto di Pulcinella, come si dice. Mandzukic è recuperato, e quindi a parte Can, gli indisponibili sono Costa, Bernardeschi e Kean. Probabilmente riposerà Matuidi, mentre verrà utilizzato Khedira.

L’allenatore cerca poi di spegnere sul nascere due presunti casi: uno riguarda i “mal di pancia” di Benatia, che ha detto di non escludere una richiesta di cessione a gennaio per il suo scarso utilizzo. Dopo un elogio al difensore, la sottolineatura della concorrenza che c’è nel reparto arretrato, citando anche Barzagli, che per motivi anagrafici magari comprende un suo ruolo part-time, e Rugani. Del resto, avendo come coppia centrale titolare Bonucci e Chiellini, possiamo ritenere normale che agli altri rimangano degli scampoli.

Altro presunto caso è quello di Mandzukic, che secondo alcuni avrebbe troppi infortuni “diplomatici”. Allegri ha voluto smorzare la situazione, dicendo che quanto non sta bene è meglio farlo recuperare, e in questa occasione non ha voluto rischiarlo. E su CR7 una previsione: per il suo allenatore questa volta segnerà. Vedremo se sarà stato buon profeta e se Ronaldo terminerà il suo digiuno europeo che prosegue ormai dal gol che segnò a Madrid contro la Juve, ovviamente ancora nel Real lo scorso aprile.

Torna dunque in Italia da avversario José Mourinho, ormai lontani gli anni del “Triplete” che ha però voluto ricordare ai tifosi juventini che lo insultavano nella trasferta di Manchester. Lo “Special One” ha voluto precisare che non ha alcun problema né con la società bianconera, né con Allegri e la squadra, mentre invece la sua risposta era tutta per i supporter della Juve.

Probabili formazioni: le due squadre dovrebbero affrontarsi con il 4-3-3. La Juventus con Szczesny tra i pali, Bonucci e Chiellini coppia centrale di difesa, terzini De Sciglio e Alex Sandro, Khedira a centrocampo con Pjanic e Bentancur, davanti come all’andata Cuadrado, Dybala e Cristiano Ronaldo.

Nello United non c’è Lukaku infortunatosi la scorsa settimana, e in attacco è ballottaggio tra Rashford e Sanchez. De Gea ovviamente il portiere, Smalling e Lindelof i difensori centrali, laterali Young e Shaw, in mediana Herrera, Matic e ovviamente Pogba, davanti Mata, Rashford (o Sanchez) e Martial.

Tredici i precedenti tra le due squadre: sei le vittorie degli italiani, cinque degli inglesi, due i pareggi.

Juventus – Manchester United Pronostico

Juventus – Manchester United: favoriti nettamente i “Bianconeri” che giocano davanti al proprio pubblico.

Juventus Manchester United Quote Scommesse*

Bet365: Juventus 1,61/ pareggio 3,90/ Manchester United 6,50
SNAI:
Juventus 1,60/ pareggio 3,85/ Manchester United 6,00
(Quote scommesse del 06/11/2018 alle ore 21:50)

football line

Pronostici Manchester United – Juventus Quote scommesse Champions League

Data: 23/ 10/2018 – ore 21,00
Pronostico scommesse: Juventus
*Quota: 2,50 (del 23/10/2018 alle ore 00,20)
Bookie Bet365

Rivali da sempre in Champions League , Juventus e Manchester United si ritrovano di fronte in questo match dai mille sapori in terra ingleseDopo le prime due giornate, i bianconeri sono in testa al Gruppo H con sei punti, mentre i red Devils ne hanno raggranellato quattro.
Sarà un suggestivo incrocio tra Josè Mourinho e Max Allegri. Qualche dubbio per lo Special One: la rosa è ampia e le scelte a disposizione varie, anche se naturalmente ha già ben chiaro come schierare il suo Manchester United. Davanti a De Gea dovrebbero agire Bailly e Smalling, diventati in qualche modo la coppia titolare; sulle corsie laterali invece dovrebbero agire Ashley Young da una parte e Luke Shaw dall’altra, in mediana il grande ex Pogba sarà naturalmente titolare – al netto di tutte le discussioni avute con il suo allenatore, vere o presunte che fossero – e sarà affiancato da Matic, che si gioca il posto con Ander Herrera e McTominay mentre dovrebbe partire dalla panchina Fred, che per il momento non è riuscito a confermare le aspettative. Ovviamente il reparto che fa più paura tra i Red Devils rimane quello offensivo: qui il riferimento è naturalmente Romelu Lukaku, con lui giocheranno presumibilmente Alexis Sanchez, che dovrebbe essere il trequartista schierato al centro, con Rashford e Martial ma questo significherebbe lasciare fuori Mata, che invece si è ritagliato uno spazio importante in questa squadra.

Allegri ha ancora qualche dubbio su come schierare in campo la sua Juventus: davanti a Szczesny torna a comporsi la coppia formata da Bonucci e Chiellini, sugli esterni dovrebbero essere confermati Joao Cancelo e Alex Sandro che hanno già giocato in campionato. Il dubbio vero riguarda il centrocampo: ancora assente Khedira, dovrebbe questa volta riposare Bentancur con il ritorno di Emre Can ad affiancare Pjanic, conferma per Matuidi ma Allegri potrebbe anche decidere di giocare a due, inserendo dunque un giocatore offensivo in più. Con il tridente invece Mandzukic e il grande ex Cristiano Ronaldo (che torna dopo la squalifica) sono certi del posto, e si apre una “lotta” per la maglia di esterno destro: Douglas Costa non appare ancora in condizione e infatti contro il Genoa ha giocato soltanto una ventina di minuti (senza peraltro incidere sulla partita), restano quindi Bernardeschi e Dybala tenendo conto che Cuadrado, che ha giocato la partita di Serie A, dovrebbe accomodarsi in panchina rappresentando una soluzione di qualità per il secondo tempo.

L’ultimo dei 12 confronti fra le due squadre risale alla seconda fase a gironi 2002/03, quando lo United ha vinto 2-1 a Manchester e 3-0 a Torino. Entrambe le formazioni sono approdate ai quarti, ma mentre lo United è stato eliminato, la Juventus ha raggiunto la finale (persa ai rigori contro l’AC Milan proprio all’Old Trafford).
Lo United ha vinto gli ultimi tre confronti diretti, una serie iniziata con la rimonta nella semifinale di ritorno della vittoriosa stagione 1998/99. Dopo un 1-1 in Inghilterra, la Juve sembrava avere un piede in finale grazie a una doppietta di Filippo Inzaghi a Torino, ma lo United ha vinto 3-2 (4-3). In finale a Barcellona, ha poi battuto il Bayern Monaco in modo rocambolesco.
Le squadre si sono affrontate otto volte dal 1996 al 2003, sempre in UEFA Champions League. La Juventus ha vinto tre delle prime quattro gare (S1) ma nessuna delle ultime quattro (P1 S3).
Complessivamente, le squadre hanno vinto cinque partite ciascuna, con due pareggi e 15 gol segnati a testa.

Manchester United – Juventus: La Juventus è favorita anche perché gli inglesi hanno avuto un inizio di stagione un po’ conflittuale e non sono ancora ‘risolti’. Anche noi concordiamo sul fatto che la Juve possa portare a casa anche questi preziosissimi punti .

Manchester United – Juventus: Champions League pronostico
*Quote scommesse (del 23/10/2018 alle ore 00,20)

Bet 365 Manchester United 3,10/ pareggio 3,30/ – Juventus 2,50
Bwin Manchester United 3,10/ pareggio 3,20/ – Juventus 2,40

football line

Pronostico Manchester United – Valencia Quote Scommesse Champions League

Partita: Manchester United – Valencia, Champions League
Data: 02/10/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Manchester United
* Quota: 1,72 (del 02/10/2018 alle ore 22:00)
Bookie: Bet365

In questa settimana torna la Champions League con la seconda giornata nella fase a gironi. Nel gruppo H, oltre alla sfida casalinga della Juventus contro gli Young Boys Bern, martedì 2 ottobre alle ore 21.00 andrà in scena anche la gara fra il Manchester United e il Valencia. All’Old Trafford si troveranno di fronte due grandi deluse dopo i primi sette turni nella Premier League inglese e nella La Liga spagnola. Inoltre i padroni di casa una settimana fa e davanti al proprio pubblico si sono loro malgrado resi protagonisti di una clamorosa eliminazione dalla Carabao Cup per opera del Derby County nono in graduatoria nella Championship.

Con l’eliminazione nella Coppa di Lega inglese il Manchester United ha toccato il fondo in quella che finora è la peggiore stagione dei Red Devils negli ultimi 29 anni. In campionato la formazione di un José Mourinho sempre più in bilico (secondo l’Evening Standard sarebbe stato contattato Zinedine Zidane, ma il CEO Ed Woodward avrebbe dichiarato di non voler prendere decisioni prima della gara casalinga contro il Valencia) ha raccolto rispettivamente tre vittorie e tre sconfitte, oltre che un pareggio. Il Manchester United ha quindi conquistato soltanto dieci punti e deve accontentarsi del decimo posto in graduatoria con nove lunghezze di svantaggio dalle battistrada Manchester City e Liverpool. Il pari è arrivato nella finora ultima uscita in Premier League del 22 settembre contro i Wolverhampton Wanderers ottavi in classifica che avevano conquistato un 1-1 all’Old Trafford. Il 29 settembre è seguita una sconfitta per 1-3 nell’impianto londinese di Wembley contro il West Ham United. Dunque il Manchester United è a secco di vittorie da metà settembre, quando i Red Devils dopo la sosta per le Nazionali avevano espugnato per 2-1 il campo del Watford in Premier League e per 3-0 quello dei Young Boys Berna in Champions League. Nella partita andata in scena allo Stade de Suisse era stata decisiva una doppietta dell’ex juventino Paul Pogba nella fase finale del primo tempo (35°, 44°).

Mourinho ha dichiarato di dover fare i conti con gli infortuni di Ander Herrera, di Ashley Young, di Jesse Lingard e di Marcos Rojo. Il 55enne tecnico portoghese dopo un 3-5-2 vanamente sperimentato nella sfida sul campo del West Ham United dovrebbe tornare al 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Rashford, da Romelo Lukaku e da Sanchez. Pogba, Matic e Fred dovrebbero comporre la linea di centrocampo. Nella difesa a quattro davanti a De Gea dovrebbero giocare dal primo minuto Antonio Valencia, Smalling, Lindelof e Shaw. Dunque non dovrebbe trovare spazio fra i titolari il grande ex Juan Mata che ha militato dal 2007 al 2011 fra i “Ches” per poi trasferirsi al Chelsea e nel gennaio 2014 al Manchester United.

Dall’altra parte del campo, il Valencia di Marcelino è giunta a Manchester dopo aver festeggiato 29 settembre con un 1-0 sul campo della Real Sociedad il primo successo nella nuova stagione agganciando così la formazione basca a otto punti. Nelle precedenti sei giornate della La Liga spagnola, i “Ches” avevano diviso cinque volte la posta e subìto il 26 agosto una battuta d’arresto per 0-2 sul campo dell’Espanyol. Dopo la sconfitta con lo stesso punteggio per opera della Juventus nel primo turno del gruppo H a metà settembre, il Valencia è già con le spalle al muro in Champions League per evitare di doversi limitare a una lotta per il terzo posto contro gli Young Boys Berna.

Marcelino deve rinunciare all’infortunato Santi Mina e a Ferran Torres che è alle prese con un virus. Il Valencia dovrebbe scendere in campo con un 4-4-2, nel quale Gameiro e Batshuayi dovrebbero comporre l’attacco. Soler, Parejo, l’ex interista Kondogbia e Guedes dovrebbero partire titolari a centrocampo. Nella difesa a quattro davanti a Neto, un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano con complessivamente sei anni alla Fiorentina e alla Juventus, dovrebbero giocare dal primo minuto Vezo, Gabriel, Diakhaby e Gaya.

Si tratterà del nono confronto fra il Manchester United e il Valencia. I “Red Devils” sono ancora imbattuti contro i “Ches”, contro i quali hanno raccolto rispettivamente quattro vittorie e quattro sconfitte. Il finora ultimo precedente è un’amichevole del 12 agosto 2014 vinta per 2-1 dal Manchester United contro il Valencia. I più recenti confronti ufficiali risalgono alla fase a gironi della Champions League 2010/2011, dove gli Inglesi avevano conquistato un 1-0 in trasferta e un 1-1 davanti al proprio pubblico.

Manchester United – Valencia Champions League Pronostico

Pronostico Manchester United – Valencia: Complice anche il fattore campo, il Manchester United parte favorito per la partita casalinga contro il Valencia. Considerando che entrambe le formazioni giungono a questo incontro dopo un inizio di stagione deludente, vi proponiamo scommesse alternative come quella su Pogba primo marcatore anche nella sfida contro i “Ches”. Il bookmaker Bet365 propone la quota di 7,50 * per questo evento.

Manchester United – Valencia Champions League Quote Scommesse *

Bet365: Manchester United 1,72 / Pareggio 3,80 / Valencia 5,50
Unibet: Manchester United 1,70 / Pareggio 3,75 / Valencia 5,75
(Quote scommesse del 02/10/2018 alle ore 22:00)

football line

Pronostico Burnley – Manchester United Quote scommesse Premier League

Partita: Burnley – Manchester United Premier League
Data: 02/09/2018 – ore 17:00
Pronostico di scommesse: Manchester United
* Quota: 1,66 (del 01/09/2018 alle ore 22:10)
Bookie: Bet365

Questa volta è davvero decisiva per lo “Special One”, la cui fiducia è stata confermata a tempo. Burnley – Manchester United, in programma alle 17.00 italiane di domenica 2 settembre 2018, per la quarta giornata della Premier League 2018-2019, sarà determinante per la permanenza di José Mourinho sulla panchina dei “Red Devils”, dopo due sconfitte consecutive, l’ultima molto pesante (0-3 con il Tottenham). Si gioca allo stadio “Turf Moor”.

Il clima è pesante intorno al tecnico portoghese, che è un guerriero e cerca sempre di rilanciare verso i giornalisti critiche e polemiche. Questa volta, però, è davvero difficile, per una squadra che storicamente è in posizioni di vertice, ha chiuso la passata stagione seconda anche se a 19 punti dai “cugini” del City, ma che nella stagione estiva ha registrato molti “mal di pancia” dello stesso Mourinho, a dimostrazione che qualche cosa si è rotto.

Il Burnley, in teoria, non dovrebbe valere gli avversari di giornata. È una squadra che vive sulle “montagne russe” di classifica, o va benissimo o va male, e quest’anno è iniziato appunto nel peggiore dei modi. Eliminato ai preliminari di Europa League dall’ Olympiakos Pireo, il team del Lancashire è penultimo in classifica con un solo punto in classifica, frutto dell’unico pareggio conseguito nella prima giornata sul terreno del Southampton. Poi sono arrivate due sconfitte pesanti, sette reti subite in due partite contro tre segnate. Prima l’ 1-3 da parte del Watford, poi il 2-4 subito sul campo del Fulham. Il contrario della passata stagione, chiusa al settimo posto con la conquista del torneo di qualificazione per l’Europa League, avventura come detto appena chiusa.

Davvero, la squadra allenata da Sean Dyche in condizioni normali non dovrebbe preoccupare più di tanto lo United. Invece i “Red Devils” hanno solo due punti in più, che possono essere pochi oppure tanti, dato che siamo solo alla quarta di campionato.

Mourinho si appella alla storia, con i giornalisti, sottolineando di essere il tecnico che ha vinto di più in Premier League rispetto ai suoi colleghi attualmente impegnati nel campionato inglese. Certe piazzate rischiano di essere controproducenti, non solo con la stampa e con la critica, ma anche all’ interno dell’ambiente.

Lo “Special One”, che ha coniato la frase “zero tituli”, sa per primo che nel calcio la memoria conta relativamente, e che l’importante è sempre vincere. Anche per questo è importantissimo portare a casa questa gara, dove non c’è l’attenuante dell’avversario forte come può essere il Tottenham, e occorre risalire una china preoccupante. I vertici, prima di prendere drastiche decisioni, hanno voluto dare a lui l’opportunità di invertire la tendenza. Probabilmente sarebbe necessario recuperare il rapporto con Pogba, che sembra avere pesanti ripercussioni sul campo.

Oltretutto, il Burnley è alle prese con assenze importanti, a cominciare dal portiere Pope, il cui posto viene preso dall’ex torinista Hart a caccia di un rilancio dopo varie stagioni non positive, a Defour e Gudmundsson. In dubbio anche il centrocampista Brady. In campo un 4-4-1-1: davanti a Hart, i terzini sono Lowton e Ward, i difensori centrali Tarkowski e Mee, sulle ali Cork e Taylor, in mediana Lennon e Westwood, Hendrick seconda punta alle spalle di Chris Wood.

Nessun problema di formazione per Mourinho, che dovrebbe schierare un 4-3-3 De Gea tra i pali, terzini Valencia e Shaw, difensori centrali Jones e Smalling, centrocampo affidato a Matic, Pereira e Pogba, tridente con Mata, Lukaku e Sanchez.

Otto i precedenti, tutti in Premier League, e il Burnley ha vinto solo una partita (in casa) rispetto alle quattro dello United, due delle quali in trasferta. Tre i pareggi.

Burnley – Manchester United pronostico

Burnley – Manchester United: ci ostiniamo a dare come favoriti i “Red Devils”, nonostante la situazione per loro sia veramente difficile a questo punto. Ma la differenza tecnica e di qualità dei giocatori dovrebbe dire questo.

Burnley – Manchester United quote scommesse*

Bet365: Burnley 6,00/ pareggio 3,80/ Manchester United 1,66
Bwin:
Burnley 6,00/ pareggio 3,60/ Manchester United 1,65
(Quote scommesse del 01/09/2018 alle ore 22:10)

football line

Pronostico Manchester United – Tottenham Quote scommesse Premier League

Partita: Manchester United – Tottenham Premier League
Data: 27/08/2018 – ore 21:00
Pronostico di scommesse: Manchester United
* Quota: 2,54 (del 26/08/2018 alle ore 16:10)
Bookie: Bet365

Il “Monday night” della terza giornata della Premier League 2018-2019 si preannuncia già decisivo per il Manchester United, che ospita il Tottenham all’ “Old Trafford” alle 21.00 italiane di lunedì 27 agosto 2018. Decisivo perché volano già gli stracci dopo la sconfitta di Brighton, arrivata dopo la vittoria di misura con il Leicester, e ormai da tempo José Mourinho manifesta la sua insofferenza per la situazione. Insofferenza, a quanto pare, ricambiata anche se i vertici gli confermano la fiducia.

Le partite di “International Champions Cup”, per quanto estive, avevano manifestato qualche preoccupazione, in particolare la sconfitta pesante con il Liverpool e quella di misura con il Bayern. Ci sono poi alcune situazioni, come quella fra Paul Pogba e il suo allenatore, che rimangono sempre da monitorare. Il francese ex juventino e neocampione del mondo, peraltro, ha già realizzato due rigori, uno per partita, ed è a cinque gol dal suo record nel campionato inglese. Quindi è bene per tutti, da quelle parti, che i due vadano d’amore e d’accordo.

Il Tottenham di Mauricio Pochettino è partito bene, con due vittorie, la prima a Newcastle, la seconda in casa con il Fulham, entrambe con il risultato di 2 a 1. La squadra aveva fatto meglio anche in ICC, per quanto una successiva amichevole con il Girona, finita 1-4, avesse un po’ preoccupato tifosi e ambiente. Di sicuro ha meno pressione rispetto agli avversari di giornata.

Una notizia positiva per i “Red Devils” è il recupero di Alexis Sanchez, mentre restano fuori Romero, Valencia, Dalot, Rojo e Matic. Mourinho, dopo che alcuni giocatori impegnati nei Mondiali come Rashford, Fellaini e Lingard hanno recuperato la forma, può schierare una formazione più titolare e meno rimaneggiata. Lo “Special One” dovrebbe confermare il suo 4-3-3: de Gea tra i pali, Young e Shaw terzini, Bailly e Lindelof centrali di difesa, Fred in mediana con Pogba e Fellaini mezzeali, tridente con Lingard, Lukaku e Rashford.

Quanto agli “Spurs”, il ritorno al gol di Harry Kane, su assist di Lamela, è considerato di buon auspicio, mentre Trippier, anche lui tra i marcatori nella partita vinta con il Fulham, potrebbe partire ancora titolare, così come Lucas che aveva aperto le segnature e che si è mostrato fondamentale in questo inizio di stagione per la squadra.

Assenti Son Heung-Min, impegnato con la propria nazionale, e gli infortunati Foyth, Janssen e Wanyama. La squadra gioca con un 3-5-2: Lloris il portiere, in difesa Vertonghen, Alderweireld e Sanchez, esterni Trippier e Davies, in mediana Alli, Dier ed Eriksen, che evidentemente possono anche disporsi diversamente, considerando le loro caratteristiche, mentre davanti, inamovibili nel ruolo, ci sono Lucas Moura e Kane.

Negli ultimi confronti diretti, in Premier League e in FA Cup, c’è stato molto equilibrio: dal 2015 in poi, le due squadre hanno sempre vinto gli incontri disputati in casa. L’ultimo pareggio, senza reti, risale al 2014 e si giocò sul campo degli “Spurs”, che ormai da quattro gare, in campionato, non segnano all’ “Old Trafford”.

Manchester United – Tottenham pronostico

Manchester United – Tottenham: partita da doppia. I bookmaker, tenendo conto dei precedenti, favoriscono di poco lo United, noi ovviamente diamo un 1/2.

Manchester United – Tottenham quote scommesse*

Bet365: Manchester United 2,54/ pareggio 3,30/ Tottenham 3,00
Bwin:
Manchester United 2,55/ pareggio 3,30/ Tottenham 2,80
(Quote scommesse del 26/08/2018 alle ore 16:10)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.