Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

eSports

In questa pagina trovate articoli riguardanti eSports.
football line

Come scommettere sugli E-Sports: concetti base e primi passi

Notizie di Scommesse

In un nostro articolo ci siamo occupati degli sport virtuali, che anche in Italia hanno preso piede nel mondo degli scommettitori. Un altro settore da prendere in ampia considerazione, anche se da parte di qualche bookmaker sembra ci sia qualche ripensamento rispetto all’entusiasmo iniziale, è quello degli E-Sports, ossia gli sport elettronici. Un fenomeno che negli ultimi anni ha avuto un’espansione enorme, legata probabilmente alla “rivoluzione digitale” degli ultimi decenni, e la cui conseguenza diretta e naturale è stato lo sviluppo parallelo legato alle scommesse proprio su questo tipo di sport. Che poi sono videogiochi. In questo articolo spieghiamo dunque come scommettere sugli E-Sports, dando alcuni concetti base e indicando i primi passi per chi volesse conoscere meglio questo universo.

Che cosa sono gli E-Sports: concetti base

Cominciamo intanto a spiegare che gli E-Sports sono per definizione gli sport elettronici, che alcuni definiscono eSports, senza il trattino. Poi capiremo come si adattano al mondo delle scommesse. Per essere chiari, stiamo parlando di veri e propri tornei professionistici di videogames, un fenomeno che in Cina, America e nel nord dell’ Europa ha avuto una vera e propria impennata negli ultimi anni, naturalmente con conseguente aumento esponenziale dell’ammontare dei premi, dovuto anche all’ arrivo degli sponsor, campioni celebrati al pari dei grandi calciatori o delle stelle dell’ NBA, fino ai tornei trasmessi in diretta da canali televisivi, in qualche caso anche tematici. Spesso i tornei principali si svolgono addirittura nei palazzetti dello sport. Fin troppo evidente che questo successo improvviso abbia creato un grande interesse nell’ambito delle scommesse.

Quali sono gli E-Sports più conosciuti

Gli E-Sports più popolari sono principalmente quattro, alcuni dei quali poi ritroveremo anche nei siti di qualche bookmaker italiano. Si tratta di DOTA2, LOL, CS:GO e SC2. Ora capiamo che cosa significano queste sigle, che sono assolutamente familiari agli esperti di questo settore.

DOTA2 sta per Defence of the Ancient 2, il videogame probabilmente più conosciuto insieme con LOL e SCII. È ambientato in un mondo antico fantastico, e due squadre, composte ciascuna da cinque giocatori, si combattono per conquistare la fortezza degli avversari. Ha un montepremi molto alto, appartiene al sottogenere degli E-Sports MOBA (Multiplayer Online Battle Arena) conosciuti anche come ARTS, un acronimo che in italiano significa Azione Strategica in Tempo Reale. È prodotto dalla Valve.

LOL non è ovviamente l’abbreviamento di una risata, significa invece League of Legends, altro E-Sport conosciuto che in genere troviamo tra le scommesse offerte dai bookmakers italiani che hanno aperto al settore. Anche questo è un MOBA, concorrente diretto di DOTA2. Si può giocare sia tra due singoli avversari che tra due squadre uguali, composte ciascuna da tre o da cinque giocatori. Lo scopo è quello di distruggere Nexus, vale a dire la base nemica. Lo produce la Riot Games.

Appartiene invece a un altro sottogenere CS:GO, per esteso Counter Strike: Global Offensive, un gioco di strategia militare che prevede quattro differenti modalità di gioco, oltre all’uso di diverse mappe. Il sottogenere è infatti quelli degli E-Sport MMO, o MMOG, ossia Massively Multiplayer Online Game. Significa che questo gioco consente di avere centinaia o migliaia di giocatori connessi contemporaneamente da tutto il mondo e per lungo tempo, via internet. Altra sottocategoria cui questo gioco appartiene è quella FPS, First Person Shooter, perché la visuale che ha il giocatore è la stessa del personaggio principale. Nella parte bassa del campo visivo, in questi tipi di gioco, si vede anche la propria arma. È anch’esso prodotto dalla Velve.

Appartiene invece a una vera e propria saga SCII, ossia Starcraft 2, per ora l’ultimo capitolo di una serie che non si sa bene se avrà un ulteriore sviluppo, che doveva esserci nel 2018 ma che per ora sembra accantonato. Realizzato dalla Blizzard Entertainment, è un gioco di strategia in tempo reale. Chi partecipa deve costruire delle legioni, scegliendo fra tre razze differenti, e combattere per conquistare il campo di battaglia.

Non dobbiamo inoltre dimenticarci di FIFA, che è sicuramente il videogioco più popolare dalle nostre parti, coinvolgendo negli investimenti anche campioni in carne ed ossa. Va anche sottolineato che alcune squadre di calcio dei principali campionati europei, come Premier League e Liga Spagnola, hanno creato dei veri e propri team di professionisti per sfidarsi anche nei tornei virtuali alla consolle.

Altri E-Sports molto popolari sono Battlefield, Call of Duty, Halo, Hearthstone: Heroes of Warcraft, Heroes of the Storm, Overwatch, Rocket League, Smite, Street Fighter e Super Smash Bros. Li indichiamo soprattutto a titolo di informazione, dato che solo DOTA2, LOL e SCII vengono attualmente presi in considerazione dai bookmakers operativi in Italia.

Come scommettere sugli E-Sports

Tecnicamente, la scommessa avviene come al solito. Si cerca sul sito del singolo bookmaker se nel suo palinsesto comprende anche gli E-Sports, la voce in genere si trova sulla barra di sinistra che consente di scegliere tra le varie discipline, e da qui poi si vede che cosa viene offerto.

Ovviamente, chi decide di scommettere sugli E-Sports non deve conoscere tutti i giochi di cui abbiamo appena parlato, ma è normale che debba essere ferrato almeno su quelli per cui vuole piazzare le sue giocate. Avvicinandosi a questo mondo, ci sono alcune cose che è bene fare ed altre invece che è bene non fare, specie se non si ha molta esperienza di sport elettronici, anche quando si è invece abituali giocatori nelle normali scommesse sportive. Insomma, in una parola è bene elaborare anche qui una strategia, che sarà necessariamente diversa da quella adottata nel calcio o negli altri sport reali.

Una cosa, però, accomuna tutti, ed è l’essere informati, in questo caso specifico sia sul gioco che ci interessa, comprese le sue regole, sia sui componenti delle squadre o dei singoli giocatori che si affrontano nei tornei.  Bisogna quindi guardare le statistiche, studiare qualche video degli incontri precedenti delle squadre su cui si vuole scommettere, capire lo stato di forma del team, la sua composizione, le attitudini rispetto al “campo di battaglia”.

Conoscere serve a capire, ed è bene approcciarsi a questo mondo in maniera graduale, un po’ per volta, cominciando da qualche gioco e poi allargando lo spettro di conoscenza ad altri. Ad aiutare ci sono indubbiamente siti e forum che seguono questi giochi e che quindi danno notizie aggiornatissime sui team. Più si conosce la materia in modo approfondito, più si ha possibilità di vincere. Questo perché un team potrebbe comportarsi in modo molto differente a seconda del torneo o della mappa. Anche per questo bisogna partire da un ambito ristretto, magari approfittando di qualche bonus di benvenuto messo a disposizione dal singolo bookmaker.

Altra raccomandazione è quella di non pensare che le squadre nuove qui si comportino come in genere quelle degli sport reali: non è detto che paghino l’inesperienza delle provinciali che approdano nel massimo campionato. Al contrario potrebbero dimostrarsi molto attrezzate.

Operatori e mercati delle scommesse sugli E-Sports

Abbiamo fatto una ricerca per preparare questo articolo, e ci siamo resi conto che alcuni bookmakers che in passato avevano puntato molto in Italia sull’espansione degli E-Sports hanno cambiato la loro strategia, diminuendo o addirittura eliminando le scommesse che riguardano gli sport elettronici. Una ricerca recente sul sito di William Hill, ad esempio, ci ha mostrato una pagina dedicata agli E-Sports, nella quale però non sono presenti competizioni sulle quali sia possibile scommettere. In un passato non lontano, era l’operatore presente in Italia con il maggior numero di mercati disponibili. Può trattarsi di una situazione temporanea, quindi in questa disamina mettiamo momentaneamente da parte questo bookie, e ci occupiamo di quelli che invece propongono dei mercati, anche se va detto che la scelta al momento non risulta particolarmente ampia.

Un palinsesto abbastanza corposo è quello offerto da Bet365, che ovviamente cambia a seconda del tipo di gioco e di manifestazione. Si va dalle varie possibilità offerte per LOL (Vincente Incontro, Vincente mappa, anche con due scelte possibili, Vincente con handicap, Risultato esatto della mappa e Totale mappe Over/Under) ai vari Vincente Manifestazione per DOTA2 e SCII, talvolta affiancati da qualche altro mercato legato al dettaglio della singola competizione.

Ovviamente il palinsesto è costantemente aggiornato e quindi occorre controllare costantemente sul sito del bookie.

Anche SNAI segue con attenzione gli E-Sports, e in particolare LOL, che quando scriviamo propone Lpl Spring Split. Le scommesse qui vertono solo sul vincitore della partita, con quote ovviamente per 1 e 2. Una conoscenza approfondita del torneo e dei giocatori, consente anche di valutare bene come giocare, dato che in alcune partite le quote propongono delle differenze molto interessanti.

Su 888Sport è possibile scommettere sia sugli eventi di DOTA2, sia di LOL: anche qui però  l’unico mercato è quello del vincente. Il sito consente sia una visione sintetica delle quote, limitata alle quattro squadre con maggiore possibilità di vittoria, sia di allargare a tutti i team coinvolti, e quindi – sempre con le premesse da noi fatte in precedenza – di puntare eventualmente anche su qualche outsider. Palinsesto molto simile quello disponibile su Unibet: DOTA2 e LOL, con scommesse soltanto sul vincente dei vari eventi. Si chiama “Testa a testa”, ma evidentemente è sempre una scommessa sul vincente, quella offerta da Unibet sugli eventi di LOL Lpl Summer Split.

E-Sports: conclusioni

Come si vede, almeno in questa fase, gli E-Sports sono presenti e contemplati da vari operatori in Italia, ma l’offerta non si può definire ampia, se non nel confronto del singolo evento tra quelli riportati abbastanza comunemente dai bookmakers. Chi è interessato, comunque, è bene che si faccia un’idea consultando non solo i siti degli operatori con licenza AAMS, ma anche quelli delle community esperte di sport elettronici. In questo modo potrà scommettere in modo maggiormente avveduto e competente.

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.