i-bookmakers.it
Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Fiorentina

In questa pagina trovate articoli riguardanti Fiorentina.
football line

Pronostico Torino – Fiorentina Quote scommesse Serie A

Torino – Fiorentina Quote scommesse Serie A*
Torino 2,40/ pareggio 3,20/ Fiorentina 3,10
Data: 8 dicembre 2019 – 15.00 ora italiana
Bookie: Unibet.it

Scommesse sportive Torino – Fiorentina

Nel programma pomeridiano della quindicesima giornata del campionato di Serie A 2019-2020, c’è una classica tra due squadre che cercano punti, una per consolidare maggiormente la propria posizione, l’altra invece per scacciare una crisi ormai conclamata,  con il tecnico Vincenzo Montella a rischio, pur finora difeso dal patron Commisso: Torino – Fiorentina si gioca alle 15.00 di domenica 8 dicembre 2019 allo stadio “Olimpico – Grande Torino”. Un punto solo divide le due squadre in classifica, ma la differenza reti fa sì che tra i “Granata” e i “Viola” siano tre le posizioni di distacco.

I precedenti di Torino – Fiorentina

Per prima cosa c’è da dire che l’ultima vittoria torinista risale al 2 ottobre 2016 (2 a 1 il risultato), e che quindi tra campionato e un confronto di Coppa Italia il Toro non batte la Fiorentina da ben sei partite. Sono tre i confronti nella passata stagione: i due in campionato sono terminati con lo stesso risultato, 1 a 1, mentre in Coppa Italia i “Viola” hanno vinto 2 a 0 in trasferta. Una partita che in genere si risolve abbastanza di misura, sia che si segni poco o molto, anche se non sempre è stato così. In A i confronti diretti sono stati 140, 70 dei quali in Piemonte: complessivamente, c’è un grande equilibrio che però dipende anche da dove si gioca. Infatti il Torino ha fatto propria la gara 47 volte, la Fiorentina 45 e i pareggi sono 49. Però le sfide in casa sono state vinte dai torinisti 38 volte, mentre solo in 13 occasioni la squadra toscana ha espugnato il campo avversario. 19 volte invece il confronto a Torino si è chiuso sulla X.

 

La situazione del Torino prima dell’incontro con la Fiorentina

Campionato a fasi alterne per la squadra di Walter Mazzarri, mai messo in discussione dal presidente Urbano Cairo che più volte ha difeso il tecnico dopo averlo fortemente voluto. I “Granata” nell’ultimo turno sono tornati al successo espugnando il campo del Genoa, tuttavia questa vittoria è arrivata dopo il rovescio interno con l’Inter di Antonio Conte: un 3 a 0.

L’Europa non è lontanissima nelle posizioni di classifica ma lo è abbastanza nei punti, se consideriamo i 17 del Torino e i 25 della sesta, che è l’Atalanta. Quanto invece al 3-5-2 che dovrebbe andare in campo, squalificato Edera, indisponibili Lyanco e Iago Falque, ma soprattutto in dubbio Belotti che comunque difficilmente partirà titolare, davanti dovrebbero esserci Berenguer e Verdi, con Zaza in ballottaggio ma quasi certamente destinato alla panchina.

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con il Torino

Una vittoria in Coppa Italia può fare morale? Difficile, se l’avversaria è comunque di B come il Cittadella. Però ce n’era bisogno, per una squadra come quella gigliata che arriva da tre KO consecutivi in campionato, non uno, tre: prima il Cagliari, poi il Verona e poi il Lecce al “Franchi”: anche se in questo ultimo caso, come in quello del “Bentegodi”, si è trattato di 1 a 0, la preoccupazione è tanta. A questa si aggiunge quella legata all’assenza di Ribery, che sarà pure un campione da gestire come dice Montella, ma puoi gestirlo se ce l’hai. Il suo infortunio dovrebbe rilanciare Federico Chiesa, tenuto fuori per qualche domenica dal tecnico perché non al meglio. Questione di testa, più che fisica, tanto che ci sono stati colloqui tra la società e il giocatore, oltre al padre Enrico che, oltre a essere un indimenticato ex, è anche il suo procuratore. Dunque il giovane Chiesa dovrebbe essere schierato in attacco con Vlahovic, altrimenti ci sarà Boateng. Ancora indisponibile in difesa il capitano Pezzella.

Previsione scommesse Torino – Fiorentina con Unibet.it: Vittoria Torino. Sulla scorta dell’andamento del campionato – non dei precedenti recenti nel confronto diretto – i “Granata” partono evidentemente avvantaggiati, anche se parliamo di pochi decimali di differenza nelle quote.

Il confronto con altre quote * scommesse per Torino – Fiorentina

Quote SNAI.it

Vittoria Torino: 2,50
Pareggio: 3,15
Vittoria Fiorentina: 3,00

Quote Eurobet.it

Vittoria Torino: 2,45
Pareggio: 3,20
Vittoria Fiorentina: 3,00

*(Quote del 05.12.2019 alle 6.00)

football line

Pronostico Fiorentina – Lecce Quote scommesse Serie A

Fiorentina – Lecce Quote scommesse Serie A*
Fiorentina 1,42/ pareggio 4,70/ Lecce 7.25
Data: 30 novembre 2019 – 20.45 ora italiana
Bookie: Unibet.it

Scommesse sportive Fiorentina – Lecce

Il sabato della quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2019-2020, è  completato da Fiorentina – Lecce, in programma allo stadio “Artemio Franchi” alle 20.45 del 30 novembre 2019. I “Viola” sono un po’ male in arnese, a metà classifica, ma di certo i salentini sono messi peggio, pur essendo molto combattivi. Sono quartultimi, e hanno vinto solo due partite su tredici. Tuttavia, sono reduci dall’importante 2-2 interno conquistato con le unghie e con i denti contro il Cagliari.

I precedenti di Fiorentina – Lecce

Gli ultimi confronti diretti risalgono al 2012, e le due squadre espugnarono il campo avversario: il 15 gennaio il Lecce vinse 1 a 0, risultato poi restituito a domicilio dalla Fiorentina il 5 maggio. Le squadre si sono incontrate 30 volte in campionato, con vittorie interne, esterne e pareggi equamente distribuiti (10). Nei 15 incontri disputati a Firenze, la squadra di casa domina con 15 vittorie contro 3, mentre quattro volte il confronto è terminato in parità.

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con il Lecce

Campanello d’allarme dopo la sconfitta di Verona (1 a 0). La squadra perde troppo, è discontinua, anche se il patron Commisso e il suo braccio destro Barone confermano la loro fiducia su Vincenzo Montella. Non ci sarà il capitano Pezzella, infortunatosi al “Bentegodi”, e al suo posto in difesa giocherà Ceccherini. Castrovilli e Pulgar rientrano dalla squalifica, mentre per Chiesa potrebbe essere ancora una volta panchina, anche se l’incontro con la società in settimana potrebbe avere chiarito una serie di situazioni. L’attacco sarà comunque sempre composto da Ribery e Vlahovic, ed eventualmente Chiesa verrebbe impegnato sulla fascia destra, dove è in ballottaggio con Venuti e Lirola, che non hanno le sue stesse caratteristiche.

La situazione del Lecce prima dell’incontro con la Fiorentina

Finora il Cagliari è inarrestabile, tre vittorie consecutive, ma striscia positiva che prosegue ormai dallo scorso 15 settembre. Solo nelle prime due giornate la squadra di Rolando Maran è stata sconfitta, e adesso è addirittura al quarto posto in classifica, solo per peggior differenza reti rispetto alla Lazio, che è a pari punti. Le altre sono più giù, comprese Atalanta e Roma. Ultima “vittima” è stata la Fiorentina, sconfitta 5 a 2 alla “Sardegna Arena”. Qualche dubbio per Ceppitelli e Pellegrini, indisponibile Nandez, mentre Birsa si è fratturato una mano. Diversi dubbi quindi per Maran, che davanti comunque confermerà il tridente composto da Nainggolan, Joao Pedro e Simeone.

Previsione scommesse Fiorentina – Lecce con Unibet.it: Vittoria Fiorentina. Squadra di casa decisamente favorita, nonostante arrivi da un periodo che non è particolarmente positivo.

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse per Fiorentina – Lecce

Quote SNAI.it

Vittoria Fiorentina: 1,45
Pareggio: 4,75
Vittoria Lecce: 6,75

Quote Betfair.it

Vittoria Fiorentina: 1,40
Pareggio: 4,75
Vittoria Lecce: 7,00

*(Quote del 28.11.2019 alle 23.20)

football line

Pronostico Hellas Verona – Fiorentina Quote scommesse Serie A

Hellas Verona – Fiorentina Quote scommesse Serie A*
Hellas Verona 3,20/ pareggio 3,20/ Fiorentina 2,25
Data: 24 novembre 2019 – 15.00 ora italiana
Bookie: Bwin.it

Scommesse sportive Hellas Verona – Fiorentina

Nel programma pomeridiano della tredicesima giornata del campionato di Serie A 2019-2020, è certamente interessante la partita che si giocherà allo stadio “Marc’ Antonio Bentegodi” tra Hellas Verona e Fiorentina, alle 15.00 di domenica 24 novembre 2019. Un punto solo separa le due squadre in classifica, con i “Viola” davanti al nono posto con 16 lunghezze, mentre gli scaligeri sono decimi a quota 15.

I precedenti di Hellas Verona – Fiorentina

A parte un’amichevole vinta 2 a 1 dalla Fiorentina il 18 agosto 2018, gli ultimi precedenti ufficiali risalgono alla Serie A 2017-2018, campionato che vide l’Hellas retrocessa alla fine. Al “Bentegodi”, il 10 settembre 2017 fu “manita” della Fiorentina, 5 a 0 senza attenuanti, e poco cambiò nella gara di ritorno al “Franchi”, vinta dai padroni di casa per 4 a 1.

La situazione dell’ Hellas Verona prima dell’incontro con la Fiorentina

Poltrone Est del “Bentegodi” aperte dopo la sospensione della chiusura del settore, su disposizione della Corte d’Appello federale che discuterà il ricorso del Verona contro il provvedimento del Giudice Sportivo per i cori razzisti contro Mario Balotelli nella partita con il Brescia. L’Hellas arriva dalla sconfitta con l’Inter per 2 a 1 al “Meazza”. Juric potrebbe schierare in attacco Di Carmine – escluso nelle passate settimane per scelta tecnica – al posto di Salcedo. In difesa torna a disposizione Bocchetti, mentre non sono recuperabili Veloso e Kumbulla.

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con l’ Hellas Verona

Strapazzata 5-2 a Cagliari, contro la squadra rivelazione del campionato, la Fiorentina cerca di riscattarsi in questa seconda trasferta consecutiva. Torna Ribery dopo la lunga squalifica, ma un po’segnato da un attacco febbrile. Montella potrebbe confermare Vlahovic, autore delle due reti viola in Sardegna.

Previsione scommesse Hellas Verona – Fiorentina con Bwin.it: Vittoria Fiorentina. Gli operatori vedono leggermente favorita la formazione ospite. Tuttavia, se questo giudizio si basa sulla posizione in classifica o sui precedenti del confronto diretto, c’è da obiettare che quest’anno l’Hellas, pur essendo meno ambiziosa degli avversari, non si sta comportando male.

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse per Hellas Verona – Fiorentina

Quote SNAI.it

Vittoria Hellas Verona: 3,25
Pareggio: 3,20
Vittoria Fiorentina: 2,30

Quote SportYes.it

Vittoria Hellas Verona: 3,25
Pareggio: 3,25
Vittoria Fiorentina: 2,30

*(Quote del 22.11.2019 alle 01.00)

football line

Pronostico Milan – Fiorentina Quote scommesse Serie A

Milan – Fiorentina Quote scommesse Serie A*
Milan 2,15/ pareggio 3,35/ Fiorentina 3,20
Data: 29 settembre 2019 – 20.45 ora italiana
Bookie: SNAI.it

Scommesse sportive Milan – Fiorentina

La domenica calcistica della sesta giornata del campionato di Serie A 2019-2020, non però tutto il turno, si chiude con Milan -Fiorentina, match molto atteso in programma alle 20.45 di domenica 29 settembre 2019 allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano. Da una parte, una squadra in piena crisi, ancora con le scorie di un derby casalingo letteralmente dominato dall’Inter su tutti i piani e tutti i fronti, nonostante contro il Torino si sia visto qualche barlume di ripresa, dall’altra un gruppo guidato da un ex – Montella – ancora a caccia di punti dopo la vittoria interna con la Sampdoria. La partita sarà diretta da Piero Giacomelli di Trieste, al VAR Fabio Maresca di Napoli.

I precedenti di Milan – Fiorentina

L’ultima volta a San Siro, il 22 dicembre 2018, la “Viola” espugnò il campo avversario, vincendo 1 a 0, ma al ritorno la squadra allora di Gattuso rese la pariglia ad una Fiorentina societariamente diversa da quella di oggi, guidata dai contestati Della Valle e da Pantaleo Corvino. In panchina c’era già Montella, subentrato al dimissionario Pioli, e sconfitto da chi lo aveva succeduto sulla panchina milanista.

Questo per le partite più recenti, ovviamente. Uno sguardo d’insieme ai 158 confronti diretti complessivi in A tra le due squadre ci dà una indubbia supremazia milanista, con 72 vittorie contro le 43 dei “Viola”, così come 43 sono i pareggi. In casa il Milan si è imposto 47 volte, in trasferta la Fiorentina solo 12, mentre per 20 volte la partita si è conclusa con un pareggio.

La situazione del Milan prima dell’incontro con la Fiorentina

Prima l’Inter, poi il Torino: questo Milan non trova pace, continua a prendere pugni come un pugile suonato, anche quando i segnali di ripresa, sia pure a intermittenza, si vedono come contro i “Granata”. Eppure i presupposti non dovevano essere questi, e Marco Giampaolo, per ora difeso dalla società che prova a dargli tempo, viene messo sulla graticola da un ambiente impaziente, che gli imputa anche il fatto di considerare poco i nuovi acquisti. Per quanto, c’è da dire che un Milan che deve fare i conti con le limitazioni UEFA, non può certo comprare Messi o CR7. Però, magari, una valorizzazione dei giocatori nuovi l’avrebbe preferita. Ma Giampaolo ha le sue idee, ed era stato preso proprio per quello. Poi, ovviamente, un conto è avere Quagliarella che te la mette sempre dentro (almeno questo avveniva con la sua Samp), un conto è un Piatek con le polveri bagnate, che quando pare si sblocchi torna al punto di partenza. Il polacco è comunque intoccabile nell’idea di squadra che ha il tecnico, così come Romagnoli, Kessié e Suso, in questo momento probabilmente la scelta più discussa. Ma Giampaolo non è tipo da rinunciare al proprio modulo o alle proprie scelte di fronte a qualche avversità. E così, contro la Fiorentina, si va verso la conferma della formazione anti-Torino, ripartendo dalla prestazione, che almeno nel primo tempo, c’era stata. Solo che i segnali di ripresa devono essere costanti. E anche ai baluardi, come Donnarumma, può capitare la giornata storta. Gigio è quindi confermato tra i pali alle spalle del 4-3-1-2 con una difesa composta da Calabria, Musacchio, Romagnoli e uno tra Hernandez e Rodriguez, in cabina di regia consueto ballottaggio tra Bennacer e Biglia, mezzeali Kessié e Calhanoglu, mentre davanti a Suso trequartista, al fianco di Piatek, Leao pare favorito su Rebic.

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con il Milan

Tornare a vincere, e tornare a farlo soprattutto al “Franchi”, è stato importante per la Fiorentina che contro la Sampdoria in crisi ha colto i suoi primi tre punti, dopo avere ben figurato con Atalanta e Juventus. Rocco Commisso, il patron, comincia ad essere più soddisfatto, anche se è evidente che le ambizioni sono ancora più alte. Però bisogna fare i conti con le avversarie, specialmente se queste hanno grande voglia di riscatto.

Vincenzo Montella, che visse al Milan un ultimo anno travagliato, perennemente in discussione prima di essere sostituito da Gattuso, qualche voglia di riscatto ce l’ha per forza, ma soprattutto deve dimostrare che questa Fiorentina, sotto la sua guida, può fare bene e soprattutto fare punti. Torniamo al discorso di partenza: puoi giocare benissimo, ma alla fine devi vincere e in classifica contano i punti. L’albo d’oro ricorda solo i vincitori, e magari ne apprezza il bel gioco, ma appunto solo se la squadra era vincente. E questo è l’obiettivo di una Fiorentina che sembra aver ritrovato Chiesa, e questo è sicuramente un punto da cui ripartire. Così, quasi certamente, confermerà l’undici visto nel turno infrasettimanale con la Samp, e Chiesa si ritroverà Ribery come compagno di attacco.

3-5-2 con Dragowski tra i pali, difesa con Caceres, Pezzella e Milenkovic, esterni Dalbert e Lirola, solo in cabina di regia ci potrebbe essere un avvicendamento tra Badelj (sostituito da Benassi utilizzato come mezzala) e Pulgar spostato dunque al centro, con Castrovilli a completare il reparto dei centrocampisti. Davanti, come detto, spazio a Ribery e Chiesa.

Probabilità * di scommesse interessanti per Milan – Fiorentina con SNAI.it

Vittoria Milan: 2,35
Pareggio: 3,15
Vittoria Fiorentina: 3,20

 

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 1,5: 3,10
Under 2,5: 1,70
Under 3,5: 1,21
Over 1,5: 1,30
Over 2,5: 2,05
Over 3,5: 3,50
Gol/Non Gol: Sì  1,77     No  1,95
Handicap 1: 1   4,75  X  4,00    2  1,55
Handicap -1: 1  1,32   X  4,75   2  7,50
Handicap -2: 1  1,04   X  9,75   2  18,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 40,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 33,00

 

Previsione scommesse Milan – Fiorentina con SNAI.it: Vittoria Milan. Sarà combattuta, ma i “Rossoneri” in crisi non possono fallire, al di là delle rassicurazioni al tecnico Marco Giampaolo, che a onor del vero aveva detto da subito che gli sarebbe servito tempo. Ma il derby ha fatto precipitare gli eventi, e adesso i punti servono. Perché i campionati si vincono facendo punti e vincendo le partite. Di fronte, la voglia di Montella di farsi almeno un po’ rimpiangere dal pubblico milanista, che certo ricorda quando riuscì a far giocare dignitosamente una squadra quasi rabberciata. Ma poi abbracciò idealmente Gattuso, che aveva sangue milanista nel DNA. E ce l’ha ancora.

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse per Milan – Fiorentina

Quote Unibet.it

Vittoria Milan: 2,30
Pareggio: 3,10
Vittoria Fiorentina: 3,35

Quote Bwin.it

Vittoria Milan: 2,35
Pareggio: 3,20
Vittoria Fiorentina: 3,25

*(Quote del 29.09.2019 alle 08.30)

football line

Pronostico Fiorentina – Juventus Quote scommesse Serie A

Fiorentina – Juventus Quote scommesse Serie A*
Fiorentina 5,20/ pareggio 3,85/ Juventus 1,67
Data: 14 settembre 2019 – 15.00 ora italiana
Bookie: Unibet.it

Scommesse sportive Fiorentina – Juventus

Torna il campionato di calcio, e dopo l’inizio a passo un po’ rallentato, adesso la stagione marcia sul serio, puntellata anche dalla partecipazione alle Coppe Europee che naturalmente condiziona anche un po’ anticipi e posticipi di questa terza giornata del campionato di Serie A 2019-2020, la prima che viene disputata secondo gli orari indicati per lo svolgimento delle gare, tra anticipi, posticipi e i – pochi – incontri della domenica pomeriggio, con la B che si adegua e in qualche modo va a compensare con i suoi incontri gli spazi lasciati vuoti dal torneo maggiore, e viceversa. Ormai ci si deve abituare a questa situazione, legata ai diritti televisivi dove peraltro sono in corso altre battaglie che qui non ci riguardano.

L’importante è dunque che si riparte, e il primo anticipo, sabato 14 settembre 2019 alle 15.00, è subito una classica, peraltro arricchita di nuova linfa, come spesso avviene: allo stadio “Artemio Franchi”, sotto la direzione di Massimiliano Irrati di Pistoia (VAR Paolo Mazzoleni di Bergamo), va in scena Fiorentina – Juventus. Due storiche rivali, ultimo episodio il mancato passaggio di Federico Chiesa in bianconero per espressa volontà del nuovo patron viola Rocco Commisso, che pure tifava Juventus da bambino. Ma gli affari sono affari, e il calcio è il calcio. Di mezzo c’è una gran voglia di vincere, ma anche una situazione non certo idilliaca per una Fiorentina ancora a zero punti, con l’allenatore Montella ufficialmente confermato ma sempre in bilico (qualcuno fa il nome di Gattuso e ricordando i precedenti milanisti, per il tecnico della Fiorentina l’ombra di “Ringhio” rischia di essere un incubo). Di contro, Maurizio Sarri, guarito dalla polmonite delle scorse settimane, finalmente può sedere sulla panchina juventina finora lasciata al fido Martusciello, e quindi può guidare in prima persona la sua squadra. Una classica sempre da vedere, e che in genere non tradisce mai.

 

I precedenti di Fiorentina – Juventus

I precedenti in A sono 160, la metà esatta quelli giocati a Firenze. E domina la “Vecchia Signora” con 77 vittorie contro le 33 della squadra toscana, con 50 pareggi, 30 dei quali a Firenze. Il dato delle vittorie però si inverte nelle gare giocate in casa della Fiorentina, con la compagine di casa che ha fatto propri 27 confronti, contro i 23 juventini. Ma c’è un ma: i “Viola” hanno perso i due ultimi scontri diretti tra le mura amiche. Qui potrebbe aiutare la statistica, secondo la quale solo nel 1952 la Fiorentina ha raggiunto le tre sconfitte casalinghe consecutive con i “Bianconeri”. E certo l’ambizioso Commisso non vorrebbe eguagliare questo dato…

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con la Juventus

Però… però la squadra è a zero punti in campionato. Non solo, ma da sedici gare non vince in Serie A. E’ anche per questo che si chiede una prova d’orgoglio alla squadra, anche se l’avversaria è blasonata e temutissima, sia pure con infortunati illustri. Ne va dell’orgoglio viola, ne va anche della panchina di Montella evidentemente, ne va della pazienza di Commisso e del suo alter-ego Barone, anche se il patron ha detto di aver apprezzato il gioco nella gara con il Napoli, anche se dopo c’è stata la trasferta sul campo del Genoa dove solo un rigore trasformato da Pulgar ha spezzato il dominio rossoblu con le reti di Zapata e Kouamé.

Chiesa… anche in Nazionale ha mostrato di risentire del momento particolare che sta vivendo. Lui, che forse alla Juventus ci sarebbe andato per giocare la Champions, è stato bloccato nelle sue ambizioni dal cambio di proprietà. Del resto, avendo il contratto in corso, l’ultima parola spettava a Commisso che non voleva privarsi di uno dei suoi giocatori migliori proprio appena arrivato… Però sono situazioni che qualche contraccolpo psicologico rischiano di averlo, e adesso Chiesa è chiamato a impegnarsi proprio per cercare di far vincere la Fiorentina contro la rivale. Chi vuole mostrare di che pasta è fatto, è sicuramente Boateng, tornato in Italia per cancellare la parentesi negativa a Barcellona, e pronto a caricare se stesso e i compagni per la difficilissima impresa. È favorito su Vlahovic, così come Sottil dovrebbe avere la meglio su un Ribery che non ha ancora nelle gambe i novanta minuti e quindi probabilmente entrerà a gara in corso, anche se potrebbe partire titolare e poi dare corso a una staffetta con l’italiano.

Il modulo, di entrambe le squadre, sarà il 4-3-3: Dragowski il portiere, al centro della difesa Milenkovic e il capitano Pezzella, sulle fasce laterali Lirola e Dalbert, in regia Badelj, mezzeali Pulgar e Castrovilli, davanti l’idea è di Boateng e Sottil (o Ribery) ovviamente con Chiesa.

La situazione della Juventus prima dell’incontro con la Fiorentina

A punteggio pieno, sei punti presi in due gare, quella di Parma e poi lo scontro diretto con l’ambizioso Napoli, che ha buttato via il pareggio per la clamorosa autorete di Koulibaly. Nel frattempo, però, la Juventus ha perso per alcuni mesi Giorgio Chiellini, faro della difesa e capitano della formazione bianconera, e per quanto nessuno sia insostituibile nella “Vecchia Signora”, nemmeno CR7, in realtà si tratta di un’assenza che rischia di pesare, anche perché le caratteristiche del suo compagno di reparto Leonardo Bonucci, che eredita ruolo in difesa e fascia di capitano, sono diverse.  In difesa manca anche De Sciglio, ma qui certo non ci sono problemi, anche se occorre chiedere ad Alex Sandro di fare gli straordinari sulla fascia sinistra nonostante gli impegni con la nazionale brasiliana e relativo volo transoceanico. A destra, dunque, al posto di De Sciglio ci sarà Danilo.

Per il resto, solo problemi di abbondanza per Sarri che come dicevamo torna a dirigere direttamente la squadra, anzi è al suo vero e proprio esordio in A sulla panchina della Juventus. In campo un 4-3-3 che ovviamente dovrà tenere conto dell’imminente partita in Champions League, mercoledì al “Wanda Metropolitano” con l’Atletico Madrid e quindi anche con un lasso di tempo che consente un relativo recupero. Un 4-3-3 con Szczesny tra i pali, Bonucci e De Ligt difensori centrali, laterali Danilo e Alex Sandro, Pjanic in cabina di regia affiancato in mediana da Khedira e da uno tra Rabiot e Matuidi. Davanti, come punta centrale, sarà ancora una volta il momento di Higuain, l’uomo che conosce di più il gioco di Sarri, al su fianco sempre Douglas Costa oltre naturalmente a Cristiano Ronaldo. Ramsey è stato convocato e vedremo se giocherà uno scorcio di partita.

Probabilità * di scommesse interessanti per Fiorentina – Juventus con Unibet.it

Vittoria Fiorentina: 5,20
Pareggio: 3,85
Vittoria Juventus: 1,67

 

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 1,5: 4,20
Under 2,5: 2,06
Over 1,5: 1,23
Over 2,5: 1,78
Over 3,5: 3,05
Gol/Non Gol: Sì  1,72     No  2,07
Handicap 1: 1  2,16    X   3,60  2  2,85
Handicap 2: 1  1,36    X   5,00  2  5,80
Handicap -1: 1  12,50   X   6,75   2  1,14

Primo Tempo/Finale 1/2: 21,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 41,00

Previsione scommesse Fiorentina – Juventus con Unibet.it: Vittoria Juventus. La Fiorentina naturalmente ce la metterà tutta per sovvertire il pronostico, dare una grande soddisfazione ai propri tifosi e interrompere il suo lungo momento negativo. Ciò detto, è chiaro anche che la Juventus rimane nettamente favorita, nonostante il fattore campo.

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse per Fiorentina – Juventus

Quote SNAI.it

Vittoria Fiorentina: 5,00
Pareggio: 3,85
Vittoria Juventus: 1,70

Quote SportYes.it

Vittoria Fiorentina: 4.85
Pareggio: 3,95
Vittoria Juventus: 1,70

*(Quote del 13.09.2019 alle 01.30)

football line

Pronostico Fiorentina – Galatasaray Quote scommesse Amichevoli Club

Fiorentina – Galatasaray Quote scommesse Amichevoli Club*
Fiorentina 1,90/ pareggio 3,60/ Galatasaray 3,40
Data: 11 agosto 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Unibet.it

Scommesse sportive Fiorentina – Galatasaray

Coppa Italia e campionato sono ormai alle porte, e quindi la Fiorentina di Vincenzo Montella, confermato nella rivoluzione targata Rocco Commisso, deve sfruttare gli ultimi momenti di preparazione, lasciarsi alle spalle qualche scoria come durante l’estate si è dimostrata il caso-Chiesa, e concentrarsi sugli impegni immediati. Si annuncia certamente probante il test con la formazione turca del Galatasaray, che ha appena conquistato la Supercoppa nazionale battendo 1 a 0 l’ Akhisarspor dopo avere vinto le ultime due amichevoli con Bordeaux e Panathinaikos. Ricordiamo che il Galatasaray è campione di Turchia in carica, e come tale parteciperà alla fase a gironi di Champions League. Oltretutto c’è il ritorno a Firenze di Fatih Terim, che fu allenatore viola per sole venti giornate nella stagione 2000-01. Un ex che è rimasto nel cuore della città, un amore ricambiato. Ma adesso l’ “Imperatore” è un avversario.

Lo stadio è chiaramente l’ “Artemio Franchi”, e  Fiorentina – Galatasaray si gioca alle 21.00 di domenica 11 agosto 2019.

Il precedente di Fiorentina – Galatasaray

Unico precedente un amichevole estiva del 2012, vinta dai turchi con una rete segnata da Bulut.

La situazione della Fiorentina prima dell’incontro con il Galatasaray

Alti e bassi, come sempre avviene quando si deve mettere insieme la propria squadra, tra cessioni, nuovi arrivi, conferme e qualche malumore come nel caso di Federico Chiesa, che vorrebbe puntare a squadre che quest’anno giochino la Champions, ma che invece il patron Commisso e il suo braccio destro Joe Barone sono intenzionati a tenere a Firenze affinché il suo talento sia messo a disposizione di una squadra che quest’anno vuole puntare all’Europa. L’avventura in International Champions Cup non è stata felicissima: sconfitto solo il Guadalajara, la “Viola” le ha prese dall’Arsenal che ha vinto 3 a 0, e poi è stata battuta 2 a 1 dal Benfica, vincitore di questa edizione del torneo estivo. Dopo questa esperienza, solo un’amichevole per la Fiorentina, 1 a 0 con il Livorno.

Montella dovrebbe già schierare dal primo minuto Lirola e Boateng, così come il regista di ritorno Badelj, mentre potrebbe partire dalla panchina Pulgar appena arrivato. Su Boateng, grande scommessa per se stesso e per la Fiorentina, due sono le ipotesi in attacco: l’utilizzo come ala, magari con Vlahovic punta centrale, oppure come “falso nueve” inserendo Sottil da esterno. Gli esperimenti riguardano soprattutto centrocampo e attacco, dunque, mentre la difesa è già quella titolare.

Ricapitoliamo dunque il 4-3-3 che dovrebbe essere messo in campo da Montella: tra i pali Dragowski, al centro della difresa Milenkovic e il capitano Pezzella, ai lati Lirola e Biraghi, nella zona centrale come detto Badelj in cabina di regia, affiancato da Benassi e probabilmente da Castrovilli se Pulgar non dovesse ancora partire dall’inizio, davanti sicuri Chiesa e Boateng, l’alternativa è tra Sottil e Vlahovic a seconda del ruolo che sarà affidato al tedesco-ghanese.

La situazione del Galatasaray prima dell’incontro con la Fiorentina

Conquistato il primo trofeo stagionale, dunque, i campioni di Turchia si mettono anch’essi alla prova contro una squadra ambiziosa. Nel Galatasaray ritroviamo due giocatori che hanno parecchia confidenza con il calcio italiano, il portiere Muslera che giocò nella Lazio e l’ex interista Nagatomo. È però una formazione offensiva, quella messa in campo da Terim, che ha come proprio terminale d’attacco l’olandese Ryan Babel, che ha girato molti campionati europei e che è alla sua seconda esperienza turca dopo quella con il Besiktas, interrotta dalla parentesi in Premier League con il Fulham poi retrocesso. Grande voglia di riscatto dunque per l’attaccante, mentre sulla fascia destra agisce l’algerino Sofiane Feghouli, che ha appena vinto la Coppa d’Africa con la sua nazionale, e che proprio per questo potrebbe anche non partire titolare, ma entrare a gara in corso.

Terim gioca con il 4-2-3-1: tra i pali dunque Muslera, difensori centrali Luyndama e Marcao, laterali Mariano e Nagatomo, in mediana il capitano Selkuk Inan e Seri, a destra uno tra Feghouli e Durmaz,  mentre Buyuk dovrebbe presidiare la fascia sinistra, Belhanda sulla trequarti alle spalle di Babel.

Probabilità * di scommesse interessanti per Fiorentina – Galatasaray con Unibet.it

Vittoria Fiorentina: 1,90
Pareggio: 3,60
Vittoria Galatasaray: 3,40

 

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 1,5: 4,25
Under 2,5: 2,07
Over 4,5: 5,60
Gol/Non Gol: Sì 4,20   No 1,19
Handicap inizia 1-0:  1  1,24    X  5,30   2  7,50
Handicap inizia 0-1: 1  3,50    X  3,85   2  1,74
Handicap inizia 0-2: 1  7,50    X  5,75   2  1,22
Primo Tempo/Finale 1/2: 30,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 21,00

Previsione scommesse Fiorentina – Galatasaray con Unibet.it: Vittoria Fiorentina. Si percepiscono chiaramente le ambizioni della nuova proprietà viola, e la formazione di Montella in questa amichevole è data come favorita, pur non avendo brillato nell’ International Champions Cup, ma che ci si immagina di caratura superiore rispetto alla formazione turca, anche se l’unico precedente, estivo e sempre in amichevole, è favorevole alla formazione di Istanbul. Senza dimenticare poi il desiderio di Terim di far bene a Firenze.

Qui il confronto con un altro bookie, che al momento in cui controlliamo le quote dà medesima probabilità a pareggio e vittoria esterna:

Quote * scommesse per Fiorentina – Galatasaray con SNAI.it

Vittoria Fiorentina: 1,85
Pareggio: 3,55
Vittoria Galatasaray: 3,55

(Quote del 11.08.2019 alle 5.30)

 

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.