Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Pronostico Juventus – Inter Quote scommesse Serie A

5 dicembre 2018 / Davide

Juventus – Inter Quote scommesse*
Juventus 1,57/ pareggio 3,75/ Inter 7,00
Data: 7 dicembre 2018 – 20:30 ora italiana
Bookie: Bet365

Scommesse sportive Juventus – Inter

Nella quindicesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2017-2018,non c’è alcun dubbio su quale partita costituisca il big match, ed è quella che andrà in scena per prima, anticipo degli anticipi, all’ “Allianz Stadium” di Torino: alle 20.30 di venerdì 7 dicembre 2018 si affrontano infatti Juventus e Inter, confronto diretto del quale vi proponiamo quote e pronostico. Non ci si può girare intorno: da qui può passare o meno una possibile riapertura di un campionato nel quale la prima ha un margine di otto punti sulla seconda (il Napoli) e di undici sulla terza. Dunque calamita molte attenzioni la sfida nella quale la capolista affronta proprio la terza, oltretutto in quello che si chiama “Derby d’Italia” per la nota rivalità esistente tra le due squadre e le rispettive tifoserie non solo nell’ambito delle loro città. È la sfida numero 170, dominata dalla Juventus con 81 vittorie contro le 46 del’ Inter, mentre i pareggi sono 43.

La situazione della Juventus prima della partita con l’ Inter

Qualcuno, compresi giornalisti autorevoli, aveva previsto che la Fiorentina, nella partita al “Franchi”, avrebbe dato enorme filo da torcere alla Juventus, magari facendo anche il colpaccio… speranza mal riposta, con una Fiorentina che sembra dover soprattutto vincere una sfida con se stessa, in una involuzione preoccupante che non ha consentito alla squadra di Pioli neppure di sfruttare i momenti di pausa che ogni tanto i “Bianconeri” mostrano e dei quali giustamente Massimiliano Allegri si preoccupa, non solo perché incontentabile, ma anche perché ci sono squadre – come potrebbe essere la stessa Inter – che questi momenti possono sfruttarli e punirli.

Va da sé che la Juve ha vinto 3 a 0, anche se le reti, a parte un rigore realizzato da Cristiano Ronaldo poi ammonito per condotta antisportiva, non sono state firmate da attaccanti: il gol che ha sbloccato la situazione è stato infatti segnato da Bentancur, anche se su passaggio di Paulo Dybala, il raddoppio lo ha firmato Giorgio Chiellini. Insomma: se l’avversaria non fosse stata la Fiorentina, le cose potevano andare diversamente, e la Juventus ha commesso degli errori che con l’Inter non si possono commettere, anche avendo CR7 in squadra.

Magra soddisfazione, per lui, intanto, essere finito comunque sul podio del “Pallone d’Oro”, secondo alle spalle del pronosticatissimo Luka Modric. Le quote infatti non lo volevano fra i primi tre, ed invece i giornalisti non hanno tenuto conto solo della Coppa del Mondo, anche se sembra davvero che CR7, quando non vince questo riconoscimento, la prenda piuttosto male…

C’è dunque la voglia di riscatto e di continuare a fare bene con la Juventus, in una partita che va ben oltre la sfida di classifica, anche se in questo caso fondamentale soprattutto per gli ospiti, ma anche per la squadra di casa che vuole continuare una marcia serena per potersi meglio dedicare alla Champions League, che quest’anno non vorrebbe fallire.

La Juventus è forte dei suoi 40 punti in classifica, 13 vittorie su 14 gare giocate e l’altra pareggiata, 31 reti segnate e solo 8 subite, migliori difesa e attacco della Serie A. In altri sport il campionato si sarebbe già chiuso per manifesta superiorità, qui invece c’è la speranza di poterlo riaprire sfruttando qualche difetto di una squadra che pur veleggiando nettamente sopra le altre, ha dimostrato di averne. Ma tra questi, in genere, non c’è la sottovalutazione delle sfide con le altre grandi, semmai di partite sulla carta più agevoli, come quella in casa con il Genoa, unico ad avere pareggiato quest’anno con la “Vecchia Signora”.

A parte Alex Sandro che non è ancora recuperato dopo il problema muscolare emerso nella partita con il Valencia, la formazione dovrebbe essere la migliore. Un 4-3-3 con Szczesny tra i pali, Bonucci e Chiellini coppia centrale difensiva, terzini Cancelo e De Sciglio (se Alex Sandro non dovesse farcela), in mediana Bentancur, Pjanic e Matuidi, davanti Dybala (o Cuadrado), Mandzukic e Cristiano Ronaldo. Indisponibili Barzagli e Khedira.

La situazione dell’ Inter prima della partita con la Juventus

È diventata grande, questa Inter versione Spalletti, oppure no? La domanda si continua a porre, perché ogni volta che la risposta si avvicina ad essere positiva, ecco l’inatteso capitombolo (Atalanta) o la ciambella riuscita a metà, come si può definire il 2 a 2 con la Roma all’ Olimpico, con tanto di polemiche legate a un rigore dubbio, concesso senza che la VAR sia intervenuta. E così, protestando per questo episodio, Francesco Totti si è preso la ribalta da dirigente romanista, proprio nel giorno in cui è tornato da avversario l’allenatore che ricorda meno volentieri, ovvero Luciano Spalletti.

Il quale, magari, non avrà proprio la simpatia come dote principale, ma le sue squadre hanno un assetto ben definito. E l’Inter è terza in classifica, sotto il Napoli ma quattro punti sopra il Milan, e medita di fare uno scherzetto ai rivali più acerrimi. Perché la Juventus è vista come il fumo negli occhi dalla tifoseria interista ancora di più dei cugini del “Diavolo”. In mezzo tante storie, culminate in anni recenti con le vicende di Calciopoli, quando lo scudetto 2005-2006 vinto sul campo dai “Bianconeri” e loro revocato, fu assegnato d’ufficio proprio all’ Inter dall’allora commissario della FIGC Guido Rossi. Ma è solo uno dei tanti episodi che si perdono nella notte dei tempi e che ci servono per comprendere la grande rivalità.

E adesso c’è un altro fatto che rinnova questa rivalità, e cioè l’imminente arrivo nella dirigenza interista di un uomo che è stato grande protagonista degli ultimi anni juventini, vale a dire Giuseppe Marotta, cui la società di corso Galileo Ferraris ha dato il benservito, ed evidentemente miglior vendetta non ci poteva essere che accasarsi proprio all’Inter, anche se tuttora si sta lavorando per definire il ruolo esatto (quasi certamente analogo) di chi è stato l’amministratore delegato della Juve e per anni ne ha deciso il mercato, con mosse e strategie. E già si parla del primo obiettivo di mercato, che sarebbe il centrocampista della lazio Sergej Milinkovic-Savic.

Quanto al campo, Nainggolan sarà quasi certamente convocato ma partirà dalla panchina, con Joao Mario titolare al suo posto, mentre dovrebbe essere Vecino a fare coppia in mediana con Brozovic. In difesa, sulla fascia destra è ballottaggio fra D’Ambrosio e Vrsalijko, in questo momento messo abbastanza in discussione, mentre Politano dovrebbe giocare dal primo minuto come ala destra. Naturalmente, dando per scontato Icardi come terminale offensivo, sarà in panchina Lautaro Martinez che in settimana ha fatto notizia per il suo coinvolgimento in un incidente stradale a Milano nel quale è rimasto illeso, ma la ciclista investita dalla sua auto è finita in ospedale.

Il modulo è il consueto 4-2-3-1, il portiere naturalmente Handanovic, difensori centrali Skriniar e de Vrij, laterali D’Ambrosio e Asamoah, in mediana come detto Brozovic e Vecino, Politano e Perisic sulle fasce, Joao Mario alle spalle di Icardi.

Probabilità* di scommesse interessanti per Juventus – Inter con Bet365

Vittoria Juventus 1,57
Pareggio: 3,75
Vittoria Inter: 7,00

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Over 6,5: 26,00
Handicap -2,5, -3  1: 6,60
Primo Tempo/Finale 1/2: 51,00
Primo Tempo/Finale 2/1: 21,00

Previsione scommesse Juventus – Inter con Bet365 Vittoria Juventus. Tutti i bookmakers favoriscono in modo abbastanza ampio i “Bianconeri”, ma attenzione alle sorprese che possono scaturire da big match di questo tipo. In ogni caso, seguendo il pronostico e i precedenti, nel “Derby d’Italia” giocato a Torino la squadra di Allegri è ovviamente favorita.

Qui il confronto con un altro bookie:

Quote* scommesse per Juventus – Inter con William Hill

Vittoria Juventus 1,57
Pareggio: 3,90
Vittoria Inter: 6,50

(Quote del 5.12.2018 alle 21.45)





Le offerte descritte potrebbero essere riservate ai nuovi utenti oppure essere scadute. Valgono le condizioni generali di contratto dei bookmaker. Vi raccomandiamo di evincere i dettagli precisi direttamente dal sito del bookmaker. Tutti i pronostici si basano sull'opinione personale dell'autore. Non esiste una garanzia di successo. Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità. 18+

* Tutte le quote di scommesse indicate erano valide al momento della redazione dell'articolo. Ogni quota di scommessa subisce variazioni. Per favore controllate le quote aggiornate sul sito del relativo bookmaker!



football line





i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.