Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Fiorentina

In questa pagina trovate articoli riguardanti Fiorentina.
football line

Pronostico Fiorentina – Napoli Quote scommesse Serie A

Fiorentina – Napoli Quote scommesse*
Fiorentina 4,00/ pareggio 3,60/ Napoli 1,90
Data: 9 febbraio 2019 – 18:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Fiorentina – Napoli

Uno dei match più attesi della ventitreesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2018-2019, quarta di ritorno, è senz’altro quello che alle 18.00 di sabato 9 febbraio 2019 allo stadio “Artemio Franchi” vedrà di fronte Fiorentina e Napoli, partita di cui vi presentiamo quote e pronostico. L’arbitro è Gianpaolo Calvarese di Teramo, mentre VAR è Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli.

I precedenti di Fiorentina – Napoli

La partita di andata al “San Paolo” si è disputata lo scorso 15 settembre 2018 ed è stata vinta 1 a 0 dal Napoli, mentre la Fiorentina si è aggiudicata per 3 a 0 l’ultimo precedente al Franchi, il 29 aprile dello scorso anno.

Le due squadre si sono affrontate in Serie A 141 volte, e il confronto è all’insegna dell’equilibrio, con 52 successi della squadra viola e 50 dei partenopei, a fronte di 39 pareggi. Considerando invece le 70 partite giocate a Firenze, il divario si allarga notevolmente in favore della squadra toscana, che si è aggiudicata la gara 36 volte, contro le 16 del Napoli e 18 pareggi. L’ultima vittoria dei campani al “Franchi” risale al 30 ottobre 2013, per 2 a 1. Nei confronti diretti, in assoluto la Fiorentina ha segnato molto di più degli avversari di giornata: 175 gol contro 155, a Firenze 108 contro 59.

La situazione della Fiorentina prima della partita con il Napoli

Un punto combattuto, quello conquistato dai “Viola” a Udine, contro una squadra che lotta per salvarsi. Fernandes è riuscito a pareggiare dopo la rete realizzata da Stryger Larsen per l’ Udinese. Fiorentina nona in classifica, a quattro punti dai posti validi per l’ Europa, appaiata con il Torino che ha una peggiore differenza reti.

Per la squadra di Stefano Pioli è evidentemente una gara in salita, ma si cerca di sfruttare l’ importante presenza di Muriel, che ha dato nuova linfa all’attacco della Fiorentina, e dall’altra parte il caso – Hamsik: il capitano del Napoli, comunque, non ci sarà, e capiremo se questa assenza – per ora provvisoria e contingente – condizionerà la squadra di Ancelotti.

La Fiorentina non perde da quattro gare, nelle quali ha conquistato sei dei suoi 31 punti, oltre ad aver conquistato la semifinale di Coppa Italia grazie all’exploit con la Roma schiantata 7 a 1. Indisponibili Benassi, Vitor Hugo e Milenkovic, Pioli dovrebbe proporre un “Albero di Natale”, ossia un 4-3-2-1 con Lafont confermato in porta, centrali Pezzella e Ceccherini, terzini Laurini e Biraghi, in regia Fernandes, mezzeali Gerson e Veretout, mentre Chiesa e Muriel dovrebbero agire alle spalle di Simeone.

La situazione del Napoli prima della partita con la Fiorentina

Parte o non parte? Probabilmente il passaggio di Marek Hamsik ai cinesi del Dalian si farà, al di là delle schermaglie di questi giorni e lo stop annunciato dalla società partenopea con un post sui social dove forse si peccava un po’ di delicatezza nei confronti della squadra asiatica. Un indizio è comunque la decisione di Carlo Ancelotti di lasciare a riposo il capitano per una partita nella quale rischierebbe quantomeno di essere deconcentrato.

Il Napoli è reduce dal 3 a 0 sulla Sampdoria che ha portato notizie positive come il ritorno al gol da parte di Lorenzo Insigne e lo stato di forma di Milik, che per il momento sta relegando in panchina Mertens. In Europa League, lo Zurigo non appare un grande ostacolo, almeno sulla carta, e comunqque ci sarà tutto il tempo per preparare al meglio la gara. Intanto c’è questa partita con una Fiorentina in ripresa, che non dovrebbe comunque impensierire i secondi in classifica, staccati nove punti dalla Juventus prima e altrettanti dalla terza, un’ Inter in questo momento in crisi.

A parte Hamsik, non ci sarà l’indisponibile Chiriches. Ancelotti dovrebbe schierare il consueto 4-4-2: Meret tra i pali, centrali di difesa Naksimovic e Koulibaly, terzini Malcuit e Mario Rui, sulle fasce Callejon e Zielinski, interni Allan e Fabian Ruiz, in attacco Insigne e Milik.

Probabilità* di scommesse interessanti per Fiorentina – Napoli con Bet365

Vittoria Fiorentina: 4,00
Pareggio: 3,60
Vittoria Napoli: 1,90

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 11,00
Over 6,5: 23,00
Secondo Tempo Over 4,5: 26,00
Asian Handicap +2,5, +2,5  2: 6,60
Primo Tempo/Finale 2/1: 34,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 23,00

Previsione scommesse Fiorentina – Napoli con Bet365Vittoria Napoli. Bookmakers abbastanza sicuri di un successo esterno, anche se la partita si preannuncia combattuta e le grandi al “Franchi” non hanno mai vita facile, a parte la Juventus che ha dominato. Il segno comunque è il 2.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Fiorentina – Napoli con Unibet

Vittoria Fiorentina: 3,90
Pareggio: 3,60
Vittoria Napoli: 1,95

(Quote del 07.02.2019 alle 22.30)

football line

Pronostico Fiorentina – Roma Quote scommesse Coppa Italia

Fiorentina – Roma Quote scommesse*
Fiorentina 2,60/ pareggio 3,40/ Roma 2,60
Data: 30 gennaio 2019 – 18:15 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Fiorentina – Roma

Due incontri dei quarti di finale della Coppa Italia 2018-2019 sono in programma mercoledì 30 gennaio 2019. Qui vi presentiamo quote e pronostico di Fiorentina – Roma, che si disputa allo stadio “Artemio Franchi” con inizio alle 18.15. Ricordiamo che si tratta di una partita secca, da dentro o fuori, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore in caso di parità dopo i tempi regolamentari. Da sottolineare, sotto il profilo del pronostico sportivo, che vale il finale dopo i 90 minuti più recupero, e quindi c’è anche la X, a prescindere dunque da chi in quel caso passerà poi il turno.

Tornando al confronto di Firenze, l’arbitro sarà Gianluca Manganiello di Pinewrolo, mentre al VAR ci sarà Mazzoleni. Sono 18 i precedenti specifici in Coppa Italia, equamente ripartiti: 6 vittorie dei toscani, altrettante della Roma, altrettanti pareggi. Anche nell’ultimo precedente si trattava dei quarti di finale, ma si giocava all’ Olimpico e vinsero i “Viola” per 2 a 0: era il febbraio del 2015.

La situazione della Fiorentina prima della partita con la Roma

La squadra di Stefano Pioli è arrivata ai quarti battendo per 2 a 0 il Torino negli ottavi di finale. In campionato viene invece da una rocambolesca vittoria per 4 a 3 contro il Chievo a Verona. Un successo che vale alla squadra toscana il nono posto in classifica, a pari punti con il “Toro” che ha una peggior differenza reti, e che la mantiene a tre punti dalla zona che consente l’accesso alle coppe europee. Negli ultimi due incontri in cui la Fiorentina ha giocato, si è segnato molto, quello del “Bentegodi” addirittura over 6,5, mentre quello interno con la Sampdoria è finito 3 a 3. Un dato da tenere in considerazione per gli scommettitori anche dando uno sguardo alle quote che proponiamo nella parte bassa del nostro articolo.

A questo punto della Coppa Italia, le squadre che magari in campionato sono più incerte, puntano il tutto per tutto anche su questa competizione, e quindi la Fiorentina dovrebbe schierare una formazione più o meno titolare, simile a quella che gioca in A. Una possibilità è che Mirallas trovi spazio in attacco al posto di Simeone, o di Muriel ma probabilmente più del “Cholito”. Biraghi e Fernandes rientrano dalla squalifica che li ha fermati in campionato.

Pioli potrebbe quindi schierare un 4-3-3 con Lafont tra i pali, coppia centrale composta da Pezzella e Vitor Hugo, laterali difensivi Milenkovic e Biraghi, Veretout in cabina di regia, mezzeali Benassi e Fernandes, tridente con Chiesa. Muriel e Mirallas.

La situazione della Roma prima della partita con la Fiorentina

La Roma si rammarica per avere buttato via una vittoria a Bergamo, consentendo all’Atalanta di arrivare al 3 a 3, con il rischio di completare la rimonta. L’atteggiamento del secondo tempo dei “Giallorossi” non è piaciuto a Eusebio Di Francesco, che spera che adesso la situazione non si ripeta anche in Coppa Italia.

Ricordiamo che la squadra capitolina ha superato gli ottavi infliggendo una quaterna secca senza attenuanti a una Virtus Entella che non ha certo impensierito la Roma. Tuttavia era formazione da non sottovalutare, da affrontare con l’atteggiamento giusto, dato che pur giocando in C, ha un organico da categoria superiore, tanto da aver eliminato il Genoa ai sedicesimi. Ecco: ci vuole proprio l’atteggiamento sfoderato con l’Entella, non quello mostrato nel secondo tempo con l’Atalanta.

Quasi certi gli straordinari per Olsen tra i pali, dato che Mirante è infortunato e ha svolto solo terapie, così come Juan Jesus e Under. In Coppa dovrebbe rivedersi Schick in cambio di Dzeko e non si esclude la presenza di Kluivert nell’undici iniziale, sulla fascia destra al posto di El Shaarawy. Dunque 4-2-3-1 dove i difensori centrali dovrebbero essere Manolas e Fazio, terzini Karsdorp e Kolarov, in mediana Cristante e Nzonzi, sulle fasce Florenzi e El Shaarawy o Kluivert, Zaniolo alle spalle di Schick terminale offensivo.

Probabilità* di scommesse interessanti per Fiorentina – Roma con Bet365

Vittoria Fiorentina: 2,60
Pareggio: 3,40
Vittoria Roma: 2,60

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 13,00
Over 6,5, Primo tempo Over 4,5: 23,00
Primo tempo Over 3,5: 19,00
Asian Handicap -1,5, -2  1 / +1,5, +2  2: 6,80
Primo Tempo/Finale 1/2, 2/1:  26,00
Previsione scommesse Fiorentina – Roma con Bet365Vittoria Fiorentina – Vittoria Roma. Quote identiche per l’ 1 e per 2, considerando evidentemente uguali possibilità per le due squadre di fare propria la partita entro i minuti regolamentari, magari per la prodezza di qualcuno dei propri attaccanti. Minori probabilità per il pareggio.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Fiorentina – Roma con William Hill

Vittoria Fiorentina: 2,60
Pareggio: 3,40
Vittoria Roma: 2,62

(Quote del 28.01.2019 alle 22.00)

football line

Pronostico Fiorentina – Sampdoria Quote scommesse Serie A

Fiorentina – Sampdoria Quote scommesse*
Fiorentina 1,80/ pareggio 3,60/ Sampdoria 4,50
Data: 20 gennaio 2019 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Fiorentina – Sampdoria

Due squadre in diretta concorrenza per accedere alla zona Champions-Europa League della classifica si affrontano nella ventesima giornata e prima di ritorno del campionato di Serie A 2018-2019. Lo scontro diretto è tra la decima e la settima, staccate di soli tre punti in classifica: Fiorentina e Sampdoria si affrontano allo stadio “Artemio Franchi” alle 15.00 di domenica 20 gennaio 2019. All’andata avevano pareggiato 1 a 1. L’arbitro sarà Marco Di Bello di Brindisi, mentre per il VAR è stato designato Doveri.

Sarà il sessantesimo confronto diretto in A giocato a Firenze, il 120° in assoluto sempre nella massima serie. La Fiorentina ha vinto 29 match casalinghi, perdendone 9 e pareggiandone 21. La squadra toscana è davanti anche nel conto totale, con 41 gare vinte contro le 34 della Sampdoria, ma qui dominano i pareggi, in tutto 44.

La situazione della Fiorentina prima della partita con la Sampdoria

La Fiorentina ha finora avuto un andamento abbastanza incerto, che spera di avere superato con la pausa di gennaio, nella quale ha colto un importante successo a Torino contro i “Granata”, qualificandosi per i quarti di finale di Coppa Italia, anche se a sbloccare la partita è stato Federico Chiesa solo nell’ultima parte della gara, probabilmente anche grazie ai demeriti degli avversari.

In ogni caso, sperando che Simeone torni a segnare come in passato, la squadra di Stefano Pioli adesso ha aggiunto nella sua rosa un elemento come Muriel – ex di turno –  che conosce bene il nostro campionato e può fare la differenza anche a livello tattico. Nell’ultima di andata, i “Viola” hanno pareggiato 0 a 0 al “Ferraris” con il Genoa, risultato utile che è servito a ridare morale dopo la sconfitta interna con il Parma. Ma adesso occorre ripartire e disputare un buon girone di ritorno, se si vuole puntare all’Europa, obiettivo possibile in una classifica come quella della A di quest’anno.

Recuperati Vitor Hugo e Gerson, mentre Muriel dovrebbe partire titolare in attacco. Pioli potrebbe schierare un 3-5-2, arretrando Chiesa come esterno di centrocampo, in modo tale da poter utilizzare davanti sia l’ex sampdoriano che Simeone. Dunque, davanti al portiere Lafont, difesa composta da Milenkovic, Pezzella e Vitor Hugo, esterni Chiesa e Biraghi, Veretout regista, mezzeali Gerson e Benassi, davanti appunto Simeone e Muriel.

La situazione della Sampdoria prima della partita con la Fiorentina

Anche dopo l’arrivo di Gabbiadini, che probabilmente partirà dalla panchina, l’uomo da temere maggiormente nella squadra di Marco Giampaolo resta Fabio Quagliarella, un giocatore che non sente l’usura del tempo e che continua ad avere mercato, anche se i tifosi doriani possono stare tranquilli, almeno fino al termine della stagione.

I “Blucerchiati” sono stati eliminati dal Milan in Coppa Italia, ma soltanto ai supplementari e per una doppietta di Patrick Cutrone, che era entrato proprio nell’overtime ed era più fresco rispetto agli altri giocatori in campo. Prima della pausa di campionato c’era stata la sconfitta allo “Stadium” con la Juventus, una sorta di “dazio” da pagare per quasi tutte le squadre, che ha interrotto una striscia di sei partite senza sconfitte. La squadra è a un solo punto dalla Roma sesta, quindi a un passo dalla zona dell’ Europa, quest’anno molto affollata, e con il serissimo rischio che tre posti in Champions siano già prenotati da Juventus, Napoli e Inter, e che quindi gli altri si debbano contendere tre posizioni, per le quali c’è un certo affollamento.

Pochi i cambiamenti nella formazione titolare: torna Andersen in difesa, mentre Jankto potrebbe prendere il posto di Linetty, fuori per una botta alla caviglia sinistra. Caprari favorito su Gabbiadini e Defrel per affiancare Quagliarella in attacco. Il modulo è un 4-3-1-2: Audero il portiere, difensori centrali Andersen e Tonelli favorito su Colley, laterali difensivi Sala e Murru, Ekdal il regista, con lui in mediana Jankto e Praet, Ramirez trequartista dietro Quagliarella e Caprari.

Probabilità* di scommesse interessanti per Fiorentina – Sampdoria con Bet365

Vittoria Fiorentina: 1,80
Pareggio: 3,60
Vittoria Sampdoria: 4,50

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 11,00
Over 6,5: 26,00
Secondo tempo Over 4,5: 26,00
Asian Handicap -2,5  1: 6,40
Primo Tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 23,00

Previsione scommesse Fiorentina – Sampdoria con Bet365Vittoria Fiorentina. La pausa di campionato dovrebbe aver fatto bene alla squadra di Pioli, che ha avuto un innesto importante in Muriel. Il fattore campo potrebbe privilegiarla.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Fiorentina – Sampdoria con Unibet

Vittoria Fiorentina: 1,81
Pareggio: 3,70
Vittoria Sampdoria: 4,40

(Quote del 18.01.2019 alle 19.50)

football line

Pronostico Torino – Fiorentina Quote scommesse Coppa Italia

Torino – Fiorentina Quote scommesse*
Torino 2,37/ pareggio 3,10/ Fiorentina 3,10
Data: 13 gennaio 2019 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Torino – Fiorentina

Gli ottavi di finale di Coppa Italia  2018-2019 proseguono domenica 13 gennaio 2019 con un altro confronto tra due squadre di Serie A, interessante perché parliamo di due compagini di pari livello. Si gioca allo Stadio “Olimpico – Grande Torino” alle 15.00 e saranno di fronte Torino e Fiorentina, gara di cui presentiamo quote e pronostico.

Anche qui ovviamente partita secca, con eventuali supplementari e rigori in caso di pareggio dopo il tempo regolamentare. Il direttore di gara sarà Rosario Abisso di Palermo, mentre per sovrintendere alla VAR è stato chiamato Luigi Nasca.

Si tratta del sesto confronto a Torino in Coppa Italia tra le due formazioni, con i precedenti disputatu in gran parte negli anni Settanta, tranne il primo che si giocò nella stagione 1935-36, e l’ultimo comunque vicino agli altri tre, dato che si disputò nell’edizione 1981-82. Due le vittorie granata, tre i pareggi. La Fiorentina non ha mai vinto nel campo dei “Granata” in questa competizione.

La situazione del Torino prima della sfida con la Fiorentina

Allenato dal toscano Walter Mazzarri, il Toro è nono in classifica, a soli tre punti dalla zona che porta all’Europa. Una squadra con molto carattere, che però non sempre concretizza quello che produce, e così si trova di fronte a un’alternanza di risultati che comunque non compromette il suo cammino in classifica, considerando che c’è ancora tutto il girone di ritorno. Peraltro, prima della pausa, i “Granata” hanno pareggiato 1 a 1 in trasferta con la Lazio quarta.

Il cammino in Coppa Italia è cominciato dal 4 a 0 rifilato al Cosenza nei trentaduesimi di finale, cui è seguito il 2 a 0 che ha mandato a casa l’ottimo Südtirol. In campo dovrebbe essere schierato il consueto 3-5-2: tra i pali ci dovrebbe essere Ichazo, che sta trovando sempre più spazio nelle scelte di Mazzarri, in difesa Izzo, N’Koulou e Djidji, esterni De Silvestri e Aina, Rincon il regista, le mezzeali Meité ed Aina, coppia d’attacco titolarissima composta da Iago Falque e Belotti.

La situazione della Fiorentina prima della sfida con il Torino

La Fiorentina, che è al suo esordio in questa edizione della Coppa Italia, non ha disputato un girone d’ andata brillante in campionato, arrivando al giro di boa al decimo posto, un punto sotto gli avversari di giornata, grazie al pareggio senza reti sul campo del Genoa. Dal mercato arriva un rinforzo importante per la seconda parte della stagione, Muriel ex di Udinese, Lecce e Sampdoria che cerca riscatto dopo non aver brillato al Siviglia. Che il colombiano abbia molta voglia di mettersi in evidenza lo si è visto nel breve ritiro a Malta, dove ha segnato i primi gol nelle amichevoli preparatorie. Da capire se Stefano Pioli lo schiererà dall’inizio o se preferirà utilizzarlo in campionato.

Si dovrebbe comunque partire con questa formazione, un 4-3-3 con Lafont in porta, Milenkovic e Vitor Hugo centrali difensivi, Laurini e Biraghi terzini, in mediana Edimilson, Veretout e Benassi, tridente con Chiesa, Simeone e Mirallas.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Torino – Fiorentina con Bet365

Vittoria Torino: 2,37
Pareggio: 3,10
Vittoria Fiorentina: 3,10

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 5,5: 19,00
Primo tempo/Finale 2/1: 29,00
Primo tempo/Finale 1/2 : 34,00

Previsione scommesse Torino – Fiorentina con Bet365: Vittoria Torino. I bookmakers sono concordi sull’ 1: ritengono infatti che potrebbe essere determinante il fattore campo, anche perché in questa prima parte della stagione i “Viola” sono apparsi spesso opachi. Il bookmaker che prendiamo in esame attribuisce la medesima quota al pareggio e alla vittoria esterna, altri ritengono invece che un 2 sia più probabile rispetto a un X, come vedremo nell’esempio successivo.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Torino – Fiorentina con SNAI

Vittoria Torino: 2,40
Pareggio: 3,25
Vittoria Fiorentina: 3,00

(Quote dell’ 11.01.2019 alle 23.15)

football line

Pronostico Milan – Fiorentina Quote scommesse Serie A

Milan – Fiorentina Quote scommesse*
Milan 2,20/ pareggio 3,25/ Fiorentina 3,40
Data: 22 dicembre 2018 – 15:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Milan – Fiorentina

È una classica, Milan – Fiorentina, di cui vi presentiamo quote e pronostico. La partita è inserita nel programma pomeridiano della diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019, alle 15.00 di sabato 22 dicembre 2018, si gioca allo stadio “Giuseppe Meazza” e l’arbitro è Maurizio Mariani di Aprilia, con Paolo Mazzoleni al VAR. Le due squadre si affrontano per la 157esima volta, e 71 volte la sfida è stata appannaggio dei “Rossoneri” contro le 42 dei “Viola”, mentre i pareggi sono 43. C’è da aggiungere, considerando le sole partite giocate a Milano, che la Fiorentina è stata “corsara” solo undici volte, l’ultima il 2 novembre 2013. La rosa della squadra toscana è completamente diversa, mentre nel Milan – che in casa ha vinto 47 volte, 20 i pareggi – rispetto ad allora ci sono ancora Zapata, l’ex Montolivo e Abate, ma solo il primo probabilmente sarà titolare in questa sfida. Cinque punti in classifica e sei posizioni separano le due squadre: il Milan è quarto, la Fiorentina decima.

La situazione del Milan prima della partita con la Fiorentina

Mentre il Milan sfoglia idealmente la margherita per decidere se riscattare Higuain, Cutrone dal canto suo si scusa con Gattuso per le lamentele dopo essere stato sostituito nella partita di Bologna terminata senza reti, è evidente che si sia coscienti che, con tutte le attenuanti del caso, si deve fare di più. È vero che la squadra è quarta, ma pur continuando a muovere la classifica da quattro gare, in questo ciclo ha vinto solo la sfida con il Parma, pareggiando quelle con Lazio, Torino e Bologna. Tra l’altro le statistiche sottolineano come cinque delle ultime sei gare milaniste sono state under 2,5, escludendo dunque proprio il 2 a 1 con i “Ducali”. Una differenza reti quasi identica rispetto ai prossimi avversari: sia Milan che Fiorentina hanno 24 reti segnate, ma la difesa milanista ne ha incassata una in più, attestandosi a quota 18.

Rino Gattuso, oltre agli infortunati Bonaventura, Biglia e Caldara, non ha a disposizione Bakayoko e Kessié squalificati, con la necessità di reinventare il centrocampo. Ma anche questa volta l’ex Montolivo sembra destinato alla panchina, mentre dovrebbero essere titolari Mauri e Bertolacci. Nel 4-4-2 che dovrebbe essere schierato, davanti al portiere Donnarumma la coppia centrale di difesa dovrebbe essere composta da Romagnoli e da Zapata favorito su Musacchio, terzini Calabria e Rodriguez. Sulle fasce Suso e Calhanoglu, Mauri e Bertolacci interni, coppia d’attacco ovviamente composta da Higuain e Cutrone.

La situazione della Fiorentina prima della partita con il Milan

Il successo per 3 a 1 nel derby con l’ Empoli ha concluso un digiuno di vittorie che durava ormai dal 30 settembre scorso: otto gare nelle quali, a parte le sconfitte con Lazio e Juventus, la squadra di Stefano Pioli soffriva di “pareggite”, con pochi gol segnati e pochi subiti. Una situazione questa, modificatasi nelle ultime tre gare. Veretout e Milenkovic tornano titolari dopo avere scontato la squalifica, mentre Gerson in mediana dovrebbe essere preferito a Edmilson Fernandes, e in attacco Mirallas dovrebbe essere confermato nel tridente con Simeone (sbloccatosi nel derby dopo un lungo digiuno) e Chiesa.

Ricapitolando, la Fiorentina dovrebbe schierare il consueto 4-3-3 con Lafont tra i pali, Pezzella e Vitor Hugo coppia centrale difensiva, laterali Milenkovic e Biraghi, Veretout in cabina di regia, Gerson e Benassi mezzeali, attacco con Chiesa, Simeone e Mirallas.

Probabilità* di scommesse interessanti per Milan – Fiorentina con Bet365

Vittoria Milan: 2,20
Pareggio: 3,25
Vittoria Fiorentina: 3,40

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 6,5: 26,00
Under 0,5: 10,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 26,00
Primo Tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo Tempo/Finale 1/X: 15,00

Previsione scommesse Milan – Fiorentina con Bet365Vittoria Milan. La squadra di casa è favorita, soprattutto considerando il fattore campo, nonostante il ritorno alla vittoria degli avversari proprio nella precedente giornata. Incidono molto nelle quote i precedenti recenti, con l’ultimo successo esterno di questo confronto che, come dicevamo, risale al 2013.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Milan – Fiorentina con William Hill

Vittoria Milan: 2,25
Pareggio: 3,20
Vittoria Fiorentina: 3,40

(Quote del 20.12.2018 alle 22.45)

football line

Betfair rimborsa scommesse su Fiorentina – Juventus se segna Cristiano Ronaldo

Betfair

Sabato 14 novembre alle ore 18.00 andrà in scena uno dei big match nella 14esima giornata del campionato di Serie A. In questo classico del calcio italiano la capolista farà visita alla decima in classifica, con la Fiorentina che ha raccolto 19 punti in meno rispetto alla Juventus. Allo stesso tempo i “Gigliati” guidati da Stefano Pioli non vincono dal 30 settembre. Da allora sono arrivati una sconfitta e quattro pareggi di fila. Dall’altra parte del campo, gli uomini di Massimiliano Allegri sono l’unica formazione imbattuta in Serie A e sabato scorso, con un 2-0 ai danni della SPAL, era arrivato il dodicesimo successo in 13 turni di campionato. Martedì con un 1-0 contro il Valencia la Juventus si è qualificata per gli ottavi di Champions League.

Betfair, 15 Euro di rimborso per scommesse Fiorentina – Juventus

In occasione di Fiorentina – Juventus, il bookmaker Betfair rimborsa con bonus fino a 15 Euro la prima scommessa perdente su uno dei mercati “Risultato Esatto”, “Esito Parziale/Finale”, “Marcatore nei 90 minuti”, “Primo Marcatore” e “Ultimo Marcatore” se Cristiano Ronaldo dovesse segnare quantomeno una rete. Le scommesse live e quella piazzate sulla piattaforma exchange non sono considerate valide ai fini della promozione di Betfair dedicata a Fiorentina – Juventus. Inoltre gli scommettitori che eseguono una seconda puntata sulla piattaforma exchange per diminuire la responsabilità della scommessa qualificante ai fini del bonus saranno esclusi automaticamente dall’offerta e saranno sospesi da Betfair.

Come riscattare il bonus scommesse sportive del bookmaker Betfair

Prima di prelevare il bonus è necessario piazzare entro due giorni giocate con un importo complessivo pari a quantomeno il doppio del bonus scommesse sportive ricevuto dal bookmaker Betfair. Un altro requisito è che tutte le quote debbano essere uguali o superiori a 1,80. In primo luogo saranno utilizzati i fondi bonus. Se questi non dovessero bastare per coprire il costo delle scommesse, sarà utilizzato il saldo principale.

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.