Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Champions League

In questa pagina trovate articoli riguardanti Champions League.
football line

Pronostico Juventus – Atletico Madrid Quote scommesse Champions League

Juventus – Atletico Madrid Quote scommesse*
Juventus 1,66/ pareggio 3,60/ Atletico Madrid 5,25
Data: 12 marzo 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Juventus – Atletico Madrid

Ci vorrà un’impresa per passare il turno. Ma la Juventus, contro l’Atletico Madrid che ha vinto l’andata per 2 a 0 al “Wanda Metropolitano”, ci proverà in tutti i modi, cominciando dal video propiziatorio che ovviamente ha scopi soprattutto psicologici. Poi, però, c’è il campo, che questa volta è quello amico per la squadra torinese, l’ “Allianz Stadium”. La partita di cui vi presentiamo quote e pronostico è il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019, è quindi da dentro o fuori, e si gioca alle 21.00 di martedì 12 marzo 2019. L’arbitro è il tedesco Felix Zwayer, mentre per il VAR è stato designato il suo connazionale Bastian Dankert.

I precedenti di Juventus – Atletico Madrid

I precedenti, contando la gara di andata dello scorso 20 febbraio il cui esito abbiamo già ricordato, sono in tutto otto. I due più recenti esclusa questa partita, sono quelli relativi alla fase a gironi della Champions League 2014-15, con un pareggio senza reti a Torino, e una vittoria per 1 a 0 dell’ Atletico a Madrid, con gol realizzato da Arda Turan.

Dobbiamo inoltre contare altri cinque incontri giocati nella vecchia Coppa delle Fiere, con tre vittorie, un pareggio e una sconfitta tutti tra il 1963 e il ’64.

La situazione della Juventus prima della partita con l’ Atletico Madrid

La squadra, lo staff, la dirigenza: tutti guardano alla prossima gara come a quella determinante per la stagione, perché al di là delle dichiarazioni sdrammatizzanti di Massimiliano Allegri, è ovvio come tutto passi da lì: dall’acquisto di Cristiano Ronaldo in poi, è chiaro come il dominio incontrastato in campionato non basti più alla Juventus, che vuole tornare a trionfare in Europa. Ma la strada è difficile, e un’eliminazione in questa gara potrebbe portare in prospettiva ad una vera e propria rivoluzione in casa bianconera nella prossima stagione. Si rincorrono già le voci che parlano di un Zinedine Zidane pronto a prendere in mano la squadra, anche se della guida tecnica non si parlerà fino al termine del campionato, come concordato da Allegri e dal presidente Andrea Agnelli.

Sarebbe solo il primo di una serie di cambiamenti. Ma adesso c’è da pensare a proseguire il cammino in Champions, soprattutto considerando il fatto che a sorpresa il Real Madrid, dominatore delle ultime edizioni, è stato eliminato da un Ajax di cui tutti ora decantano le lodi, in Italia gli “orfani” di Sacchi e Zeman salgono già sul carro degli eredi di Cruijff, ma che ora è atteso dalla controprova, ossia continuare il proprio cammino fino alla finale, con la consapevolezza di essere comunque la rivelazione di questa edizione della principale competizione europea.

Partiamo da un dato: nel 4 a 1 conquistato di autorità contro l’ Udinese, le seconde linee messe in campo da Massimiliano Allegri hanno fatto di tutto per metterlo poi in difficoltà in vista della partita più importante della stagione. In molti invocano la presenza contro l’Atletico del 19enne Moise Kean, che ha segnato la prima rete e si è fatto notare in modo positivo fino a quando è stato avvicendato dall’altro giovane Nicolussi.

Allegri difficilmente lo schiererà titolare, ma probabilmente un pensierino a lanciarlo nella mischia lo sta già facendo da tempo, anche ricompensandolo di avere seguito il suo consiglio di rimanere in bianconero nonostante molte squadre lo cercassero, e di imparare dai grandi campioni con i quali ha l’opportunità di allenarsi.

Adesso il secondo passaggio è fare in modo che non si monti la testa, che continui a crescere calcisticamente, e che possa essere nella sfera di interesse di un Roberto Mancini che ai giovani guarda eccome (ricordiamo che Kean è italianissimo, nato a Vercelli da genitori ivoriani, e sta bruciando le tappe davvero a livello tecnico).

Problemi di abbondanza in attacco, con Douglas Costa che potrà accomodarsi in panchina dopo essere tornato ad allenarsi con il gruppo e quindi può essere utilizzato a gara in corso, problemi invece di segno opposto per quello che concerne la difesa, che quasi necessariamente sarà schierata a tre, date le assenze di Barzagli e quasi sicuramente di De Sciglio. Ricordiamo poi la squalifica di Alex Sandro che sarebbe stato utilizzabile in più reparti.

Quindi, davanti a Szczesny, ci saranno Spinazzola (o Caceres), Bonucci e Chiellini. A questo punto, in caso di 3-5-2 è facile che gli esterni siano Cancelo e Bernardeschi, che dovranno giocare un ruolo fondamentale nel dar fastidio ai “Colchoneros”, mentre in mediana, mancando Khedira, ci saranno Pjanic, Matuidi ed Emre Can. Cristiano Ronaldo e Mandzukic ovviamente le due punte.

Ma… Dybala? Giusta domanda: occorrerà capire se Allegri lo vorrà utilizzare dall’ inizio, magari in un 3-4-3, o farlo partire dalla panchina. In quel caso però è bene ricordare che potranno essere fondamentali i cambi, che nei tempi regolamentari possono essere tre, ma novità di quest’anno è quella della quarta sostituzione effettuabile durante i supplementari. Ecco allora che Dybala, Kean, Douglas Costa, qualcun altro potrebbero tornare utili a gara in corso, specie se servirà una gestione delle energie o se servirà qualche cambiamento anche tattico. Con Dybala dall’inizio si potrebbe andare verso un 3-4-3, assottigliando la mediana. Si capiranno presto le mosse di Allegri, che spesso ha spiazzato tutti.

La situazione dell’ Atletico Madrid prima della partita con la Juventus

Intanto la notizia è che Diego Simeone ci sarà: solo multato e non squalificato per quel gesto che, ha assicurato il “Cholo”, non voleva essere offensivo, ma che in molti hanno criticato soprattutto per la volgarità. Il 2 a 0 dell’ andata mette una certa sicurezza ad una squadra che è davvero molto difficile rimontare e che da cinque gare consecutive non incassa gol, comprendendo anche la partita di andata di Champions League. Vittoria di misura nell’ultima di campionato contro il Leganes, Atletico secondo in classifica a sette punti dal capolista Barcellona, e cinque punti sopra un Real nel quale, come raccontano le cronache, volano gli stracci anche ad alto livello.

Sa benissimo, Simeone che conosce molto bene il nostro calcio, che a Torino non sarà una passerella, che occorrerà prima di tutto fare gol nella porta avversaria per rendere alla Juventus il cammino più difficile. E sa benissimo quale clima attenderà lui e la sua squadra, che però in questo tipo di sfide riesce maggiormente a caricarsi, per di più che molto carico di suo è sicuramente l’ex Alvaro Morata, che date le assenze importanti dovrebbe giocare titolare in quello che è stato il suo stadio.

Mancheranno infatti Diego Costa, Filipe Luis e Hernandez. Simeone dovrebbe schierare un 4-4-2: Oblak il portiere, centrali difensivi Gimenez e Godin tanto corteggiato da alcune squadre italiane, laterali Juanfran e Arias, Koke e Saul sulle fasce, Thomas e Rodrigo interni, le punte Morata e Griezmann.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Juventus – Atletico Madrid con Bet365

Vittoria Juventus: 1,66
Pareggio: 3,60
Vittoria Atletico Madrid: 5,25

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 8,50
Over 5,5: 17,00
Over 3,5 Primo Tempo: 26,00
Asian Handicap -2,5   1: 6,80
Asian Handicap -2, -2,5   1: 6,25
Asian Handicap +0,5, +1   2: 6,40
Primo tempo/Finale 1/2: 41,00
Primo tempo/Finale 2/1: 23,00

 

Previsione scommesse Juventus – Atletico Madrid con Bet365Juventus. Nettamente favorita la squadra di casa per la vittoria della partita, in pochi davvero pensano che la compagine bianconera non riesca a fare propria la gara tra le mura amiche. Su questo vertono ovviamente le quote che vi presentiamo. Questione diversa è ovviamente quella del passaggio del turno, perché in quel caso, lo ricordiamo, la vittoria deve essere con tre gol di scarto.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Atletico Madrid – Juventus con Unibet

Vittoria Juventus: 1,70
Pareggio: 3,60
Vittoria Atletico Madrid: 5,50

(Quote del 10.02.2019 alle 22.15)

football line

Pronostico Porto – Roma Quote scommesse Champions League

Porto – Roma Quote scommesse*
Porto 2,05/ pareggio 3,70/ Roma 3,75
Data: 6 marzo 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Porto – Roma

È la gara che può valere una stagione, soprattutto per la Roma, il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019, di cui vi presentiamo quote e pronostico. Porto – Roma, in programma all’ “Estadio do Dragao” alle 21.00 di mercoledì 6 marzo 2019, stabilirà infatti quale delle due squadre proseguirà il suo cammino nella massima competizione europea, e arriva in un momento non particolarmente felice per la formazione di un Eusebio Di Francesco che viene dato nuovamente in una posizione traballante. L’arbitro è il turco Cuneyt Cakir, che ha già diretto entrambe le squadre in quattro diversi e rispettivi confronti. I “Giallorossi” ne hanno vinto uno e perso tre, mentre i lusitani ne hanno perso sempre tre e pareggiato il quarto. Al VAR designato il polacco Szymon Marciniak.

I precedenti di Porto – Roma

La Roma parte dalla vittoria per 2 a 1 all’andata, allo stadio Olimpico, lo scorso 12 febbraio, che ovviamente non blinda la qualificazione. Ai portoghesi basterebbe vincere anche per 1 a 0, l’importante per loro è non subire reti. Si tratta peraltro dell’unica vittoria dei capitolini nella storia dei confronti diretti con il Porto, che conta due pareggi e due sconfitte. La squadra lusitana eliminò quella italiana dalla Coppa delle Coppe 1981/82 agli ottavi di finale, vincendo 2 a 0 l’andata in casa e pareggiando 0 a 0 il ritorno all’ Olimpico. Negli spareggi di Champions League 2016/17, si pareggiò a Oporto, poi al ritorno i portoghesi vinsero 3 a 0 a Roma.

La situazione del Porto prima della partita con la Roma

La squadra allenata dall’ ex laziale Sergio Conceicao, che vorrebbe fare un altro dispetto alla Roma dopo che è stata pesantemente sconfitta nel derby, proprio perdendo con i “Giallorossi” ha interrotto una sequenza di cinque vittorie consecutive in questa Champions. Anche la squadra portoghese, in patria, ha appena dovuto affrontare – e perso – una partita molto importante: non propriamente un derby, ma una delle classiche per antonomasia della Primeira Liga, che è a due terzi del suo cammino. Una sconfitta casalinga con il Benfica che le è costata anche il sorpasso in vetta alla classifica proprio da parte della squadra di Lisbona, che ora guida a 59 punti, sui 57 dei “Dragoni”.

Indisponibili l’infortunato Aboubakar e Jorge, autorizzato dalla società a saltare la gara per motivi personali. Sono invece a disposizione il secondo portiere Diogo Costa, Joao Pedro, Mbemba, Bruno Costa, André Pereira e Marius.

Il modulo sarà il 4-3-3: tra i pali sempre Iker Casillas, Felipe e Pepe difensori centrali, sulle corsie Eder e Telles, in mediana Otavio, Danilo e Herrera, in attacco Brahimi, Soares (da tenere molto in considerazione perché in grande stato di forma) e Fernando.

La situazione della Roma prima della partita con il Porto

Lo abbiamo detto: è la partita che vale una stagione e probabilmente vale anche la panchina di Eusebio Di Francesco. Proprio nel derby ospitato dalla Lazio che si è imposta per 3 a 0, la Roma è incappata nella classica giornata storta, quella in cui nulla va bene, anche se naturalmente ci ha messo del suo. Oltretutto, si è fatto male Nicolò Zaniolo, che era atteso come protagonista e invece ha dovuto lasciare anzitempo, compromettendo addirittura la sua presenza in questa gara di Champions così importante.

C’è da dire che nulla è compromesso per la lotta al quarto posto: la Roma è quinta dietro l’Inter a sua volta sorpassata dal Milan in terza posizione, ed è ancora tre punti sopra i “cugini” laziali. Ma le ultime prestazioni dei “Giallorossi”, anche quelle vittoriose, hanno lasciato diverse perplessità legate soprattutto ai momenti di sbandamento che la squadra ha mostrato di avere quando le gare andavano chiuse. Ed è questa la grande preoccupazione di Di Francesco: quella legata all’approccio mentale. Ci vorrebbero undici De Rossi, sotto questo profilo, ma il capitano, che non è più un ragazzino, va gestito, e questo è uno dei problemi di quest’anno. A partite di questo tipo, comunque, risponde sempre “presente”, e la sua esperienza può rivelarsi fondamentale nei momenti cruciali della partita.

Inoltre, per fortuna della Roma e del tecnico, Manolas tornerà al centro della difesa insieme con Fazio, mentre i laterali dovrebbero essere Florenzi (in ballottaggio con Karsdorp) e Kolarov che dovrà saltare la prossima di campionato in quanto espulso nel derby. Un discorso che vale anche per lo stesso Fazio e per Dzeko che saranno squalificati per la gara con l’Empoli, in quanto, diffidati, sono stati ammoniti nella stracittadina. Quindi non avranno certamente il problema di doversi gestire atleticamente.

Ricapitoliamo, dunque: 4-2-3-1: Olsen il portiere, linea difensiva composta da Florenzi (o Karsdorp), Manolas, Fazio e Kolarov, in mediana De Rossi e Nzonzi a fare da cerniera tra la difesa e l’impostazione offensiva, Zaniolo ed El Shaarawy sulle fasce, Lorenzo Pellegrini trequartista alle spalle di Dzeko terminale dell’ attacco giallorosso.

Se Zaniolo non dovesse farcela, ci sono varie ipotesi: una è quella dell’avanzamento di Florenzi sulla fascia destra, l’altra invece è lo spostamento di El Shaarawy in quella zona, con Perotti a sinistra. Decisioni che Di Francesco prenderà evidentemente in prossimità di questa sfida decisiva.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Porto – Roma con Bet365

Vittoria Porto: 2,05
Pareggio: 3,70
Vittoria Roma: 3,75

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 13,00
Over 6,5: 21,00
Secondo Tempo Over 4,5: 23,00
Asian Handicap -1,5 -2   1: 4,80
Asian Handicap +1, +1,5  2: 7,00
Primo tempo/Finale 1/2: 29,00
Primo tempo/Finale 2/1: 21,00
Previsione scommesse Porto – Roma con Bet365Porto. La squadra di casa è favorita nel vincere il match, anche se la Roma punterà soprattutto a segnare sulla porta avversaria, evidentemente per guadagnare la qualificazione alla fase successiva della Champions League. Non a caso, pareggio e successo esterno hanno quote abbastanza simili, in altri bookmakers anche uguali, come vedremo nell’esempio che segue.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Porto – Roma con SNAI

Vittoria Porto: 2,00
Pareggio: 3,60
Vittoria Roma: 3,60

(Quote del 04.03.2019 alle 22.30)

football line

Pronostico Atletico Madrid – Juventus Quote scommesse Champions League

Atletico Madrid – Juventus Quote scommesse*
Atletico Madrid 2,87/ pareggio 3,10/ Juventus 2,80
Data: 20 febbraio 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Atletico Madrid – Juventus

Primo atto degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019 per la Juventus, che come noto punta molto alla conquista finale di questo trofeo, e di fronte si troverà una squadra ostica, ma con il vantaggio di poter giocare la gara di ritorno in casa. Andiamo comunque con ordine, perché il 20 febbraio 2019 allo stadio “Wanda Metropolitano” che tra l’altro quest’anno ospiterà anche la finale della competizione, si gioca l’andata tra Atletico Madrid e Juventus, alle ore 21.00. Tedesco il gruppo degli arbitri: direttore di gara sarà Felix Zwayer, mentre per il VAR, Roberto Rosetti ha designato Bastian Dankert.

I precedenti di Atletico Madrid – Juventus

Sette i precedenti, cinque nella vecchia Coppa delle Fiere, quindi molto lontani nel tempo, e due invece relativi alla fase a gironi Champions League 2014-15, con un pareggio senza reti a Torino, e una vittoria per 1 a 0 dell’ Atletico a Madrid, rete dell’inquieto Arda Turan. Quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta invece il bilancio juventino nelle cinque gare giocate tra il 1963 e il ’64.  

La situazione dell’ Atletico Madrid prima della partita con la Juventus

I “Colchoneros” hanno chiuso al secondo posto il Gruppo A nella fase a gironi, a pari punti con il Borussia Dortmund, ma con una peggior differenza reti. Grazie a una vittoria per 1 a 0 nel derby sul campo del Rayo Vallecano, la squadra di Diego Simeone si è riportata al secondo posto nella Liga spagnola, dopo due sconfutte consecutive, sorpassando il Real costretto a un inatteso stop interno con il Girona. Il Barcellona rimane comunque a distanza di sicurezza dalle più immediate inseguitrici, in particolare a sette lunghezze dall’ Atletico.

Il quale sembra dunque in ripresa e si prepara ad una sfida senza quartiere con la Juventus. Il tandem d’attacco è formato dall’atteso ex Alvaro Morata e da Antoine Griezmann, che già lancia una sfida ai prossimi avversari.

Il “Cholo” schiererà un 4-4-2: davanti al portiere Oblak, i difensori centrali dovrebbero essere Gimenez e Godin, i terzini Arias e Filipe Luis, sulle fasce Correa e Lemar, interni Saul e Koke, dell’ attacco composto da Morata e Griezmann abbiamo detto.

La situazione della Juventus prima della partita con l’ Atletico Madrid

Le vittorie fanno morale, anche se l’avversario si chiama Frosinone, penultimo in Serie A, e il Napoli si distacca ancora di più non riuscendo a vincere in casa con il Torino. La Juventus però deve trovare stimoli, dato che dal campionato ne arrivano pochi, e allora anche il successo con i “Giallazzurri” serve a caricarsi contro i “Colchoneros”. È importante avere recuperato la coppia centrale difensiva, ossia Bonucci e Chiellini, fondamentali così come Cristiano Ronaldo in attacco.

I “Bianconeri” hanno vinto il Girone H, davanti al Manchester United, pur avendo perso due gare, la terzultima in casa proprio con gli inglesi, e l’ultima con gli svizzeri dello Young Boys.

Massimiliano Allegri starebbe pensando a una mossa a sorpresa, per spiazzare l’avversario e probabilmente per cambiare un po’ le carte in tavola rispetto al consueto copione bianconero. La mossa, secondo gli osservatori, sarebbe quella di “alzare” Cancelo in posizione di ala destra, preferendolo a Dybala e Bernardeschi, utilizzando come laterale difensivo De Sciglio. Altrimenti, se la formazione dovesse essere più “tradizionale”, Cancelo sarebbe ovviamente il terzino destro e davanti dovrebbe giocare Dybala.

Ipotizziamo allora, nell’ ipotesi più “fantasiosa” ma possibile, il 4-3-3 con Szczesny tra i pali, Bonucci e Chiellini al centro della difesa, ai lati De Sciglio e Alex Sandro, in mediana Khedira, Pjanic e Matuidi, tridente con Cancelo, Cristiano Ronaldo e Mandzukic.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Atletico Madrid – Juventus con Bet365

Vittoria Atletico Madrid: 2,87
Pareggio: 3,10
Vittoria Juventus: 2,80

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 6,50
Over 5,5: 23,00
Asian Handicap -1,5   1: 6,25
Asian Handicap +1,5   2: 6,25
Primo tempo/Finale 1/2, 2/1: 34,00

Previsione scommesse Atletico Madrid – Juventus con Bet365Juventus. Le quote in realtà sono vicinissime, la squadra ospite è data favorita solo per pochi decimali. Ci si attende una partita molto combattuta, trattandosi di eliminazione diretta, anche se a doppio turno e con il ritorno in casa della squadra italiana.

Qui il confronto con un altro bookie, dove la quota è identica per l’1 e per il 2:

Quote* scommesse per Atletico Madrid – Juventus con Unibet

Vittoria Atletico Madrid: 2,85
Pareggio: 3,05
Vittoria Juventus: 2,85

(Quote del 18.02.2019 alle 22.10)

football line

Pronostico Roma – Porto Quote scommesse Champions League

Roma – Porto Quote scommesse*
Roma 2,00/ pareggio 3,50/ Porto 3,60
Data: 12 febbraio 2019 – 21:00 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Roma – Porto

Doppio turno, ma eliminazione diretta. Con gli ottavi di finale, ritorna la Champions League 2018-2019, che nella seconda fase vede impegnate, almeno per ora, due squadre italiane. La prima a scendere in campo, in casa, è la Roma, opposta al Porto nell’ andata del doppio confronto. Si gioca allo Stadio Olimpico alle 21.00 di martedì 12 febbraio 2019. Olandese l’arbitro, Danny Makkelie, così come i suoi assistenti e l’addetto al VAR, Pol van Boekel. La “moviola in campo” fa quindi il suo ingresso ufficiale nella manifestazione, e va ricordato che l’Olanda è uno dei paesi dove questa tecnologia è stata sperimentata e applicata da più tempo.

I precedenti di Roma – Porto

Non sono favorevoli alla Roma, i precedenti con la formazione portoghese. Il primo è lontano nel tempo, si parla degli ottavi di finale di Coppa delle Coppe 1981/82: il Porto vinse 2 a 0 la gara di andata in casa e poi pareggiò senza reti quella di ritorno, eliminando la formazione capitolina. Non è andata meglio in anni più recenti, spareggi di Champions League 2016/17: dopo il pareggio per 1 a 1 nella gara di andata in terra lusitana, la squadra allenata da Luciano Spalletti è stata eliminata nel ritorno in casa, sconfitta 0-3 e quindi passata a disputare l’ Europa League.

La situazione della Roma prima della partita con il Porto

Stagione un po’ troppo altalenante, quest’anno, per la squadra di Eusebio Di Francesco, con qualche tensione di troppo tra i giocatori e gli ultrà. Certo la sconfitta di Coppa Italia per 7 a 1 con la Fiorentina ha lasciato delle scorie, ma in campionato i “Giallorossi” sono pienamente in corsa per le coppe europee, e venerdì scorso hanno battuto 3 a 0 il Chievo Verona al “Bentegodi”.

Una vittoria che tuttavia, ha lasciato alcuni interrogativi anche nel tecnico: ci sono stati dei momenti in cui la Roma ha subito, senza dimenticare che di fronte c’era l’ultima in classifica. Una garanzia a livello mentale dovrebbe essere la presenza in campo del capitano Daniele De Rossi, tenuto a riposo per gran parte della partita con i veneti proprio per averlo a disposizione in una gara così importante, così come rientra Manolas che ha avuto qualche problema fisico. Mancheranno invece, oltre a Perotti, Olsen e Schick, quindi Mirante, che bene ha fatto con il Chievo, giocherà in porta, e Zaniolo verrà spostato a destra nel tridente.

Prima di ricapitolare la formazione, diamo uno sguardo al cammino della Roma in questa Champions League: i “Giallorossi” hanno concluso al secondo posto il Gruppo G nella fase a gironi, alle spalle del Real Madrid e davanti al Plzen, passato all’ Europa League, e al CSKA Mosca invece eliminato.

Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3: Mirante come detto tra i pali, Manolas e Fazio i centrali difensivi, terzini Florenzi e Kolarov, De Rossi in cabina di regia, mezzeali Pellegrini e Cristante, tridente con Zaniolo ed El Shaarawy ai lati, e terminale offensivo Dzeko.

La situazione del Porto prima della partita con la Roma

Il Porto ha vinto a mani basse il Gruppo D nella fase a gironi, senza mai una sconfitta e solo con un pareggio. L’allenatore è una vecchia conoscenza del nostro campionato, Sergio Conceicao, che da calciatore ha giocato sia nella Lazio che nell’ Inter. Per lui questa partita potrebbe dunque essere una sorta di derby personale, avendo di fronte la Roma e con il vantaggio di giocare poi in casa la gara di ritorno.

La squadra è tra l’altro prima nel proprio campionato, la Primeira Liga, a un punto dal Benfica e a due dal Braga, che staccano abbastanza nettamente le altre. Tuttavia, il Porto è reduce da due pareggi consecutivi che ne hanno un po’ rallentato la corsa, e che potrebbero essere un po’ figli della concentrazione sulla sfida in Champions. Dopo lo 0 a 0 con il Guimaraes, è arrivato l’ 1 a 1 sul campo della Moreirense. Stiamo parlando della quinta e della sesta in classifica, in grado tuttavia di dare del filo da torcere a una squadra che ha diversi punti in più.

Anche il Porto dovrebbe giocare con il 4-3-3: tra i pali un mito come Iker Casillas, Felipe e Pepe difensori centrali, laterali Militao e Telles, in mediana Herrera, Pereira e Torres, davanti Corona, Soares e Brahimi.

Probabilità*  di scommesse interessanti per Roma – Porto con Bet365

Vittoria Roma: 2,00
Pareggio: 3,50
Vittoria Porto: 3,60

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 0,5: 11,00
Over 6,5, Primo Tempo Over 4,5: 26,00
Asian Handicap -2   1: 7,00
Asian Handicap +1  2: 6,60
Primo tempo/Finale 1/2: 34,00
Primo tempo/Finale 2/X: 15,00
Previsione scommesse Roma – Porto con Bet365Roma. Il fattore campo potrebbe rivelarsi determinante per la squadra italiana, che in genere dà il suo meglio in questa competizione europea, ma che quest’anno ha mostrato troppe distrazioni, soprattutto nella gestione dei momenti meno positivi della partita.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Roma – Porto con Bwin

Vittoria Roma: 2,05
Pareggio: 3,30
Vittoria Porto: 3,60

(Quote del 10.02.2019 alle 20.30)

football line

Le italiane in Champions League e le loro possibilità di passare il turno

La Champions League 2018-2019 riprenderà il prossimo 12 febbraio 2019 con gli ottavi di finale, che si svolgeranno a eliminazione diretta, con gara di andata e di ritorno. Nella principale competizione europea sono rimaste sedici squadre, ossia le prime due di ogni girone. Il sorteggio ha stabilito gli accoppiamenti, con alcuni paletti importanti: non possono affrontarsi squadre della stessa nazione, né del medesimo girone eliminatorio. Qui ci occupiamo delle due italiane in Champions League e delle loro possibilità di passare il turno.

Solo due italiane sono rimaste in Champions League

Come noto, il campionato italiano, sulla base del ranking UEFA, consente alle prime quattro squadre classificate in Serie A di qualificarsi direttamente per la fase a gironi della Champions League, mentre la quinta, come la vincitrice della Coppa Italia, va in Europa League e la sesta entra nel torneo di qualificazione per partecipare a questa seconda competizione continentale.

Le quattro squadre italiane che hanno disputato la fase a gironi della Champions, come noto, sono Juventus, Roma, Napoli e Inter. Di queste, come noto, solo le prime due hanno passato il turno, la compagine bianconera addirittura vincendo il proprio girone, pur sconfitta nell’ ultima partita giocata a Berna con lo Young Boys. La Roma si è qualificata da seconda, peraltro in un periodo molto difficile per la squadra giallorossa e perdendo a Plzen con il Viktoria. Sono invece uscite, e si sono entrate nei sedicesimi di Europa League tra le migliori terze della competizione maggiore, le altre due italiane, Napoli e Inter.

Gli ottavi di finale di Champions League per le italiane

La Juventus, come avremo modo poi di vedere meglio, viene considerata tra le favorite per il successo finale nella competizione continentale. Le sue quotazioni sono aumentate di molto, naturalmente, dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo che con il Real Madrid è stato fondamentale, negli ultimi anni, proprio per la vittoria della coppa “dalle grandi orecchie”. Proprio per questo la squadra è favorita contro l’avversaria uscita dalle urne, ossia l’ Atletico Madrid, ma non è così se consideriamo la singola partita di andata. Incide naturalmente anche il fatto che, come prima classificata del proprio girone, la squadra italiana giocherà in casa la gara di ritorno.

I principali bookmaker italiani, con poche eccezioni, non hanno degli “speciali” sulla Champions League, e dunque non vanno oltre i pronostici legati alla prossima partita, al confronto di andata tra le due squadre, rimanendo dunque solo alla prossima gara. Su questo possiamo indicare le principali quote per l’ 1X2 nel momento in cui scriviamo. Cominciamo dunque da Atletico Madrid – Juventus, in programma mercoledì 20 febbraio 2019, che vede comunque i “Rojiblancos” leggermente favoriti sui “Bianconeri”.

Bookie 1 X 2
Bet365 2,50* 3,25* 2,80*
William Hill 2,70* 3,00* 2,80*
Bwin 2,55* 3,10* 2,85*
Unibet 2,60* 3,30* 2,70*
SNAI 2,60* 3,25* 2,85*
Eurobet 2,60* 3,10* 2,90*

La Roma gioca martedì 12 febbraio 2019 la sua prima partita, in casa contro il Porto, considerato l’avversario probabilmente più abbordabile per i “Giallorossi”, che non sono particolarmente accreditati per il successo finale nella competizione, essendo evidentemente considerati inferiori tecnicamente non solo alla Juventus, ma anche alle altre principali favorite. Ma contro la prima avversaria, la squadra capitolina può tranquillamente passare il turno, o almeno se la gioca alla pari secondo i principali bookmakers, che proprio in virtù del fattore campo, la indicano come favorita almeno per l’andata.

Bookie 1 X 2
Bet365 2,04* 3,30* 3,60*
William Hill 2,05* 3,40* 3,60*
Bwin 2,05* 3,50* 3,40*
Unibet 2,05* 3,30* 3,70*
SNAI 2,10* 3,40* 3,75*
Eurobet 2,10* 3,40* 3,60*

 

Eurobet è l’unico bookmaker che accetta scommesse complessivamente sul passaggio dagli ottavi ai quarti di finale, ossia sul doppio confronto andata e ritorno. La Juventus è favorita sull’ Atletico Madrid, con 1,45* contro 2,55*, mentre sia Porto che Roma sono dati a 1,85*.  SNAI propone vari mercati, compreso quello sul piazzamento finale di ogni squadra, con quote sulla qualificazione dagli ottav ai quarti, alla semifinale, fino al secondo e al primo posto. In questa tabella proponiamo le quote SNAI per i piazzamenti Champions di Juventus e Roma.

piazzamento Juventus Roma  
Ottavi di finale 2,55* 1,90*  
Quarti di finale 3,65* 2,30*  
Semifinale 6,00* 9,00*  
Seconda 8,50* 40,00*  
Vincitrice 6,00* 75,00*  

Le italiane e la conquista della Champions League

Una tra le favorite, l’altra tra le ultime. Agli antipodi o quasi, Juventus e Roma, se consideriamo l’antepost, presente in quasi tutti i bookie, legato al successo finale della competizione. Quasi tutti indicano la squadra torinese, in particolare, come la terza in ordine di pronostico per la vittoria della Champions, alle spalle del Manchester City indicato come principale favorito, e del Barcellona, che tranne in un caso, è sempre davanti ai “Bianconeri”. Solo dopo troviamo le altre, in particolare il Paris Saint Germain e il Real Madrid.

Bookie Juventus M.City Barcellona
Bet365 7,00* 4,00* 5,50*
William Hill 7,00* 3,75* 5,00*
Eurobet 5,00* 4,00* 5,70*
Unibet 7,75* 4,00* 5,25*
SNAI 6,00* 4,00* 5,50*

C’è tuttavia qualche considerazione che va fatta: Unibet, che dedica degli “speciali” a varie squadre impegnate nella Champions, anche meno favorite rispetto alla Juve, come Ajax, Atletico Madrid, Bayern, oltre agli stessi City, Barcellona e Real, non propone invece uno “speciale” sulla squadra bianconera, e francamente è una scelta che non si comprende.

Discorso opposto per la Roma, che non è quasi mai fanalino di coda, se non in un caso dove viene comunque accomunata con le altre considerate “peggiori”. Nessun bookmaker, comunque, la mette tra i favoriti principali per il successo finale della competizione, anche se le quote sono diverse a seconda del bookie.

Bookie Roma Lione Ajax Porto Schalke
Bet365 101,00* 126,00* 81,00* 101,00* 251,00*
William Hill 51,00* 101,00* 67,00* 81,00* 251,00*
Eurobet 121,00* 121,00* 115,00* 121,00* 121,00*
Unibet 61,00* 176,00* 81,00* 101,00* 201,00*
SNAI 75,00* 100,00* 100,00* 100,00* 350.00*

Bet365, Eurobet e SNAI, tra i bookie, accettano scommesse sulla nazione della squadra vincitrice della coppa, e ricalcano le tre squadre favorite, con l’ Italia alle spalle di Inghilterra e Spagna.

Bookie Italia Inghilterra Spagna
Bet365 7,00* 2,50* 3,25*
Eurobet 5,00* 2,50* 3,20*
SNAI 5,50* 2,50* 3,25*

Conclusioni

Indicativamente, entrambe le squadre italiane impegnate in Champions League hanno rilevanti possibilità di passare il turno. Ma mentre la Juventus è tra le favorite per la vittoria della Coppa,  decisamente non si può dire la stessa cosa per la Roma. Sarà interessante capire come muteranno le quote per le singole partite e per il successo finale di qui al prossimo 12 febbraio. Potremmo avere cambiamenti e sorprese anche sulla base del mercato invernale.

football line

Europa League: Bwin accredita scommesse senza rischio da 5 Euro

Giovedì 13 dicembre andranno in scena le partite valevoli per sesta e ultima giornata nella fase a gironi in Europa League. Per quanto riguarda le formazioni italiane, la Lazio aprirà le danze alle ore 18.55 con una gara casalinga contro l’Eintracht Francoforte. Nel girone H tutti i giochi sono fatti: Gli uomini di Simone Inzaghi sono sicuri del secondo posto e ospiteranno i Tedeschi guidati da Adi Hütter che hanno già conquistato il primo posto. Alle ore 21.00 il Milan di Gennaro Gattuso sarà di scena in Grecia contro l’Olympiakos Pireo guidato da Pedro Martins. Il “Diavolo” occupa il secondo posto con tre punti di vantaggio, ma i padroni di casa hanno dalla loro la differenza reti.

Bwin, una scommessa senza rischio sulla giornata di Europa League

Il bookmaker Bwin offre una promozione, grazie alla quale è possibile ricevere scommesse senza rischio nel valore di 5 Euro da usare per giocate tutte le gare di Europa League che saranno disputate giovedì 13 dicembre. Dunque si potrà utilizzare questa Freebet di Bwin anche per le partita senza club italiani. Per usufruire dell’offerta di Bwin è necessario piazzare una scommessa multipla composta da almeno quattro esiti pre-match e/o live con quote di almeno 1,40 e con un importo complessivo di almeno 10 Euro su tutte le partite della sesta e ultima giornata in Champions League. Queste gare saranno disputate martedì 11 e mercoledì 12 dicembre.

Le altri condizioni della Freebet per l’Europa League lanciata da Bwin

La scommessa senza rischio fino a 5 Euro sarà accreditata da Bwin dopo la scommessa multipla considerata valida ai fini della promozione. La Freebet offerta dal bookmaker è valida soltanto per le partite della sesta giornata nella fase a gironi di Europa League. In occasione delle sfide di giovedì 13 dicembre sarà rilasciata da Bwin solo scommessa senza rischio di 5 Euro dedicata all’Europa League per ciascuno scommettitore.

football line
i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.