Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Inter

In questa pagina trovate articoli riguardanti Inter.
football line

Pronostico Inter – Empoli Quote scommesse Serie A

Inter – Empoli Quote scommesse Serie A*
Inter 1,36/ pareggio 5,00/ Empoli 8,00
Data: 26 maggio 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Inter – Empoli

Questa è la partita probabilmente più interessante dell’ultima giornata del massimo campionato perché tocca i due fronti: quello della Champions League e quello della salvezza. Tra i sei incontri in programma alle 20.30 di domenica 26 maggio 2019, nel trentottesimo turno del campionato di calcio di Serie A 2018-2019, spicca dunque Inter – Empoli, che si gioca allo stadio “Giuseppe Meazza” sotto la direzione di Luca Banti di Livorno, mentre per il Var ci sarà Piero Giacomelli di Trieste.

I precedenti di Inter – Empoli

I “Nerazzurri” si erano imposti il 29 dicembre 2018 al “Castellani” grazie a una rete di Keita Baldé, non esattamente uno dei protagonisti della stagione interista, condizionato poi da un infortunio e da altre situazioni. Non sono moltissimi i precedenti in A tra le due squadre, che si sono affrontate nel massimo campionato 25 volte, 12 delle quali al “Meazza”. Da notare che l’Empoli, che a San Siro ha vinto solo una volta nel 2004, non batte i “Nerazzurri” dal 2006.

Comunque su 25 gare in A, l’Inter ne ha vinto 19, delle quali 11 in casa. Solo tre, in assoluto, le vittorie empolesi, mentre i pareggi sono sempre tre, due dei quali a San Siro. Da notare che i “Nerazzurri” hanno vinto gli ultimi sei confronti diretti, e ne hanno pareggiato solo uno (in Toscana nel 2015) degli ultimi undici, facendo propri evidentemente gli altri dieci.

Le combinazioni di classifica legate a questa partita

Come dicevamo, questa partita coinvolge sia la lotta per il terzo-quarto posto, sia quella per non retrocedere. L’Inter è a pari punti con l’Atalanta, a quota 66, ma in virtù della differenza reti, sono attualmente i bergamaschi a occupare la terza piazza. Un punto sotto c’è il Milan, mentre la Roma è sesta a quota 63. L’Empoli è quartultimo a 38 lunghezze, alle spalle di Fiorentina e Udinese che sono a 40, ma con i friulani comunque salvi per la classifica avulsa, mentre il Genoa è terzultimo a 37.

Andiamo con ordine: l’Inter ha varie possibilità per andare in Champions, terzo o quarto (anche se la posizione di classifica ha una sua importanza). Si qualifica ovviamente in caso di vittoria, ma anche se fa lo stesso risultato del Milan, purché sia vittoria o pareggio. Ce la farebbe anche in caso di sconfitta, sicuramente se il Milan pareggiasse.

Infine, l’Inter passa anche se perde 1 a 0, viene sconfitto anche il Milan dalla Spal a Ferrara, ma la Roma impegnata in casa con il Parma, vince entro i quattro gol di scarto.

E adesso veniamo all’ Empoli, che cerca punti-salvezza. La retrocessione scatterebbe in caso di pareggio o sconfitta dei toscani, e contemporanea vittoria del Genoa a Firenze. In pratica, la squadra di Andreazzoli si salva ovviamente se vince a Milano, ma anche se in questo ultimo turno conquista gli stessi punti del Genoa.

 

La situazione dell’ Inter prima della partita con l’ Empoli

Concentrarsi su questo ultimo impegno, mentre in giro tutti parlano del futuro, danno già per certo Antonio Conte come prossimo allenatore, ma c’è da conquistare il piazzamento in Champions League, quello che legittima un’intera stagione che ha vissuto tante altre cose di cui si sarebbe fatto volentieri a meno, compreso il caso-Icardi che visto con il senno di poi, non è stato utile neppure per l’ex capitano, non convocato dal commissario tecnico argentino Scaloni per la prossima Coppa America.

Luciano Spalletti (un ex che proprio a Empoli, dove ha giocato, ha anche iniziato la sua carriera di allenatore) deve conquistare questo obiettivo con l’Inter, poi si vedrà. È importante che la squadra sia concentrata: sembra un’ovvietà, ma nelle ultime gare si è rivista la “pazza Inter” che ogni tanto ritorna come un incubo. Nelle cinque partite precedenti, solo una vittoria, peraltro con il Chievo Verona retrocesso e un po’ sperimentale, tre pareggi con Roma, Juventus e Udinese, e nell’ultima gara una pesante sconfitta a Napoli per 4 a 1. Certo l’Empoli non è la squadra partenopea, ma la determinazione mostrata negli ultimi frangenti dalla squadra di Aurelio Andreazzoli reduce da tre vittorie consecutive e da una posizione guadagnata in classifica,  consigliano di non sottovalutare gli ospiti.

Spalletti dovrebbe schierare un 4-2-3-1: Handanovic il portiere, de Vrij e Skriniar i due difensori centrali, laterali D’Ambrosio e Asamoah, in mediana Vecino e Brozovic, sulle fasce Politano e Perisic, mentre Nainggolan dovrebbe agire alle spalle di Mauro Icardi.

La situazione dell’ Empoli prima della partita con l’ Inter

Lo abbiamo accennato: tre vittorie consecutive (Fiorentina, Sampdoria e infine il Torino sconfitto 4 a 1) che adesso fanno sperare la squadra di Andreazzoli, che facendo il colpaccio a San Siro non avrebbe nemmeno bisogno di dipendere dai risultati delle altre, o meglio del Genoa in particolare.

Con il ritorno del tecnico di Massa alla guida degli “Azzurri” toscani, la squadra ha ripreso forza e coraggio, tanto che negli ultimi dieci turni, quando cioè è tornato Andreazzoli, hanno fatto meglio dell’ Empoli solo Atalanta, Napoli, Bologna e Spal. Un’ottima media, insomma, per una squadra che sembrava spacciata e che arriva all’ultima giornata con le sue chance per salvarsi.

Un’altra finale, lo spirito è quello e lo ha detto anche lo stesso Spalletti, che l’Empoli lo conosce bene, ambiente, squadra e città. Attenzione ovviamente a Ciccio Caputo, ma anche alle incursioni spesso determinanti di Giovanni Di Lorenzo.

Indisponibili La Gumina, Antonelli, Polvani e Krunic. Consueto 3-5-2 con Dragowski in porta, difesa con Dell’Orco, Silvestre e Maietta, sugli esterni Di Lorenzo e Pajac, Acquah in cabina di regia, mezzeali Bennacer e Traorè, in attacco Farias e Caputo.

 

Probabilità* di scommesse interessanti per Inter – Empoli con Bet365

Vittoria Inter: 1,36
Pareggio: 5,00
Vittoria Empoli: 8,00

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Casa/Fuori  2: 6,00
Under 0,5: 19,00
Over 7,5: 26,00
Asian Handicap -3, -3,5  1: 6,00
Asian Handicap -3  1: 5,75
Asian Handicap 0   2: 6,00
Asian Handicap 0, +0,5   2: 6,60
Primo Tempo/Finale 1/2: 51,00
Primo Tempo/Finale 1/X, X/2, 2/X: 19,00

Previsione scommesse Inter – Empoli con Bet365Vittoria Inter. Fiducia alla “pazza” Inter, che non deve fallire l’appuntamento con la Champions, pena il fallimento di un’intera stagione, a prescindere da quello che potrà accadere dopo.

Qui il confronto con un altro bookmaker:

Quote* scommesse per Inter – Empoli con Unibet

Vittoria Inter: 1,38
Pareggio: 5,20
Vittoria Empoli: 7,50

(Quote del 24.05.2019 alle 22.40)

football line

Pronostico Napoli – Inter Quote scommesse Serie A

Napoli – Inter Quote scommesse Serie A*
Napoli 2,45/ pareggio 3,50/ Inter 2,75
Data: 19 maggio 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Napoli – Inter

Le possibilità nerazzurre di disputare la Champions League passano anche per Fuorigrotta. Al “San Paolo” si gioca Napoli – Inter alle 20.30 di domenica 19 maggio 2019, partita di cui vi presentiamo quote e pronostico, che si disputa in contemporanea con Juventus – Atalanta ma dopo Milan – Frosinone. Si tratta dei posticipi della penultima giornata, trentasettesima complessiva e diciottesima di andata, del campionato di calcio di Serie A 2018-2019. Arbitro Daniele Doveri della sezione AIA di Roma 1, al VAR designato Luca Banti di Livorno.

I precedenti di Napoli – Inter

La squadra di Luciano Spalletti aveva vinto 1 a 0 la gara di andata a San Siro il 26 dicembre 2018. L’ultima vittoria casalinga del Napoli (3-0) risale a poco più di due anni prima il 2 dicembre 2016. I precedenti in campionato sono 145: domina l’Inter che ne ha vinto 64 contro i 45 dei partenopei, mentre sono 36 i pareggi. Se invece consideriamo soltanto le 72 sfide al “San Paolo”, come spesso avviene, la situazione si inverte: le vittorie napoletane sono 36, quelle nerazzurre 17 e le sfide terminate con un pareggio sono 19.

La situazione del Napoli prima della partita con l’ Inter

Al netto delle varie dichiarazioni del presidente De Laurentiis,  c’è da dire che Ancelotti ha fatto davvero del suo meglio, chiudendo al secondo posto in classifica, mentre in Europa League obiettivamente non si poteva fare di più, avendo anche perso durante il cammino uomini importanti come Hamsik. L’anno prossimo dovrebbero arrivare dei rinforzi dal mercato, e in più il tecnico di Reggiolo avrà a disposizione un gruppo che già conosce il suo modo di giocare. Potrebbe rivelarsi un vantaggio, in un anno nel quale si prevedono molti cambi nelle varie panchine della A, a cominciare dalla stessa Juventus.

Tre vittorie consecutive nelle ultime gare di campionato: a Frosinone, in casa con il Cagliari e poi a Ferrara, dove non è scontato uscire con i tre punti. Invece, la partita è terminata sul 2 a 1, proprio come quella con i sardi, una media di due gol segnati a vittoria, due soli subiti dato che allo “Stirpe” era finita sul 2 a 0. Con l’Inter è una classica, ma soprattutto il congedo dal “San Paolo” avviene con una sfida contro una squadra che ha nel proprio mirino la Champions, e sente sul collo il fiato dell’ Atalanta.

Consueto 4-4-2 per Ancelotti, che non ha a disposizione Chiriches e Ounas, oltre al secondo portiere Ospina. Tra i pali Meret, difensori centrali Albiol e Koulibaly, laterali difensivi Hysaj e Mario Rui, sulle fasce Callejon (spina nel fianco della difesa interista) e Zielinski, interni Allan e Ruiz, coppia di attacco composta da Mertens e Milik.

La situazione dell’ Inter prima della partita con il Napoli

Non è facile lavorare sentendo alle proprie spalle, oltre alla pressione per l’obiettivo da raggiungere, anche l’ombra di un tecnico dato come praticamente certo per la prossima stagione. Detto questo, nelle sue ultime conferenze stampa Luciano Spalletti il suo nervosismo sembra volerlo riversare verso i giornalisti, che a Milano ovviamente seguono con molta attenzione le vicissitudini delle due squadre principali, ma che probabilmente non arrivano ai livelli di attenzione totale che ci sono a Roma, piazza che l’attuale allenatore interista conosce benissimo.

Tanto più che i rapporti con la stampa sono probabilmente presi in considerazione dalle principali società calcistiche quando si stila il profilo dell’allenatore, anche se evidentemente i risultati contano di più. Mourinho, per esempio, non aveva certo un rapporto idilliaco con i giornalisti, ma ha portato il “Triplete” all’Inter, ancor oggi l’ultimo risultato importante di un’italiana prima dello strapotere juventino. Però è altrettanto vero che nonostante qualche tentativo dello “Special One” di poter tornare alla guida della squadra nerazzurra, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta sembra intenzionato a virare verso Antonio Conte. Così come dai social risuonano messaggi di Mauro Icardi (e della moglie) e si vocifera di una possibile guerra per impedire all’ex capitano una possibile destinazione futura juventina.

E di tutto questo si parla mentre l’Inter è al terzo posto, deve conquistare l’accesso alla prossima Champions League, ha ancora due partite da disputare, quindi ci sono obiettivi concreti e importanti nell’immediato, e il tecnico ha un contratto in pieno corso e non in scadenza. Sono piazze importanti, continuamente sotto pressione, con la stampa che riporta ogni voce, ogni notizia, ogni spiffero…ma quando tutto questo è insistente, in genere poi si verifica. Il timore è che tutto questo possa andare a turbare una squadra appunto impegnata a prendersi quel terzo posto, o al limite il quarto, ma insidiata da avversarie agguerrite. Non è facile, per nessuno, questo è evidente.

L’Inter viene dal 2 a 0 sul Chievo Verona già retrocesso ma che non fa sconti e investe sui propri giovani. L’ultima sconfitta nerazzurra risale ormai al 31 marzo (in casa con la Lazio), e da allora, 13 punti conquistati in sette partite, frutto di tre vittorie e quattro pareggi. Non è il filotto di tre successi consecutivi del Napoli, ma è comunque un andamento positivo, anche se non ai livelli di alcuni mesi fa.

Indisponibili Vrsaljko, De Vrij e Politano, la squadra di Spalletti dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1: tra i pali Handanovic, al centro della difesa Miranda e Skriniar, sulle corsie esterne D’Ambrosio e Asamoah, in mediana Brozovic e Vecino, sulle fasce Candreva e Perisic, Nainggolan alle spalle di Icardi, spesso in difficoltà con la difesa napoletana.

 

Probabilità* di scommesse interessanti per Napoli – Inter con Bet365

Vittoria Napoli: 2,45
Pareggio: 3,50
Vittoria Inter: 2,75

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 13,00
Over 6,5: 21,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 23,00
Asian Handicap -1,5, -2  1: 5,90
Asian Handicap +1, +1,5   2: 5,00
Asian Handicap +1,5  2: 5,50
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00

Previsione scommesse Napoli – Inter con Bet365Vittoria Napoli. Difficile fare un pronostico per questa classica. Il Napoli non ha obiettivi da raggiungere se non chiudere bene di fronte al proprio pubblico questa stagione che termina con il secondo posto e l’accesso in Champions League, quell’accesso che l’Inter sta cercando di conquistare in queste ultime gare. Leggerissima preferenza, ma proprio di un’incollatura, per la squadra di casa.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Napoli – Inter con William Hill

Vittoria Napoli: 2,45
Pareggio: 3,40
Vittoria Inter: 2,90

(Quote del 17.05.2019 alle 22.50)

football line

Pronostico Udinese – Inter Quote scommesse Serie A

Udinese – Inter Quote scommesse Serie A*
Udinese 5,00/ pareggio 3,80/ Inter 1,70
Data: 4 maggio 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Udinese – Inter

Una deve fare punti importanti per la sua salvezza, l’altra, dopo due pareggi, tornare a vincere per non mettere a repentaglio il suo terzo posto, ambito da uno stuolo di inseguitrici. Alla “Dacia Arena” si gioca Udinese – Inter, alle 20.30 di sabato 4 maggio 2019 per la quartultima, ossia trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019, sedicesima di ritorno. Arbitro Gianluca Rocchi di Firenze, al VAR Federico La Penna della sezione di Roma 1.

I precedenti di Udinese – Inter

Vittoria interista di misura (1 a 0) nella partita di andata, disputata a San Siro il 15 dicembre 2018. Sono 91 i precedenti complessivi tra le due compagini, con l’Inter nettamente in vantaggio: 45 vittorie, rispetto alle 21 dei friulani, mentre i pareggi sono 25. I confronti a Udine sono 45, e anche qui i “Nerazzurri” sono davanti: 20 successi rispetto agli 11 interni, mentre 14 volte il confronto è terminato in parità. L’ultima vittoria dell’Udinese è stata però a Milano, un 3 a 1 il 16 dicembre 2017, mentre fra le mura amiche il successo in questa sfida manca in campionato ai friulani dal 6 gennaio 2013, quando si erano imposti per 3 a 0.

La situazione dell’ Udinese prima della partita con l’ Inter

Era sembrato che l’avvento di Igor Tudor avesse dato nuova linfa ad una squadra la cui missione è quella di salvarsi, ed è in bilico, essendo quartultima a quattro punti dall’ Empoli. Nessuno può dirsi sicuro della salvezza, in quella zona della classifica, ma è chiaro che a parte il Chievo retrocesso e il Frosinone fortemente indiziato, la squadra che dovrebbe fare loro compagnia scaturirà verosimilmente tra Empoli, Udinese e Genoa, posto che Parma e Bologna continuino a fare come stanno facendo.

L’Udinese aveva parzialmente illuso i suoi tifosi circa un’inversione di tendenza, e invece nelle ultime quattro partite ha realizzato un solo punto, il pareggio interno con il Sassuolo, prima di perdere nuovamente a Bergamo (2 a 0). E i numeri, che sono impietosi, dicono che la squadra friulana nelle ultime quattro gare ha incassato ha incassato sei gol, segnandone soltanto uno.

La squalifica di Samir si aggiunge alle assenze di Opoku, ter Avest, Troost-Ekong, Fofana, Barak e Behrami. Situazione non idilliaca per Tudor, che dunque deve schierare una formazione praticamente obbligata: un 3-5-2 dove davanti al portiere Musso, i difensori dovrebbero essere Larsen, De Maio e Nuytinck, gli esterni D’Alessandro e Zeegelar, Sandro in regia, mezzeali Mandragora e De Paul, in attacco Okaka e Lasagna.

La situazione dell’ Inter prima della partita con l’ Udinese

L’Inter è uscita indenne dal derby d’ Italia, ma l’1 a 1 con la Juventus è il secondo consecutivo dopo quello con la Roma: due punti in altrettante partite, e bisogna ricominciare a guardarsi dietro, perché finire in Champions League da terzi non è come farlo da quarti. Cambiano molte cose, anche a livello economico, e considerando la grande concorrenza che c’è alle spalle dell’Inter occorre vincere a Udine. L’Atalanta è tre punti sotto, la Roma quattro, il Torino (derby permettendo) e il Milan sei. Il resto (leggi Lazio) non dovrebbe essere affare che riguardi la Champions ma soltanto l’ Europa League, eventualmente.

Non è il momento dei calcoli per l’ Inter, ma è il momento di tornare a vincere, considerando anche le prossime gare: nel turno successivo l’abbordabilissimo ma grintoso Chievo a San Siro, poi la trasferta insidiosissima a Napoli, infine la chiusura di nuovo al “Meazza” con l’Empoli, sapremo se ancora impegnato nella lotta per salvarsi. In teoria, considerando anche l’attuale stato di salute del Napoli (che pure ha vinto a Frosinone), da qui all’ultima di campionato sono tutte partite dalle quali si possono ricavare dei punti, poi occorrerà capire la risposta del campo.

Torna Brozovic, e quindi Luciano Spalletti può schierare il suo 4-2-3-1, dove Icardi è questa volta favorito su Lautaro come terminale offensivo. Dunque ovviamente in porta Handanovic, dife nsori centrali De Vrij e Skriniar, laterali D’Ambrosio e Asamoah, in mediana Vecino e Brozovic, sulle fasce Politano e Perisic, Nainggolan trequartista alle spalle di Icardi.

Probabilità* di scommesse interessanti per Udinese – Inter con Bet365

Vittoria Udinese: 5,00
Pareggio: 3,80
Vittoria Inter: 1,70

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 12,00
Over 6,5: 23,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 26,00
Asian Handicap – 0,5, -1  1: 6,25
Asian Handicap +2, +2,5  2: 5,25
Asian Handicap +2,5  2: 5,75
Primo Tempo/Finale 2/1: 41,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 21,00

Previsione scommesse Udinese – Inter con Bet365Vittoria Inter. Netto favore per la squadra ospite, che è in serie positiva e appare con l’Atalanta la squadra più in forma nel novero di quelle candidate a conquistarsi il posto per la Champions League. L’Udinese deve tornare a dimostrare di meritarsi la salvezza, al netto di scossoni causati da cambi di allenatore che nel breve periodo possono provocare qualche beneficio, ma che alla lunga non risolvono i problemi di fondo.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Udinese – Inter con William Hill

Vittoria Udinese: 5,25
Pareggio: 4,00
Vittoria Inter: 1,65

(Quote del 02.05.2019 alle 22.50)

football line

Pronostico Inter – Roma Quote scommesse Serie A

Inter – Roma Quote scommesse Serie A*
Inter 1,80/ pareggio 3,60/ Roma 4,50
Data: 20 aprile 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Inter – Roma

A chiudere il Sabato Santo del massimo campionato sarà una classica: vi presentiamo quote e pronostico di Inter – Roma, in programma alle 20.30 del 20 aprile 2019, che sarà dunque il posticipo serale della quattordicesima giornata di ritorno, da calendario la trentatreesima del campionato di calcio di Serie A 2018-2019, cui lunedì seguirà Napoli – Atalanta. La sfida dei due allenatori “ex”, Spalletti e Ranieri: entrambi si sono seduti sulla panchina avversaria in momenti diversi.

Il confronto allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano verrà diretto da Marco Guida di Torre Annunziata, mentre per il VAR ci sarà Giampaolo Calvarese di Teramo.

I precedenti di Inter – Roma

Ricordiamo che la gara di andata all’Olimpico, il 2 dicembre 2018, era terminata 2 a 2. Keita Baldé aveva aperto le marcature, pareggio di Under, poi il raddoppio di Icardi e il definitivo pareggio con un rigore realizzato da Kolarov.

Finora sono 171 i confronti tra le due squadre in Serie A: 72 le vittorie interiste, molte di più delle 49 della Roma, mentre i pareggi sono 50. Sono invece 87 le partite giocate a Milano, e qui il divario si allarga notevolmente in favore della formazione nerazzurra che ne ha vinto ben 45 contro le 15 giallorosse, mentre 26 volte la sfida è terminata con un pareggio, come l’ultima volta, il 21 gennaio 2018 (1 a 1).

La situazione dell’ Inter prima della partita con la Roma

Terza a sessanta punti, reduce dal successo per 3 a 1 sul campo del Frosinone, la squadra di Luciano Spalletti vuole consolidare ulteriormente il gradino più basso del podio della Serie A, forte di avere superato il momento di crisi e risolto il caso Icardi. Peraltro, i ben informati dicono che non è per nulla scontato l’addio dell’allenatore a fine stagione, specialmente se centrerà l’obiettivo con l’accesso alla Champions League. Il fantasma di Antonio Conte è sempre presente, ma il costo dell’operazione, tra ingaggio del nuovo tecnico ed esonero del vecchio, a quanto pare sta facendo molto riflettere il presidente Zhang e la dirigenza nerazzurra. Non a caso, a “Radio anch’io Sport”, su Radio 1 Rai, l’amministratore delegato Beppe Marotta sull’argomento si è tenuto molto cauto, quasi equidistante.

Sul campo, assente per infortunio Brozovic, in dubbio Borja Valero, Spalletti dovrebbe schierare un 4-2-3-1: ovviamente tra i pali l’inossidabile Handanovic, in difesa i centrali dovrebbero essere De Vrij e Skriniar, sulle fasce D’Ambrosio e Asamoah. In mediana Vecino e Gagliardini, esterni alti Politano e Perisic, Nainggolan trequartista alle spalle della punta centrale, che dovrebbe essere Icardi, ma non si esclude un impiego di Lautaro Martinez.

La situazione della Roma prima della partita con l’ Inter

La Roma ha ricominciato a vincere, anche se si è trattato di un paio di successi di misura, per 1 a 0, prima a Genova con la Sampdoria e poi in casa con l’Udinese. Ciò che conta è che i sei punti ottenuti nelle ultime due giornate hanno rilanciato la squadra capitolina nella corsa alla Champions, per ora quinti a un solo punto dal Milan. Chiaro che una vittoria potrebbe sconvolgere le gerarchie, con la conseguenza anche di incalzare proprio i “Nerazzurri” indebolendo la loro terza posizione.

Tutto questo, mentre in America si disegna la Roma del futuro. Forse troppo distanti dalla capitale, anche se conoscendo l’ambiente calcistico romano potrebbe non essere del tutto un male. Anche Ranieri dovrebbe mettere in campo un 4-2-3-1, con il rientro di Kolarov dopo la squalifica. Indisponibili Santon, De Rossi e Karsdorp, i dubbi riguardano soprattutto il centrocampo, se Nzonzi o Pellegrini al fianco di Cristante in mediana.

Mirante tra i pali, Manolas e Fazio difensori centrali, laterali Florenzi e Kolarov. Se Nzonzi gioca in mediana, Pellegrini sarà spostato sulla trequarti alle spalle di Dzeko punta centrale, con Zaniolo esterno alto a destra ed El Shaarawy a sinistra. Altrimenti sulla fascia destra giocherà Under, e Zaniolo sarà sulla trequarti.

Probabilità* di scommesse interessanti per Inter – Roma con Bet365

Vittoria Inter: 1,80
Pareggio: 3,60
Vittoria Roma: 4,50

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio

Under 0,5: 12,00
Over 6,5: 21,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 23,00
Asian Handicap -2,5  1: 5,90
Asian Handicap -2, -2,5  1: 5,50
Asian Handicap -2  1: 5,00
Asian Handicap +0,5 +1  2: 6,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 21,00
Previsione scommesse Inter – Roma con Bet365Vittoria Inter. I bookmakers puntano sulla squadra di Luciano Spalletti, che sembra in forma maggiore rispetto a quella di Claudio Ranieri. Non va tuttavia sottovalutata una certa voglia di riscatto che dalle parti della Capitale si potrebbe avere nei confronti dell’ex tecnico capitolino, che come si sa è sempre uno dei “condimentiQ” di queste sfide al di là degli importanti obiettivi di classifica. L’Inter è comunque favorita, con un certo distacco anche nelle quote per i due esiti. Un pareggio viene ritenuto comunqe più probabile rispetto al “colpaccio” esterno.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Inter – Roma con Unibet

Vittoria Inter: 1,80
Pareggio: 3,85
Vittoria Roma: 4,20

(Quote del 19.04.2019 alle 00.40)

football line

Pronostico Inter – Atalanta Quote scommesse Serie A

Inter – Atalanta Quote scommesse Serie A*
Inter 2,05/ pareggio 3,40/ Atalanta 3,60
Data: 7 aprile 2019 – 18:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Inter – Atalanta

Il derby nerazzurro del campionato di calcio di Serie A 2018-2019 quest’anno si presenta molto interessante anche come scontro diretto per la zona Champions. Inter – Atalanta, in programma allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano è la partita di cui vi presentiamo quote e pronostico. La giornata è la dodicesima di ritorno, da calendario la trentunesima. Si gioca alle 18.00 di domenica 7 aprile 2019, sotto la direzione di gara di Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, con al VAR un altro arbitro toscano, ossia Gianluca Rocchi di Firenze, tra l’altro proprio la coppia di direttori di gara che, a ruoli invertiti, ci ha rappresentato agli ultimi mondiali di calcio.

I precedenti di Inter – Atalanta

Il confronto di andata si era risolto praticamente in una disfatta per la squadra milanese, sconfitta per 4 a 1 dagli atalantini. Ma l’ Inter è davanti nettamente sia nei confronti totali, sia in quelli casalinghi, di cui ha vinto gli ultimi quattro consecutivi.

Complessivamente, in Serie A le due squadre si sono affrontate 115 volte, e l’ Inter ha vinto 62 confronti rispetto ai 20 dei bergamaschi, con 29 pareggi. A San Siro i precedenti sono 57, e come spesso avviene il margine si allarga addirittura, con 40 successi dei padroni di casa contro 9 degli ospiti. Solo 8, dunque, i pareggi.

La situazione dell’ Inter prima della partita con l’ Atalanta

Le due squadre arrivano dall’aver rifilato due quaterne alle rispettive avversarie. L’Inter ha vinto 4 a 0 contro il Genoa a Marassi, tra l’altro con il rientro in squadra di Mauro Icardi dopo una lunghissima telenovela che si spera davvero sia arrivata al termine. Poi, nella prossima stagione, la società farà le proprie valutazioni su chi resterà e chi andrà via, evidentemente non solo nella rosa dei calciatori.

Adesso bisogna centrare la qualificazione alla Champions League, e le cose si mettono abbastanza bene: dopo il controsorpasso nel derby della Madonnina, la squadra di Luciano Spalletti ha maggiormente puntellato il suo terzo posto. Attualmente è a 56 punti, sette in meno rispetto al Napoli, quattro in più sul Milan, mentre sono cinque le lunghezze di distacco sugli avversari di giornata, che si sono conquistati il quinto posto e dunque sono diventati un’ insidia per tutti proprio nella lotta almeno al quarto posto.

Indisponibili Vrsaljko, De Vrij e Lautaro Martinez, Spalletti dovrebbe schierare il consueto 4-2-3-1 con Handanovic ovviamente a presidiare la porta interista, coppia centrale difensiva composta da Skriniar e Miranda, sulle fasce D’Ambrosio e Asamoah, in mediana Brozovic e Gagliardini, esterni alti Politano e Perisic, Nainggolan alle spalle di Icardi.

La situazione dell’ Atalanta prima della partita con l’ Inter

Anche l’Atalanta ha inflitto una quaterna di gol agli avversari del precedente turno, che tra l’altro lottano per non retrocedere: è finita 4 a 1 la sfida con il Bologna, che consente dunque alla squadra di Gian Piero Gasperini di presentarsi con ottime credenziali al confronto del “Meazza”.

Ricordiamo che grazie a questa vittoria adesso la “Dea” è salita al quinto posto e comincia ad insidiare molto seriamente almeno le due milanesi per la qualificazione alla Champions League, senza dimenticare che tre punti sotto ci sono, a pari merito, le romane ed il Torino. Classifica corta, tante pretendenti: due dovranno accontentarsi dell’ Europa League, e c’è evidentemente chi rimarrà a bocca asciutta.

Ma questo difficilmente avverrà per l’ Atalanta, che in ogni caso potrà brindare se dovesse qualificarsi a una delle due competizioni. Perché è chiaro che molto dell’eventuale merito sarà del tecnico, che fa sempre rendere al meglio i suoi giocatori. Chi non riesce a entrare nel progetto, come è successo per Emiliano Rigoni, prima o poi ne esce, ma chi invece vi entra in pieno, spesso e volentieri finisce per esaltare le proprie doti.

Non ci sarà Zapata, squalificato, ma c’è un Ilicic in un particolare momento di grazia, come si è visto proprio con il Bologna. In campo un 3-4-2-1: Gollini dovrebbe essere confermato tra i pali, in difesa Djimsiti, Palomini e Mancini, esterni Hateboer e Castagne, interni Freuler e de Roon, mentre il “Papu” Gomez e Pasalic dovrebbero agire alle spalle di Ilicic.

 

Probabilità* di scommesse interessanti per Inter – Atalanta con Bet365

Vittoria Inter: 2,05
Pareggio: 3,40
Vittoria Atalanta: 3,60

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 12,00
Over 6,5: 21,00
Over 4,5 Secondo Tempo: 23,00
Asian Handicap -2  1: 7,00
Asian Handicap + 1  2: 6,40
Asian Handicap +1, +1,5  2: 7,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 34,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 23,00

Previsione scommesse Inter – Atalanta con Bet365Vittoria Inter. Il fattore campo spinge i bookmakers a dare la vittoria alla formazione di casa, considerando anche gli ultimi due precedenti interni, tuttavia bisogna fare molta attenzione a questa squadra che dà del filo da torcere a tutti.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Inter – Atalanta con Unibet

Vittoria Inter: 2,05
Pareggio: 3,40
Vittoria Atalanta: 3,60

(Quote del 05.04.2019 alle 19.05)

football line

Pronostico Inter – Lazio Quote scommesse Serie A

Inter – Lazio Quote scommesse Serie A*
Inter 2,25/ pareggio 3,30/ Lazio 3,30
Data: 31 marzo 2019 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Inter – Lazio

Un’altra partita di cartello è il posticipo serale domenicale della ventinovesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2018-2019, la decima di ritorno. Allo stadio “Giuseppe Meazza”, alle 20,30 del 31 marzo 2019, si gioca Inter – Lazio, partita di cuii vi proponiamo quote e pronostico. A dirigerla Paolo Mazzoleni di Bergamo, mentre per il VAR ci sarà Gianluca Rocchi di Firenze.

I precedenti di Inter – Lazio

Ci sono due precedenti in questa stagione calcistica: partiamo dalla sfida di andata di campionato, all’ Olimpico il 29 ottobre 2018: vittoria interista per 3 a 0, con doppietta di Icardi e in mezzo un gol di Brozovic. A San Siro si è invece giocata la partita dei quarti di finale di Coppa Italia, finita 0 a 0 ma poi la Lazio ha passato il turno ai rigori.

Nelle sfide di A i “Nerazzurri” sono in netto vantaggio: 151 le partite disputate, con 63 vittorie dell’Inter e solo 35 della Lazio, 53 pareggi. Quasi schiacciante la supremazia casalinga: 41 vittorie contro 9 (e 25 pareggi) nelle 75 partite disputate a Milano.

La situazione dell’ Inter prima della partita con la Lazio

Mauro Icardi è tornato: che sia pace, distensione o tregua armata dopo i sorrisi in allenamento, lo capiremo evidentemente sul campo, ma l’impressione è che tutto continuerà normalmente fino alla fine del campionato. Dopo, quasi sicuramente, molti protagonisti di questa vicenda si accaseranno altrove.

L’Inter sembra peraltro essersi scrollata di dosso la crisi – è bene dire “sembra”, perché la squadra ci ha abituato a situazioni imprevedibili nel bene e nel male – dopo il successo nel derby con il Milan. La squadra di Luciano Spalletti, che era sulla carta sfavorita, si è invece imposta per 3 a 2, riprendendosi il terzo posto in classifica che ora punta a conservare, contro una squadra impegnata ancora a rincorrere la quarta piazza.

Icardi partirà dalla panchina, Lautaro Martinez è indisponibile perché infortunato (come l’ex De Vrij, mentre Nainggolan non è ancora al meglio), e quindi Spalletti schiererà l’ex Keita Baldè come prima punta, non avendo a disposizione un centravanti di ruolo, e sulle fasce dovrebbe essere affiancato da Politano e Perisic.

4-3-3, dunque: davanti al portiere Handanovic, coppia centrale difensiva composta da Miranda e Skriniar, sulle fasce D’Ambrosio e Asamoah. Quanto al centrocampo, con Brozovic in cabina di regia, dovrebbero esserci Gagliardini (in ballottaggio con Borja Valero) e Vecino.

La situazione della Lazio prima della partita con l’ Inter

Sesto posto, a 45 punti, gli stessi dell’ Atalanta. Ma se per la squadra di Gasperini l’Europa League sarebbe già un risultato importantissimo, è evidente che la Lazio cerchi la Champions. Zona affollatissima, e squadra più nelle retrovie se consideriamo che il Milan, quarto,  è a 51 punti. Bisogna correre, correre forte e sperare in qualche intoppo di “Rossoneri” e Roma. Peraltro, i “Biancocelesti” vengono dal convincentissimo 4 a 1 con il Parma e non perdono da tre gare.

Simone Inzaghi metterà in campo una formazione spregiudicata, nella quale rientra dalla squalifica Ciro Immobile. In campo un 3-5-2 con Strakosha fra i pali, in difesa Patric è leggermente favorito su Bastos al fianco di Acerbi e Radu, esterni come sempre Marusic e Lulic, Leiva in cabina di regia e gli interni saranno Milinkovic-Savic e Luis Alberto, arretrato in quel ruolo perché con Immobile, davantio, ci sarà Correa.

Probabilità* di scommesse interessanti per Inter – Lazio con Bet365

Vittoria Inter: 2,25
Pareggio: 3,30
Vittoria Lazio: 3,30

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 10,00
Over 6,5: 26,00
Asian Handicap -1,5, -2  1: 5,75
Asian Handicap -1, -1,5  1: 5,90
Asian Handicap +1  2: 5,90
Asian Handicap +1, +1,5  2: 6,40
Asian Handicap +1,5  2: 6,80
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Previsione scommesse Inter – Lazio con Bet365Vittoria Inter. I bookmaker danno affidamento alla squadra di casa, galvanizzata dalla vittoria nel derby e con il caso Icardi in via di piena soluzione. La Lazio però è in serie positiva e certamente darà battaglia in questo scontro diretto

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Inter – Lazio con Unibet

Vittoria Inter: 2,25
Pareggio: 3,30
Vittoria Lazio: 3,30

(Quote del 30.03.2019 alle 10.15)

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.