Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Pronostico Portogallo – Italia Quote scommesse UEFA Nations League

9 settembre 2018 / Davide

Partita: Portogallo – Italia UEFA Nations League
Data: 10/09/2018 – ore 20:45
Pronostico di scommesse: Portogallo
* Quota: 2,37 (del 09/09/2018 alle ore 17:00)
Bookie: Bet365

Adesso è più difficile: l’Italia sbaglia troppo, pareggia a Bologna con la nazionale polacca e deve cercare di strappare in Portogallo la sua prima vittoria nella UEFA Nations League, nella partita che comincerà alle 20.45 di lunedì 10 settembre 2018 a Lisbona, all’ “Estadio Da Luz”. Portogallo – Italia sarà diretta dallo scozzese William Collum.

A poco serve ricordare che nel Portogallo non ci sarà Cristiano Ronaldo, che ha preferito rimanere a Torino per prepararsi al meglio con la Juventus in un campionato italiano che ancora non conosce bene e nel quale non ha ancora segnato, anche se lo stesso commissario tecnico della nazionale lusitana, Fernando Santos, si dice sicuro che sia solo questione di tempo. L’Italia, in realtà, deve ripartire dai suoi errori, troppi in fase di impostazione. E probabilmente la squadra, per essere tale, deve conoscersi meglio al suo interno.

Quanto a Balotelli, al di là delle critiche forse ingenerose di Arrigo Sacchi, che talvolta i talenti li imbrigliava nei suoi schemi, e al di là delle risposte piccate sui social o del Raiola di turno, è dal campo che tutti, a cominciare da Mancini, si attendono il salto di qualità soprattutto mentale. “Supermario” dovrebbe essere un leader in attacco, e nella prima partita non ci è riuscito. Altri hanno mostrato buona volontà, come Bernardeschi, ma è bastato un errore di Jorginho per andare sotto. Balotelli è acciaccato e quindi, pur rimanendo davanti agli altri nelle gerarchie del commissario tecnico, l’attacco andrà rivisto.

Si ripartirà dalla nota positiva, cercando a questo punto di non farlo diventare un “salvatore della patria”, come spesso avviene in Italia, con il rischio che sia controproducente. Federico Chiesa quasi certamente questa volta sarà titolare, ma certo non è solo con la sua presenza che si risolvono problemi che in gran parte sono di impostazione. Certamente al Portogallo non si può concedere quello che in realtà non si sarebbe potuto dare neppure alla Polonia. La classifica del girone, Gruppo 3 della Lega A, dice comunque che Polonia e Italia hanno un punto e il Portogallo zero, ma perché non ha ancora giocato. Tutto quindi apertissimo, ma con gli Azzurri che non possono più sbagliare.

Mancini cambierà: del tridente titolare con la Polonia potrebbe rimanere uno tra Insigne e Bernardeschi, con Chiesa a prendere il posto dell’altro, e Belotti (o Immobile) quello di Balotelli. Il cambio di passo, con tanto di rigore del pareggio realizzato da Jorginho, ha quasi certamente convinto il commissario tecnico a mettere davanti all’attacco il “Gallo”, che è in un buono stato di forma e ha voglia di riscatto dopo una stagione opaca anche nel Torino. L’alternativa è il laziale Ciro Immobile, anche lui desideroso di farsi vedere dopo un inizio non particolarmente positivo nella sua squadra, con un solo gol segnato nella partita contro il Napoli.

Unico settore che dovrebbe rimanere almeno per tre quarti invariato è quello della difesa: Bonucci e Chiellini ovviamente confermatissimi, così come Zappacosta, unico possibile avvicendamento è quello di Biraghi con Criscito come terzino sinistro. A centrocampo certamente confermato Jorginho nel ruolo di regista, anche per assenza di alternative, probabilmente si cambieranno le mezzeali, data l’abbondanza nel ruolo e la necessità di fare meglio rispetto a venerdì. Panchina dunque per Pellegrini, quasi certo l’impiego di Bonaventura a sinistra, mentre a destra il ballottaggio potrebbe essere tra Cristante, Benassi e ancora Gagliardini cui potrebbe essere offerta un’altra possibilità.

Il Portogallo è reduce da un pareggio in amichevole con la Croazia (1 a 1), e Santos ormai sta facendo l’abitudine a questa squadra senza CR7. Un’ assenza che – inutile nasconderlo – si sente, alla quale sopperire naturalmente con il gioco, gli schemi, la squadra. L’allenatore è preoccupato della voglia di rivalsa italiana e spiega che in queste partite non ci sono favoriti. Nel 4-3-3 che si dovrebbe vedere in campo, il tridente dovrebbe essere composto dai due Silva (André e Bernardo) e da Guedes.

Dunque le due formazioni dovrebbero avere un modulo speculare. Mancini conferma il suo 4-3-3: davanti a Donnarumma, certa l’esperta coppia di difensori centrali composta da Bonucci e capitan Chiellini, terzini come detto il confermato Zappacosta e Criscito. A centrocampo, come si diceva, Joriginho sarà affiancato quasi certamente da due compagni diversi rispetto alla partita con la Polonia, probabilmente Cristante e Bonaventura, davanti Bernardeschi, Belotti e Chiesa.

AGGIORNAMENTO: dalle dichiarazioni di Mancini in conferenza stampa, emerge che sarà Immobile a guidare l’attacco azzurro, affiancato sicuramente da Chiesa e da uno tra Bernardeschi e Berardi. Per quanto riguarda il centrocampo, confermato Jorginho, dovrebbe rimanere al suo posto anche Gagliardini, mentre è sicuro l’impiego di Bonaventura al posto di Pellegrini. Confermato il rientro di Criscito al posto di Biraghi come terzino sinistro, mentre quello destro dovrebbe essere Lazzari al posto di Zappacosta che, come Balotelli e Pellegrini, non è stato inserito nella lista dei 23 convocabili per questa partita.

Rui Patricio difende la rete del Portogallo, davanti a lui come terzini il difensore juventino Cancelo (rientrato nel giro dopo l’esclusione ai Mondiali) e Gurreiro, centrali Pepe e Neto (ex del Siena), Carvalho il regista affiancato in mediana da Sanches e Bruno Fernandes, in attacco Bernardo Silva, l’ex milanista André Silva e Guedes.

Amichevoli le ultime cinque partite disputate dalle due formazioni, che dunque non si incontrano in impegni ufficiali dal 1993. In tutto i precedenti dal ’57 al 2015 sono undici: nessun pareggio, domina l’Italia con nove successi, mentre le vittorie portoghesi sono soltanto due. Si tratta della prima partita, il 26 agosto del 1957 i lusitani vinsero 3 a 0 nel Gruppo B delle qualificazioni mondiali. Alla fine, nessuna delle due passò, e a qualificarsi, prima del girone, fu l’Irlanda del Nord con un punto in più dell’Italia. L’altra vittoria fu in amichevole nel 2015, 1 a 0 per il Portogallo, con Andrea Ranocchia che sprecò l’occasione per pareggiare in pieno recupero.

Portogallo – Italia pronostico

Portogallo – Italia: i bookmakers, naturalmente, favoriscono il Portogallo, e vedono un pareggio più probabile rispetto a una vittoria azzurra. Noi invece ci sentiamo di azzardare un 1/2, anche perché l’Italia ha assoluta necessità di riscattarsi e sicuramente avrà esaminato i troppi errori commessi nella partita con la Polonia.

Portogallo – Italia quote scommesse*

Bet365: Portogallo 2,37/ pareggio 3,10/ Italia 3,50
Unibet: Portogallo 2,25/ pareggio 3,15/ Italia 3,50
(Quote scommesse del 09/09/2018 alle ore 17:00)





Le offerte descritte potrebbero essere riservate ai nuovi utenti oppure essere scadute. Valgono le condizioni generali di contratto dei bookmaker. Vi raccomandiamo di evincere i dettagli precisi direttamente dal sito del bookmaker. Tutti i pronostici si basano sull'opinione personale dell'autore. Non esiste una garanzia di successo. Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità. 18+

* Tutte le quote di scommesse indicate erano valide al momento della redazione dell'articolo. Ogni quota di scommessa subisce variazioni. Per favore controllate le quote aggiornate sul sito del relativo bookmaker!



football line





i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.