i-bookmakers.it
Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Pronostico Italia – Grecia Quote scommesse Qualificazioni Europei 2020

10 ottobre 2019 / Davide

Italia – Grecia Quote scommesse Qualificazioni Europei 2020*
Italia 1,17/ pareggio 6,25/ Grecia 18,00
Data: 12 ottobre 2019 – 20:45 ora italiana
Bookie: Bwin.it

Scommesse sportive Italia – Grecia

Occasione importantissima per la Nazionale italiana di Roberto Mancini, a prescindere dalle polemiche sulla divisa verde che gli “Azzurri” indosseranno proprio nella prossima gara, e in un altro degli incontri del torneo di qualificazione ai Campionati Europei di calcio del 2020. Allo Stadio Olimpico di Roma la squadra potrebbe staccare in anticipo il pass per la fase finale del torneo continentale, che come noto si svolgerà disseminata in 12 distinte città del Vecchio Continente. Proprio nella capitale italiana, proprio nello stadio dove Italia e Grecia si affronteranno alle 20.45 di sabato 12 ottobre 2019, esattamente otto mesi dopo verrà dato il calcio d’inizio ufficiale a Euro 2020 con la partita inaugurale. Già adesso l’Italia potrebbe dunque entrare nelle 24 squadre che si contenderanno il titolo continentale.

Il direttore di gara sarà russo, così come tutta la squadra arbitrale: si tratta di Sergei Karasev.

 

I precedenti di Italia – Grecia

Iniziamo con il dire che l’Italia non ha mai perso contro la Grecia. Si potrebbe dire che questa anzi ci porta bene, perché la incrociammo per le qualificazioni a due Mondiali che poi l’Italia vinse. Comunque, i precedenti ufficiali con la Nazionale ellenica sono solo quattro, cui aggiungere un’amichevole giocata nel 2008 e terminata 1 a 1. La prima volta fu il 25 marzo 1934, per le qualificazioni ai mondiali di calcio che poi gli uomini di Vittorio Pozzo vinsero in casa, conquistando la Coppa Rimet. Fu la prima volta per l’Italia, ma tornando alla qualificazione, la squadra italiana batté 4 a 0 quella greca.

Trascorsero poi 46 anni prima che le due Nazionali si incrociassero nuovamente. Avvenne sempre per le qualificazioni ai Mondiali, il 6 dicembre 1980, 2 a 1 azzurro in Grecia, e poi quasi un anno dopo, in casa quando invece terminò 1 a 1. Ci qualificammo per la fase finale, che poi come noto vincemmo, come secondi del nostro girone alle spalle della Jugoslavia mentre gli ellenici furono eliminati.

Nel 2008 l’amichevole pareggiata, e poi arriviamo ai giorni nostri, precisamente allo scorso 8 giugno con la gara di andata del nostro attuale girone eliminatorio per gli Europei del 2020: allo Stadio Olimpico “Spiros Louis” di Atene vincemmo 3 a 0, reti di Barella, Insigne e Bonucci.

La situazione dell’ Italia prima dell’incontro con la Grecia

L’Italia è nettamente prima nel Gruppo J, a punteggio pieno, ossia 18 punti dopo sei gare disputate, con 18 reti segnate e soltanto tre subite. L’ultima vittoria è stata nel turno precedente in Finlandia per 2 a 1. Con altri tre punti, la qualificazione sarebbe assicurata. Importanti le assenze di Stefano Sensi e Alessandro Florenzi, ma è evidente che gli uomini a disposizione di Mancini dovrebbero comunque dare affidabilità.

Mancini ha risposto con una feroce battuta a chi – come l’ex ct Ventura attuale tecnico della Salernitana in Serie B – ha sottolineato quasi la pochezza delle avversarie del nostro girone, quasi diminuendo la portata della possibile qualificazione anticipata. Dopo avere spiegato che comunque all’inizio nulla era scontato perché c’erano grandissime difficoltà, il selezionatore della nostra nazionale ha aggiunto scherzando : “Avevamo chiesto di darci un gruppo con Germania, Olanda, Francia e Spagna, ma non ce l’hanno dato…. Quindi ci siamo dovuti accontentare”.

Ironie a parte, Mancini si attende una grande partita da un gruppo che è quello che sarà più o meno quello attuale, e questo significa che diminuiscono le speranze per Mario Balotelli, tornato a Brescia proprio per riprendersi la Nazionale, ma il ct si è riservato valutazioni future vedendolo in una condizione ancora non ottimale.

Le ultime indicazioni dagli allenamenti a Coverciano, indicano un ballottaggio a centrocampo tra Barella e Bernardeschi, con il primo leggermente favorito, mentre in difesa dovrebbe essere D’Ambrosio a presidiare la corsia destra (l’alternativa è Izzo). Il modulo dovrebbe essere un 4-3-3. Tra i pali Gigio Donnarumma, al centro della difesa Bonucci e Romagnoli, laterali D’Ambrosio e Spinazzola, a centrocampo Barella, Jorginho e Verratti, davanti il tridente con Chiesa, Belotti e Insigne.

La situazione della Grecia prima dell’incontro con l’ Italia

Una vittoria e due pareggi: solo cinque punti e penultimo posto del Gruppo J per la formazione ellenica, che ha guadagnato una lunghezza nel turno precedente, o forse sarebbe meglio dire che ne ha regalato uno al Liechtenstein, il primo della sua classifica per quella che finora è stata considerata la squadra materasso del girone.

Non che la Grecia abbia una grandissima tradizione internazionale, con l’unica eccezione della vittoria del titolo negli Europei del 2004, quando alcuni giocatori ellenici sembrarono dei fenomeni, tanto da far prendere qualche abbaglio anche ad alcuni presidenti di squadre italiane di Serie A, che evidentemente si erano sopravvalutati come esperti calcistici (avviene spesso e non soltanto nella massima serie). Molti peraltro pensavano che la Grecia di oggi avrebbe conteso la qualificazione agli Europei proprio alla nostra Nazionale. Invece ha deluso pesantemente, tanto che la federazione ha esonerato lo scorso luglio il proprio commissario tecnico, Aggelos Anastasiadis, ingaggiando al suo posto l’olandese John Van’t Schip, che negli anni Novanta giocò nel Genoa. Uno dei suoi assistenti è Aaron Winter, ex Lazio e Inter.

Ma in campo non vanno gli allenatori, la qualità evidentemente ci vuole in campo, così come l’amalgama, che è quello che nell’ Italia Mancini ha cercato di costruire fin dall’inizio della sua avventura azzurra. Alla Grecia la qualità dei singoli non manca, e alcuni li conosciamo molto bene perché giocano o hanno giocato nel campionato italiano. Ovviamente il più noto è Kostas Manolas, quest’anno al Napoli dopo essere stato a lungo nella Roma, tuttavia non convocato per questa gara, così come Torosidis, Sokratis e Samaris. Una sorta di “minirivoluzione”, dunque. Per di più per una squadra che ha buoni solisti. Manca proprio l’insieme, che Van’t Schip vorebbe ottenere attraverso il gioco all’olandese. La difesa, nonostante i nomi citati, finora non ha dato grande affidamento e da qui le esclusioni illustri.

Non è stato convocato neppure il capitano dell’ Olympiakos Fortounis, considerato il giocatore di maggior talento, ma non sempre costante. C’è invece Zeca, di origine portoghese ma naturalizzato greco. In compenso sono stati chiamati tre giocatori della nazionale olimpica, che potrebbero anche partire titolari: sono Koutris (che si contende con Tsimika una maglia da terzino sinistro), Bouchalaki e Massoura.

 

Probabilità * di scommesse interessanti per Italia – Grecia con Bwin.it

Vittoria Italia: 1,17
Pareggio: 6.25
Vittoria Grecia: 18,00

 

Ci sono anche altre scommesse interessanti per la partita. Ad esempio:

Under 1,5: 3,60
Under 2,5: 2,00
Over 1,5: 1,25
Over 2,5: 1,75
Over 3,5: 2,90

Handicap – 1  1: 1,60    X: 3,70    2: 4,75
Handicap – 2  1: 2,55    X: 3,75    2: 2,20
Handicap 1     1: 1,01    X: 10,00  2: 36,00
Gol/Non Gol: Sì  2,05     No  1,35
Primo Tempo/Finale 1/2: 126,00
Primo Tempo/Finale 1/X, 2/X, X/2: 29,00

Previsione scommesse Italia – Grecia con Bwin.it: Vittoria Italia. Verrebbe da dire “ragazzi, non scherziamo”. È evidente che l’Italia ha tutto per vincere questa gara e qualificarsi in anticipo agli Europei, giocando peraltro in casa questa sorta di match point decisivo. L’importante è che la formazione di Mancini si comporti come negli incontri precedenti, facendo valere sul campo la propria superiorità a prescindere dalla presunta forza o debolezza dell’avversario. Le possibilità ci sono tutte e dipende evidentemente dalla determinazione dei giocatori.

 

Qui il confronto con altri bookie:

Il confronto con altre quote * scommesse per Finlandia – Italia

Quote SNAI.it

Vittoria Italia: 1,18
Pareggio: 6.50
Vittoria Grecia: 16,00

Quote Eurobet.it

Vittoria Italia: 1,19
Pareggio: 6.50
Vittoria Grecia: 18,00

*(Quote del 10.10.2019 alle 23.00)




Le offerte descritte potrebbero essere riservate ai nuovi utenti oppure essere scadute. Valgono le condizioni generali di contratto dei bookmaker. Vi raccomandiamo di evincere i dettagli precisi direttamente dal sito del bookmaker. Tutti i pronostici si basano sull'opinione personale dell'autore. Non esiste una garanzia di successo. Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità. 18+

* Tutte le quote di scommesse indicate erano valide al momento della redazione dell'articolo. Ogni quota di scommessa subisce variazioni. Per favore controllate le quote aggiornate sul sito del relativo bookmaker!



football line





i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.