Logo di i-bookmakers .it
Notizie di Scommesse

Pronostico Alashkert – Celtic Quote scommesse Champions League

9 luglio 2018 / Davide

Partita: Alashkert – Celtic Champions League
Data: 10/07/2018 – ore 18:00
Pronostico di scommesse: Celtic
Quota: 1,25* (del 09/07/2018 alle ore 05:30)
Bookie: Bet365

Per molti club europei la stagione calcistica ricomincia ora, mentre ancora sono in corso i mondiali di calcio e paradossalmente, l’attenzione è ancora sulle nazionali rimaste a contendersi la Coppa del Mondo. Non si tratta, chiaramente, dei team più rinomati del continente, che entreranno in scena più avanti, ma di quelli che devono disputare fin dall’inizio le forche caudine del torneo di qualificazione per la Champions League 2018-2019.

Si tratta, spesso, di formazioni che hanno vinto o si sono ben piazzate in campionati non importantissimi del continente, ma troviamo anche dei nomi di formazioni blasonate, che il posto nella principale rassegna europea dovranno meritarselo, per le quali le vacanze sono state molto anticipate, allo scopo di ritornare in una forma accettabile per queste gare. Naturalmente il rischio è poi quello del calo di forma nel momento fondamentale della stagione, ma questo è chiaramente un altro discorso.

Così, le due principali formazioni di Glasgow, come noto segnate da un’aspra rivalità dai contorni anche religiosi, sono accomunate da questo destino: il Celtic in Champions League, i Rangers in Europa League. Qui ci occupiamo di Alashkert – Celtic, in programma alle 18.00 italiane di martedì 10 luglio 2018, nella capitale armena ossia Yerevan, al “Vazgen Sargsyan Republican Stadium”. Si tratta del primo confronto assoluto tra le due formazioni, gara di andata degli ottavi di finale del torneo che consentirà l’accesso alla Champions. Il ritorno sarà a Glasgow il 18 luglio. Chi si qualificherà, affronterà la vincente di Valur – Rosenborg.

Del Celtic sappiamo molto, evidentemente, e poi ci soffermeremo sul suo cammino recente, non senza dimenticare che fu campione d’Europa nella stagione 1966-1967 e a oggi è il suo miglior risultato in una storia davvero gloriosa. Poco, ovviamente, sappiamo invece dei campioni di Armenia, che proprio in virtù del titolo conquistato hanno acquisito il diritto di disputare i preliminari. La Premier League armena si dipana in 30 giornate, anche se vi partecipano soltanto sei squadre.

L’Alashkert, squadra di Yerevan, l’ha vinta chiudendo il torneo a 50 punti, davanti al Banants che ne ha 44 e che tra l’altro in Europa League si accinge a incontrare il Sarajevo. Chi vincerà quel confronto si troverà di fronte l’italiana alle prese con i preliminari, che dovrebbe essere l’Atalanta, ma in caso di esclusione del Milan dalle Coppe Europee sarebbe invece la Fiorentina.

Dunque il campionato armeno dà alla prima classificata il diritto di disputare il torneo per qualificarsi in Champions League, mentre seconda terza e quarta giocano in quello per l’Europa League. Restano fuori solo due squadre e non ci sono retrocessioni. Oltretutto, si tratta della prima partita ufficiale dell’Alashkert dopo quella del 20 maggio scorso, ultima di campionato, quando ha battuto 2 a 0 il Gandzasar, che solo quattro giorni prima, ai calci di rigore, gli aveva conteso e vinto la Coppa d’Armenia. Tre le amichevoli disputate prima del vero e proprio inizio di stagione, tutte pareggiate con squadre russe o ucraine.

Ecco, perché sulla carta, una squadra come l’Alashkert non dovrebbe dare grosse preoccupazioni al Celtic, abituato agli scenari internazionali e ad avversari interni ed esterni che sono ben più impegnativi. L’incognita è sempre rappresentata dal tornare a giocare adesso, con la mente ancora “in vacanza”. Un po’ come la ripresa delle scuole, dove serve qualche giorno per realizzare che si è ritornati sul pezzo.

Certo una squadra come quella scozzese non arriva impreparata al suo primo appuntamento stagionale, e lo fa dopo aver disputato quattro amichevoli tra fine giugno e inizio luglio, vincendone tre e perdendo solo quella con i Bohemians 1905, formazione della Repubblica Ceca. Una giusta marcia di avvicinamento terminata con la goleada contro la squadra irlandese degli Shamrock Rovers, sconfitta per 7 a 0. Le tre amichevoli precedenti invece si erano concluse tutte per 1-0, in favore del Celtic quelle con Sparta Praga e Vorwarts Steyr, persa come si diceva quella con i Bohemians.

Il Celtic si è conquistato i preliminari di Champions vincendo ancora una volta la Premiership scozzese, con un notevole distacco in classifica sull’Aberdeen secondo e sui Rangers terzi. Solo quattro sconfitte, per i “Bhoys”, nella passata stagione ed un ruolino di marcia importante in trasferta. Il massimo campionato della Scozia ha dodici squadre: dopo la stagione regolare, mantenendo gli stessi punti in classifica, le prime sei disputano i playoff, le altre invece compongono il “Gruppo retrocessione”, con l’ultima che scende in Championship e la penultima che disputa invece lo spareggio per rimanere nella massima serie.

Campionati minori, come quello armeno, o comunque considerati meno importanti di altri in Europa, come la Premiership scozzese, danno come sbocco principale la possibilità di disputare i preliminari dall’inizio, una forca caudina superiore rispetto ad esempio a quella che devono affrontare squadre come il Bate Borisov o il Cluj che entrano direttamente nelle fasi successive di questo torneo di qualificazione. Ma c’è anche chi ha dovuto disputare, come La Fiorita di San Marino (uscita in semifinale), addirittura i preliminari dei preliminari. Quindi non c’è da lamentarsi, l’Europa calcistica è ormai affollatissima.

Nella passata stagione, il Celtic è uscito dalla Champions direttamente nella fase a gironi, nettamente terzo nel Gruppo B che aveva qualificato PSG e Bayern Monaco. La squadra del confermato Brendan Rodgers si è ritrovata così in Europa League, dove è stata eliminata nei sedicesimi di finale dallo Zenit San Pietroburgo.

Quest’anno, chiaramente, i tifosi scozzesi vorrebbero qualcosa di più, e anche per questo sono finora abbastanza delusi dalla finestra di mercato, nella quale l’unica notizia di rilievo è stata in uscita: l’addio del centrocampista Stuart Armstrong passato al Southampton. L’unica nota positiva – comunque importante almeno come dichiarazione di intenti – è stata la conferma di Odsonne Edouard, ventenne attaccante della Guyana Francese, che era arrivato in prestito dal PSG ma che il  club scozzese ha deciso di acquistare a titolo definitivo.

Altri movimenti ci potranno essere dopo queste prime due gare, anche perché occorrerà capire quale potrà essere il budget a disposizione per il mercato. È chiaro che comunque i “Bhoys” puntano sul ritorno in casa, per quanto dovranno arginare in Armenia una squadra che sa di giocarsi lì ogni chance europea, consapevole di dover andare in gol per forza tra le mura amiche. A Glasgow sarebbe difficilissimo, considerando anche la tifoseria “calda” che riempirà lo stadio del Celtic.

C’è peraltro da aggiungere che contro una squadra scozzese, l’Alashkert vanta un precedente positivo nel 2015, quando nel torneo di qualificazione per l’Europa League eliminò il St. Johnstone. Che però non è il Celtic…

La squadra armena è stata piuttosto attiva nel mercato, inserendo nella rosa cinque nuovi giocatori, anche se è uscito il difensore Dino Skvorc, ceduto agli ungheresi dell’Honved. Ma il reparto è stato rinforzato dato che sono arrivati lo slovacco Oliver Praznovski dal Senica e il serbo Goran Antonic che era svincolato dopo aver giocato, oltre che in patria, in Norvegia e Cipro. Presi anche due brasiliani, il giovane centrocampista offensivo Jefferson Reis e l’ex regista dell’Atletico Paranaense, Gustavo Marmentini.

In attacco è stato ingaggiato il messicano Cesar Romero, che era svincolato dopo avere militato nell’ultima stagione nella squadra maltese del Mosta. Chiaro che si tratta di giocatori desiderosi di dimostrare ancora il loro valore oppure di giovani che hanno voglia di farsi notare. Anche per questo, bisogna fare attenzione a questo Alashkert.

Proviamo a ipotizzare la formazione che l’allenatore armeno Varuzhan Sukiasyan, in carica dallo scorso aprile, potrebbe mettere in campo. Potrebbe essere schierato sul terreno di gioco un 4-2-3-1 con Cancarevic tra i pali, terzini Zeljkovic e Daghbashyan, difensori centrali Voskanyan e Antonic, in mediana il capitano Artur Yedigaryan e Grigoryan, sulle ali Dashyan e Artak Yedigaryan, Simonyan il trequartista mentre Romero, che conosce bene il calcio armeno, potrebbe essere la punta centrale almeno all’inizio. Non dimentichiamo che è stato ingaggiato tre giorni prima della gara ed era svincolato.

Anche il Celtic gioca in genere con il 4-2-3-1. Rodgers potrebbe quindi schierare Gordon tra i pali, Hendry e Tierney i terzini, Simunovic e Ayer i difensori centrali, Ntcham e Brown in mediana, sulle ali Dembele e McGregor, che spesso sono in grado di risolvere le gare, mentre Forrest dovrebbe essere il trequartista alle spalle della punta centrale Edouard.

Alashkert – Celtic pronostico:

Alashkert – Celtic: nessuno crede in un risultato diverso dal 2, pur tenendo presente il lungo viaggio della squadra scozzese e l’approccio con la ripresa della stagione calcistica. C’è da aggiungere che pochi credono in una partita nella quale si possano segnare più di tre gol, come dimostrano le quote dei bookmakers, basse alla voce over-under 2,5.

Alashkert – Celtic quote* scommesse con Bet365
Alashkert 10,00/ pareggio 5,25/ Liverpool 3,25
(Quote scommesse del 09/07/2018 alle ore 05:30)





Le offerte descritte potrebbero essere riservate ai nuovi utenti oppure essere scadute. Valgono le condizioni generali di contratto dei bookmaker. Vi raccomandiamo di evincere i dettagli precisi direttamente dal sito del bookmaker. Tutti i pronostici si basano sull'opinione personale dell'autore. Non esiste una garanzia di successo. Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità. 18+

* Tutte le quote di scommesse indicate erano valide al momento della redazione dell'articolo. Ogni quota di scommessa subisce variazioni. Per favore controllate le quote aggiornate sul sito del relativo bookmaker!



football line





i-bookmakers.it valuta e confronta con costante aggiornamento tutti gli importanti bookmakers autorizzati in Italia.   18+   AAMS
Bookmakers | Bookmaker online | Scommesse sportive | Scommesse calcistiche | Scommesse live | Siti di scommesse | Scommesse Online | Bookmaker
Vi raccomandiamo di scommettere con responsabilità.